Home Alimentazione Vitamina B12: A cosa serve

Vitamina B12: A cosa serve

Vitamina B12

La vitamina B12 (cobalamina) è una molecola complessa con un atomo di cobalto nel centro. La struttura è simile a quella dell’emoglobina (pigmento del sangue), molecola con il suo atomo di ferro al centro.

Molto spesso si tratta di una vitamina che viene a mancare ai vegani, che si privano anche del latte e delle uova. Le conseguenze della carenza di vitamina B12 sono molte, quali disturbi nervosi, sia nel campo psicologico, sia per quanto riguarda il funzionamento dei nervi e dei muscoli. La vitamina B12, inoltre, supporta il metabolismo e la conversione in vitamina A dei carotenoidi e, assieme ad altre sostanze, si attiva per la costruzione dell’acido desossiribonucleico e ribonucleico: le proteine che contengono anche tutto il materiale genetico di una persona.

Quando la carenza di vitamina B12 non viene rilevata in tempo, può provocare gravi disturbi nervosi e predisporre verso malattie quali la sclerosi multipla, un disturbo molto grave che porta alla decomposizione progressiva del rivestimento mielinico protettivo delle cellule nervose, che può portare a paralisi e infine alla morte.

I primi segni di una carenza di vitamina B12 sono:

  1. Fatica
  2. Infiammazione alla bocca
  3. Ansia costante
  4. Cattivo odore del corpo
  5. Intorpidimento delle braccia e delle gambe
  6. Difficoltà a camminare
  7. Balbuzie
  8. Mucose pallide
  9. Stanchezza
  10. Ipersensibilità al freddo
  11. Cefalea
  12. Vertigini
  13. Palpitazioni e mancanza di respiro

La vitamina B12 si trova principalmente negli alimenti di origine animale, in particolare nel fegato, nella carne, nel pollame, nelle uova e nei latticini. Inoltre, anche le ostriche, i granchi e i crostacei sono ricchi di vitamina B12.

alimenti vitamina B12

Un alimento supplementare eccellente è lievito di birra. I lieviti sono microrganismi che sintetizzano la vitamina in natura. Molluschi e crostacei sono così ricchi di vitamina B12 perché filtrano l’acqua come alimento e le alghe sono buone fonti di vitamina B12.

Di norma ogni individuo necessita della seguente dose di vitamina B12 al giorno:

  1. Bambini: tra 1 e 3 microgrammi
  2. Gravidanza e allattamento: fino a 5 microgrammi
  3. Adulti: da 2 a 4 microgrammi

La vitamina B12 è importante per i seguenti motivi:

  1. Vitalità, ottimismo, buon umore
  2. Risposta positiva allo stress
  3. Freschezza mentale
  4. Lavoro muscolare
  5. Cervello e sistema nervoso
  6. Ossa sane
  7. L’utilizzo dei lipidi
  8. Energia e metabolismo del ferro

La carenza di vitamina B12 può portare ad una anemia conosciuta con il nome di anemia megaloblastica.

I megaloblasti sono i precursori dei megalociti, i quali a loro volta, sono una forma particolare di eritrociti (globuli rossi). Una carenza di vitamina B12 conduce ad un disturbo della sintesi del DNA, con risultato una riduzione della sintesi dei globuli rossi i quali, oltre a essere presenti in numero minore, contengono molta più emoglobina del normale e risultano di dimensioni maggiori. Quindi viene ridotto il trasporto di ossigeno.

in carenza di Vitamina B12 è ideale mangiare pesce e molluschi

Un insufficiente apporto di vitamina B12 è raro e si verifica solo nei vegetariani che rifiutano la carne e pesce, oltre a uova e latticini, ma solo dopo 2 o 3 anni di continua e inadeguata assunzione di vitamina B12. Ma anche l’infestazione di parassiti nell’intestino può causare una sua carenza.

In genere, dalle analisi di una persona soggetta a carenza da vitamina B12 si evince una alterazione dei valori di laboratorio del sangue che riflettono una decadenza dell’LDH, sideremia , bilirubina. Nei casi più gravi, inoltre, il numero di globuli bianchi e le piastrine appaiono anch’esse ridotte.

Ulteriori ricerche possono confermare la diagnosi:

  1. Esame del midollo osseo, in grado di rilevare cellule giganti (megaloblasti).
  2. Il contenuto di vitamina B12 nel siero del sangue è diminuita.
  3. Usando il test di Schilling, un disturbo di ricezione di vitamina B12 può essere rilevato nel piccolo intestino.
  4. Esame delle feci per il rilevamento di uova di vermi nelle feci.
  5. Una gastroscopia allo stomaco mostra, nel caso di anemia, una mucosa gastrica con i segni tipici della lesione cronica.

Trattare la causa della carenza di vitamina B12 è la cura fondamentale, ma questo è possibile solo in pochi casi, come nell’infestazione da parassiti o nella malnutrizione.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 14 Media: 2.5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui