Vitiligine: protezione contro i carcinomi

La-vitiligine-protegge-da-melanoma-e-carcinomi

La vitiligine è una malattia della pelle che può causare diversi disturbi a livello fisico e psicologico. Di questo disturbo soffriva Michael Jackson e per eliminarlo ha deciso di subire un intervento piuttosto invasivo. Oggi si viene alla scoperta che la vitiligine protegge da melanoma e carcinomi, i tumori più pericolosi della pelle.

Lo studio condotto da alcuni ricercatori di Amsterdam ha confermato questa ipotesi. Per ottenere questo risultato, i ricercatori hanno condotto uno studio e valutato la prevalenza dei tumori della pelle in chi soffre di questa malattia.

Nell’analisi sono stati coinvolti ben 1300 pazienti ma il risultato finale è stato davvero sorprendente. Infatti, tutte le persone che soffrivano di vitiligine, hanno dimostrare di avere 3 volte in meno la possibilità di sviluppare un tumore della pelle, rispetto alle persone che non soffrono di questa malattia.

Ovviamente la vitiligine non è una malattia contagiosa ed è anche autoimmune. Attualmente non è possibile stabilire le sue origini ma si pensa che sia un disturbo ereditario e genetico. Solitamente la vitiligine si manifesta con la comparsa di macchie bianche, zone delle pelle dove manca il pigmento e la melanina.

La vitiligine interessa solitamente le zone del corpo intorno a occhi, ano, glande e genitali e alle unghie, più in generale, viso, collo, mani, avambracci, inguine.

Qual è la spiegazione di questo fenomeno? Secondo i ricercatori si ottiene una reazione autoimmune nei confronti dei melanociti che causano la vitiligine. Essi hanno un vantaggio protettivo nei confronti del melanoma, ecco perché chi soffre di questa malattia ha un rischio decisamente ridotto.

Non è la prima analisi scientifica che parla di questa possibilità, quindi possiamo pensare ufficialmente a questa malattia come qualcosa per certi versi positivo ma comunque da curare o da prendere in considerazione per tutta la vita.

Per approfondimenti: Macchie bianche sulla pelle

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]