Collegati con noi

Verdure di stagione: ottobre

Verdure di stagione: ottobre

Siamo tornati con il nostro appuntamento mensile sulle verdure di stagione ad ottobre. È il primo mese completamente autunnale questo e sulle nostre tavole arrivano odori e sapori del tutto nuovi! Vediamoli insieme uno ad uno.

Funghi

funghi

I funghi sono un alimento molto apprezzato in cucina, si possono cucinare in svariati modi e accostare con molti ingredienti per la realizzazione di svariate ricette. Citando brevemente un elenco di quelli che per noi sono i più conosciuti non possono mancare all’appello i seguenti: Piopparello, Cardarello, Prataiolo, Porcino comune, Mazza di Tamburo, Chiodini etc.

I funghi freschi si dimostrano altamente benefici per il corpo umano, si possono anche consumare secchi dato che i valori nutritivi rimangono i soliti. Si possono trovare al loro intero fibre, sali minerali, vitamine… Inoltre da molte persone vengono integrati nei regimi ipocalorici.

Se un fungo presenta un buon sapore ed è bianco non significa che sia buono per la salute. Mai lasciarsi ingannare dall’aspetto estetico di un fungo! Basta pensare che l’Amanita primaverile – un tipo di fungo- all’apparenza (con il suo colore bianco) non sembra pericolosa ma risulta un fungo altamente velenoso per l’uomo.

Esistono comunque molti falsi miti sui funghi, come quello di evitare la raccolta di un fungo perché è nato in prossimità di una pianta dove di norma non dovrebbe nascere. Anche far assaggiare a un animale domestico il fungo in modo da vedere se è tossico non va assolutamente bene! Ovviamente è una vigliaccata e inoltre la soglia di sopportazione non è la solita tra quella di un uomo e un animale.

Zucca

semi di zucca

La zucca è un ortaggio ottimo per ottenere dei benefici ad ampio raggio. La sua composizione prevede sostanze utili per il corpo e la mente come le vitamine del gruppo B, i sali minerali, la considerevole presenza di acqua e altro ancora. Della zucca la parte commestibile è quella interna ossia la polpa, la quale è consistente e molto pastosa.

Gli studiosi hanno evidenziato interessanti proprietà benefiche tutte chiaramente offerte da questo ortaggio. Il merito è della presenza di sostanze utili al nostro organismo e adesso ne citeremo alcune: acqua, zuccheri, grassi, fibre, proteine, sali minerali, vitamine, aminoacidi etc.

Altamente salutare basta pensare che la zucca dispone di vitamine del gruppo B e altre come la A, C, E, K, J. Inoltre è una fonte di sali minerali come il calcio, il potassio, il fosforo, il sodio e quant’altro ancora.

Mangiare la zucca significa aver cura del proprio intestino, si dimostra infatti utile contro la stipsi. La presenza di sostanze antiossidanti la rende un ortaggio perfetto contro i radicali liberi e allo stesso tempo contro l’invecchiamento cellulare. Le sue proprietà diuretiche sono adatte per depurare il corpo dalle scorie. Come se non bastasse mangiare la zucca è un rimedio naturale per combattere il cattivo umore e lo stress. Ricordiamo che i semi di quest’ortaggio sono ricchi di proprietà benefiche.

Potrebbe interessarti anche:  Semi di zucca: proprietà e controindicazioni.

Radicchio

Facilita il sonno, previene i radicali liberi, alleato dell’apparato scheletrico, ottimo per perdere peso, depura l’organismo e molti altri effetti benefici. Di cosa si tratta? Del radicchio naturalmente! Questa verdura può essere consumata dai celiaci data la mancata presenza di glutine. Possiamo trovare molte curiosità in merito al radicchio, scopriamone alcune subito:

  • Sembrerebbe che il radicchio era impiegato dagli egizi per trattare la cistifellea.
  • In cucina si può usare il radicchio rosso per creare un risotto sorprendente.
  • La pelle e i capelli possono trovare benefici grazie al succo di quest’ortaggio.
  • Nel nostro Paese si sente parlare del radicchio solamente dal XVI secolo. Nella zona di Treviso fu cominciato a essere coltivato.
  • Il radicchio è una verdura che offre proprietà analgesiche e sedative, oltre a tutti gli altri benefici che sono stati riscontrati grazie al suo consumo regolare nella dieta.

In commercio si può trovare 3 tipi di questa verdura ossia: il radicchio rosso, il variegato e il radicchio bianco. Ovviamente tutti buoni per la salute del corpo umano.

Rabarbaro

rabarbaro

Il rabarbaro rientra nella famiglia delle Polygonaceae, si possono trovare tra l’Asia e l’Europa 60 specie che crescono in maniera selvatica. I tipi del genere Rheum hanno foglie di modeste dimensioni e presentano un forte rizoma molto carnoso, mentre i fiori sono decisamente piccoli. La pianta in questione è molto antica, basta pensare che nel 2.700 a.C. era conosciuta già per i suoi effetti benefici. In Cina per la precisione si hanno le prime notizie.

Non è insolito che questa verdura dopo che è stata assimilata possa cambiare il colore della pipì, il soggetto potrà notare che l’urina è più scura oppure in alcuni casi rossa.

Un consumo smodato di rabarbaro può comportare effetti lassativi e disturbi sulla digestione. Le donne che sono nel periodo dell’allattamento dovrebbero evitare il consumo di questa verdura, anche per quanto riguarda i mesi della gravidanza non è indicato mangiare il rabarbaro. Gli studiosi suggeriscono inoltre di evitarlo in caso di coliti e ulcere. Dato che può causare effetti indesiderati per via dell’interazione con vari farmaci è bene sentire il parere di un esperto prima di consumarlo se vi è presente una cura a base di farmaci.

Patate novelle

patate

Le patate novelle sono consigliate per depurare l’intestino dalle scorie inoltre si rivelano un alimento che offre proprietà diuretiche e sedative. Sono ricche di acqua e amido, nella composizione chimica vi sono proteine e fibre alimentari. Naturalmente i sali minerali e le vitamine non sono esenti da questo tipo di alimento. Per riassumere brevemente citiamo adesso alcune proprietà di questi ortaggi: antiossidanti, lenitive, vasodilatatrici, depurative etc.

La buccia della patata è altamente salutare per l’organismo, per questo motivo non dovrebbe essere rimossa ma cucinata assieme ad essa. Questo perché è ricca di proprietà salutari. La cottura al vapore è certamente il metodo più giusto per mangiarla.

Un tubero che può essere assunto regolarmente da giovani e anziani. Inoltre essendo ricca di ferro è utile per coloro che hanno una carenza di questo minerale. Ovviamente la si può cucinare in moltissimi modi e quindi può ricoprire un ruolo in cucina di tutto rispetto.

Le patate più richieste sul mercato sono la Bianca Dolce, le novelle di Cipro, la Igname, la Desiree, la Charlotte e la Re Riccardo. La patata è conosciuta ovunque, ma i Paesi dove i consumi sono maggiori sono Polonia, Germania e Russia.

Leggi anche: fecola di patate, usi in cucina

Barbabietole

barbabietole

Le molte proprietà salutari offerte dalle barbabietole sono riconosciute da tempo ormai. La barbabietola da orto (una delle 3 tipologie presenti) in cucina è un asso nella manica è conosciuta come barbabietola rossa e dal punto di vista nutrizionale è ottima. Zuccheri, fibre, acqua, proteine, grassi, carboidrati, aminoacidi, vitamine e sali minerali. Queste sono tutte sostanze che troviamo in tale alimento.

La barbabietola è un cibo dalle proprietà antiossidanti, quindi significa che rallenta l’invecchiamento cellulare e contrasta il danno causato al corpo da parte dei radicali liberi. Sono indicate per stimolare le difese immunitarie e allo stesso tempo per depurare l’organismo da scorie e tossine. Le proprietà di questo vegetale sono buone anche per combattere lo stress. Inoltre si dimostra una verdura adatta per tutti coloro che hanno carenze di ferro nel sangue.

Per quanto riguarda l’aspetto della barbabietola le foglie sono a forma di cuore, mentre il fusto può essere più di 100 centimetri d’altezza. I fiori di questa pianta presentano 5 petali e si trovano rossi oppure verdi. In merito alle tipologie di barbabietola ne sono stati riscontrati 3 ovvero: barbabietola da orto, a seguire quella da zucchero e infine quella da foraggio.

Carote

carote

Le carote rappresentano una scelta alimentare assolutamente indicata per il corpo umano. Versatili al 100% in cucina si trovano integrate in svariate tipologie di ricette. Per esempio come antipasto, secondo piatto o dessert! Le carote possono essere consumate crude o cotte, sono un’ortaggio ricco di vitamina C e altre sostanze buone.

Contro la diarrea questo alimento è un buon rimedio naturale. Ovviamente come in molti sanno già, le carote sono alleate per la salute degli occhi nonché della vista.

Le loro proprietà sono riconosciute anche per la cura della pelle. Oltre a depurare l’organismo vi sono studi che affermano il loro potere antiossidante. Insomma un cibo che offre svariati effetti salutari. Per godere dei vantaggi di queste verdure è possibile bere un concentrato di carote (anche fatto in casa naturalmente).

In Inghilterra erano usate anche per scopi ornamentali, per la precisione moltissime donne nel 1.600 indossavano le foglie di questa pianta nei capelli. Le carote sono disponibili in molte varianti e colori, pensando a questo alimento viene subito alla mente la classica carota arancione. Questo tipo è nato molto dopo, prima non era presente. In commercio troviamo carote bianche, nere, gialle e viola.

Sedano

sedano

Cominceremo subito dalle sostanze disponibili in questa verdura e in seguito ne scopriremo alcuni effetti positivi che gli esperti hanno scoperto in merito all’assunzione regolare di sedano nel proprio regime alimentare. Per cui vediamo la composizione chimica in primis:

  • Acqua
  • Fibre
  • Ceneri
  • Amido
  • Vitamine (A, B, C, D, E, K e J)
  • Proteine
  • Zuccheri
  • Aminoacidi
  • Sali minerali (selenio, manganese, fosforo, calcio, magnesio, fluoro, rame, sodio, potassio, ferro e zinco)

Giunti a questo punto non resta che parlare dei benefici che offre al corpo umano.

Il sedano è altamente digeribile e si dimostra particolarmente adatto contro la stipsi.

La presenza notevole di vitamina C rende il sedano un cibo utile contro i radicali liberi e per lo stimolo delle difese immunitarie.

È anche un pianta dalle proprietà infiammatorie e quindi è adatto in caso di asma. I semi di questo vegetale sono riconosciuti in tutto il mondo per i benefici rivolti all’apparato urinario, si dimostrano altamente diuretici praticamente. Consumarne il succo (così come la semplice assunzione della verdura) ha effetti benefici per aiutare la lotta ai chili di troppo.

La composizione chimica del sedano è adatta anche per tenere sotto controllo la pressione del sangue, ossia la regola in modo che circoli più lentamente.

Piselli

piselli

La pianta del Pisello prende origini dall’area orientale e mediterranea. Il nome botanico è Pisum sativum e per tutti coloro che non ne fossero al corrente è un alimento presente da secoli nel bacino del Mediterraneo e in Europa. Impiegato per nutrire il bestiame e naturalmente utilizzato nella nostra alimentazione.

I piselli sono famosi in tutti il mondo, rappresentano un alimento semplice ma altamente nutriente. Un ortaggio che si dimostra un tonico per il corpo umano nonché utile per combattere il meteorismo.

È incredibile pensare che solamente il 5% dei piselli (prodotti in tutto il mondo) sono destinati alla vendita come alimento fresco. Mentre tutta la percentuale più alta è commercializzata in scatola oppure congelata.

La composizione chimica di queste verdure è adatta per tutti, anche le donne in dolce attesa. Lo stesso possiamo dire per le donne che allattano visto che quest’ortaggio è una fonte indiscussa di buone sostanze (vitamine, sali minerali e proteine).

Con questo alimento è possibile preparare il pesto di piselli, un condimento originale per la pasta e inoltre molto benefico per il corpo umano.

Lattuga

lattuga 2

La lattuga è certamente tra i cibi più famosi che possiamo trovare in commercio. Le varietà sono numerose e si dimostrano tutte ottime per la nostra salute. Possiamo acquistare la iceberg, la gentile, la varietà romana, oppure la liscia, l’incappucciata e molte altre ancora. Si può definire uno dei piatti più benefici, specialmente quanto abbinata ad altri alimenti come mais, pomodori, tonno, zucchine, capperi, cetrioli etc.

Per fare il pieno di vitamine del gruppo B e altre come la vitamina A, la C e la E questo alimento è ottimo. Ovviamente anche l’acqua è un altro elemento di cui è ricca (con il suo quasi 95%) e lo stesso possiamo aggiungere sui sali minerali di cui questo prodotto da orto è ricco.

È credenza che quest’ortaggio possa essere un portafortuna in alcune occasioni, questo almeno per la Cina. Utilizzata per i regimi alimentari che puntano sull’assunzione di poche calorie, questo perché ne comporta solamente 15Kcal per ogni cento grammi di prodotto.

Questa verdura ricca di buone sostanze, offre svariati benefici tra questi, azione sedativa e già in passato alcuni popoli ne erano a conoscenza come i Greci per esempio.

Zucchine

zucchine

Una pianta che genera dei frutti verdi che possono presentare varie tonalità. Possiamo trovare numerose tipologie di zucchine come la nana verde di Milano, la grigia genovese, la tonda di Firenze etc. Le origini di questo alimento sono americane, ma oggi possiamo reperirle ovunque. La pianta delle zucchine è debole al freddo e ama moltissimo il clima temperato.

