Home Fitness Yoga da bendati, l’esperienza che “disconnette” e potenzia i benefici dello yoga

Yoga da bendati, l’esperienza che “disconnette” e potenzia i benefici dello yoga

Praticare yoga da bendati è un’esperienza coinvolgente che orienta tutti i sensi nella sfera interiore e promuove un auto ascolto profondo. Il concentrarsi sul qui e ora rilassa mente e corpo senza dover stancarsi per riuscire ad acquietare la mente!

Yoga da bendati, l’esperienza che “disconnette” e potenzia i benefici dello yoga- foto amando.it

L’obiettivo dello yoga da bendati è quello di arrivare a uno stato di disconnessione con i pensieri negativi e le preoccupazioni per elevare lo stadio di concentrazione e potenziare i benefici della disciplina.

Quello che è nato come un esperimento per allievi meno concentrati si è rivelata una vera e propria scoperta che ha cambiato la prospettiva di chi si approccia allo yoga.

Coprirsi gli occhi con una benda, un foulard o una bandana aiuta a focalizzare l’attenzione, concentrarsi sulle tecniche di respirazione ed eseguire ogni movimento del corpo in modo più consapevole.

Yoga da bendati: benefici

Il punto focale dello yoga da bendati è quello di eliminare la vista, il senso che maggiormente sollecita il corpo con stimoli.

Una volta eliminato il senso della vista, lo yoga da bendati spinge i partecipanti a fare leva su tutti gli altri sensi con un grado di concentrazione decisamente maggiore, un escamotage che si è rivelato davvero costruttivo:

  • Migliora la concentrazione
  • Avvicina alla pratica meditativa
  • Non si ricevono stimoli visivi che inducono ricordi e pensieri
  • Avverte il calo di concertazione attraverso la perdita immediata di equilibrio
  • Impara a sfruttare gli altri sensi
  • Crea una ginnastica per il viso che migliora le rughe di espressione

Va da sé che lo yoga in the dark potenzia tutti i classici benefici dello yoga: rilassamento, allungamento muscolare, energia extra e allineamento di corpo, mente e spirito.

Le posizioni asana dello yoga sono sempre le stesse, ma diventano più difficili da praticare per via della mancanza della vista.

Il timore iniziale di non riuscire a farcela viene spazzato via da un grado di concentrazione che semplifica la modalità di esecuzione delle asana e sgombra la mente da qualsiasi altro pensiero.

Purtroppo non esistono ancora veri e propri corsi di yoga da bendati, ma è possibile sperimentare questa modalità durante una lezione dei corsi classici.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui