Collegati con noi

Xerostomia: cause, sintomi, trattamenti e rimedi naturali

Xerostomia: cause, sintomi, trattamenti e rimedi naturali

Avere la bocca secca è un problema abbastanza comune che trova nel termine medico xerostomia la spiegazione scientifica di una condizione caratterizzata da una fastidiosa sensazione che può addirittura portare a difficoltà linguistiche.

Lingua secca- foto standard.net

La xerostomia si presenta come una sensazione di secchezza della bocca che altera la capacità di assaporare i cibi, ostacola la corretta deglutizione e può costituire un problema per il linguaggio.

La secchezza delle fauci può perdurare per qualche ora oppure un paio di giorni, specialmente se legata a uno stato momentaneo di nervosismo capace di alterare le funzioni di secrezione ghiandolare (xerostomia e ansia).

Xerostomia: Cause

Lingua e gola secca cause- foto club.oralscience.com

Generalmente alla base della xerostomia vi è un cattivo funzionamento delle ghiandole salivari maggiori, parotidi, sottomandibolari e sottolinguali, organi posizionati nella cavità orale che contribuiscono alla produzione di saliva.

Questa particolare funzione è direttamente controllata dal sistema nervoso parasimpatico, un complesso che in determinate condizioni fisiologiche come l’anzianità o in presenza di cause patologiche e non patologiche può compromettere il livello di produzione di saliva.

Non sempre però la causa scatenante di questa particolare condizione può essere imputabile all’alterata funzionalità delle ghiandole salivari.

Cause non patologiche

Insufficiente apporto di liquidi- foto totalsoftwater.com

Esiste un corredo di cause non patologiche che possono provocare la sensazione di secchezza alla bocca:

  • Liquidi – Una insufficiente quantità di acqua o l’abuso di alcol possono provocare una disidratazione del cavo orale.
  • Fumo – La nicotina aumenta la cheratinizzazione dell’epitelio interno della bocca e ispessisce le pareti interne per proteggerle dalla sigaretta, un’azione di difesa che asciuga l’ambiente.
  • Fisiologia – L’avanzare dell’età, così come lo stato di ansia o stress, può determinare secchezza alla bocca.
  • Farmaci – Terapie per l’ipertensione a base di diuretici inducono l’escrezione di potassio e acqua, aumentano il volume dell’urina e abbassano il volume sanguigno, provocando una lieve disidratazione dei tessuti.
  • Terapie antineoplastiche e immunodeficienze – Questi trattamenti riducono la funzionalità del sistema immunitario e rendono il cavo orale molto suscettibile.
  • Disturbi del sonno – Dormire con la bocca aperta, russare o “soffrire” di bruxismo possono provocare la xerostomia notturna (bocca secca di notte).

Cause patologiche

Disturbi gastrointestinali- foto amando.it

La secchezza delle fauci può essere considerata un sintomo di diverse patologie:

  • Sindrome di Siogren – La malattia autoimmune indirizza gli anticorpi contro le ghiandole esocrine e causano la secchezza delle fauci.
  • Tiroiditi – Questo tipo di malattia indirizza gli anticorpo verso le ghiandole tiroidee e creano ulteriori disturbi.
  • Fibromialgia – Il malfunzionamento delle innervazioni che attivano le ghiandole salivari e lacrimali è legato a squilibri neurologici e disfunzioni di talune aree cerebrali (xerostomia e xeroftalmia).
  • Disturbi gastrointestinali – Le gastriti potrebbero causare una secchezza della bocca associata ad alitosi e bruciori di stomaco, il reflusso gastroesofageo potrebbe determinare una xerostomia con tosse e sapore amaro e l’infezione intestinale potrebbe provocare meteorismo, pancia gonfia, bocca secca e alitosi.
  • Patologie epatiche e renali – Il malfunzionamento degli organi responsabili alla depurazione dell’organismo provoca la sensazione di bocca pastosa e sapore amaro.
  • Affezioni da raffreddamento – Il raffreddore potrebbe causare infezioni delle vie aree alte e spingere i batteri a colonizzare le mucose di tonsille e lingua.
  • Diabete – Quando il glucosio raggiunge livelli troppo alto nel sangue viene espulso nelle urine portando con sé molta acqua e provocando disidratazione in diversi distretti corporei.
  • Febbre – L’eccessiva sudorazione può causare una disidratazione che si manifesta con la sensazione di secchezza alla bocca.
  • Allergie – Le protesi dentarie o alcuni componenti di dentifrici e collutori possono provocare un’allergia che si manifesta con gengivite e bocca secca.
  • Stomatite – L’infezione di origine batterica, virale o micotica può dare vita a una xerostomia
  • Edema ghiandole salivari – L’ostruzione dei dotti che consentono di trasportare la saliva alla bocca possono causare rigonfiamento, dolore e secchezza.
  • Xerostomia idiopatica – È possibile che la sensazione di bocca secca non sia causata da alcuna causa scatenante e per questo viene definita idiopatica.

Xerostomia: Sintomi

Alitosi- foto g7smile.com

La secchezza buccale può essere accompagnata da un complesso di sintomi molto specifici:

  • Alitosi
  • Bocca pastosa
  • Carie dentali
  • Infezioni del cavo orale e sulla lingua
  • Labbra screpolate
  • Lingua secca
  • Saliva viscosa
  • Ulcere sulle cavità interne

Xerostomia: terapie farmacologiche

Farmaci antivirali- foto salute.gov.it

Le terapie farmacologiche lavorano sul quadro sintomatologico per cercare di alleviare i disturbi provocati dalla mancanza di salivazione.

Ogni terapia varia a seconda del tipo di causa scatenante, problemi di natura patologica e disturbi non patologici:

  • Farmaci antivirali, antibiotici o antifungini (infezioni virali, batteriche e fungine)
  • Gel coadiuvante dell’azione salivare (secchezza idiopatica, patologie autoimmuni o fibromialgia)
  • Alimentazione prova di grassi (patologie gastrointestinali)
  • Pilocarpina (patologie delle ghiandole salivari e sindrome di Sjogren)

Xerostomia: Rimedi naturali

Xerostomia. i migliori rimedi naturali- foto dietagrupposanguigno.it

La terapia farmacologica deve essere supportata da un regime alimentare equilibrato, una perfetta igiene orale, un corretto apporto di liquidi e qualche piccolo rimedio naturale.

  • Carciofo – Tisane e decotti a base di carciofo stimola la secrezione biliare e gestisce i difetti della colecisti che causa la sensazione di bocca amara.
  • Cardo mariano – Il cardo mariano sotto forma di integratore o infusi, così come l’ortica e la cicoria, può essere utile a gestire la bocca secca causata da una scorretta funzionalità epatica.
  • Salvia e prezzemolo – La masticazione di queste due erbe può essere utile a contrastare l’alitosi.
  • Agopuntura – Questa tecnica sembrerebbe utile a calmare i sintomi della secchezza alle fauci, a prescindere dalla causa scatenante.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 5]

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.

Lascia un comento

Termini di ricerca:

  • xerostomia rimedi
  • xerostomia rimedi naturali
  • xerostomia trattamento

Non perderti questi consigli