Questa verdura è benefica al 100% proprio per questo la possiamo trovare in moltissime diete alimentari anche quelle destinate all’assunzione del minor numero di calorie ovviamente. Adesso citiamo i benefici che le zucchine offrono all’uomo:

  • Migliorano il sonno e l’umore quindi sono già una scelta alimentare positiva.
  • Come accennato all’inizio sono utili per i regimi alimentare ipocalorici e inoltre si dimostrano adatte per tenere sotto controllo il colesterolo cattivo nel sangue.
  • Offrono un effetto antinfiammatorio e allo stesso tempo combattano i radicali liberi.
  • Mangiare zucchine significa prevenire la stitichezza e inoltre sono adatte per trattare la ritenzione idrica.
  • Si possono consumare anche per combattere gli attacchi di fame e ovviamente non incidono negativamente sull’aumento di peso.

Prima di concludere citiamo che le zucchine trovano ampiamente utilizzo in cucina e che possono accompagnare moltissimi piatti tra cui carne e pesce.

Melanzane

melanzane

Le melanzane sono famose per l’effetto protettivo contro i radicali liberi e per la presenza di ottimi elementi utili per il corretto funzionamento del corpo umano.

Le fibre per esempio si dimostrano adatte per la motilità intestinale e per saziare in tempi brevi. Mangiare melanzane significa interessarsi alla salute dei reni e del fegato.

Un regime ipocalorico che si rispetti presenta assolutamente le melanzane al suo interno. Molti nutrizionisti sostengono che siano indicate per stimolare il sonno e combattere la pelle a buccia d’arancia. A questo bisogna aggiungere molti altri effetti come: ricostituente, contro il colesterolo, lassativa, priva di glutine, rende le ossa più forti, previene le carenze di ferro e molto altro ancora.

Ricordiamo che non tutte le verdure si possono mangiare senza essere cotte, la melanzana è una di queste. Se viene assunta cruda risulterà tossica per il corpo umano, il motivo è rivolto alla solanina. Questa sostanza è pericolosa per l’uomo. Proprio per questo devono essere sempre cucinate le melanzane.

Evitare di consumarle la sera, specialmente in grandi quantità. Potrebbero appesantire lo stomaco ed essere digerite dopo molto tempo, causando così quella sensazione di pesantezza duratura.

Fagiolini

fagiolini

In Italia i fagiolini sono più che conosciuti sia per quanto riguarda i benefici che per le ricette da sperimentare a casa. Sono numerosi gli effetti positivi che gli esperti in materia hanno riscontrato su questo genere di verdure, e naturalmente, non è una novità che gli ortaggi siano ottimi per la salute del corpo e della mente.

La presenza di molti sali minerali quali ferro, calcio, sodio, potassio, magnesio, fosforo, rame etc. conferiscono a questo alimento svariati effetti positivi che ovviamente possiamo usare a nostro vantaggio tramite la normale assimilazione.

Bisogna anche tenere di conto delle vitamine che possiamo trovare al loro interno come la A, la C, la E, K e J per non parlare di quelle del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6 e B9). Nella composizione chimica di queste verdure non mancano gli aminoacidi e gli zuccheri quali: fruttosio, destrosio e saccarosio.

I fagiolini rappresentano una buona fonte di fibre e proteine vegetali più altre sostanze buone che offrono effetti positivi al corpo umano. Gli aminoacidi per esempio sono disponibili in una modesta quantità e varietà e tra questi troviamo: acido aspartico, acido glutammico, lisina, triptofano etc.

Ravanelli

ravanelli

I ravanelli sono ottimi per condire gustose insalatone e possiedano svariate proprietà benefiche. Trovano spazio in molte ricette e si possono integrare anche nei regimi alimentari ipocalorici. In rete si possono scorgere numerose informazioni che riguardano i ravanelli. Per esempio viene coltivata un tipologia di questo alimento in Giappone che non fatica a raggiungere i 100 centimetri di lunghezza e svariati kg di peso, il nome di questo tipo di ravanello è Daikon.

I ravanelli sono croccanti ma questo aspetto si può accentuare, semplicemente basta prendere la verdura in questione e immergerla in acqua fredda, 120 minuti sono sufficienti per questo procedimento. È incredibile pensare quanto sono antichi i ravanelli, basta pensare che si ritiene che gli egizi ne erano golosi.

Al momento dell’acquisto è meglio decidere per i ravanelli giovani che per quelli più vecchi dato che risultano molto duri da masticare. È semplice più sono grandi e maggiore è il rischio della loro elevata consistenza. Naturalmente un altro aspetto da tenere di conto riguarda l’aspetto delle foglie di questi ortaggi. Se si presentano appassite e con colori spenti significa che non sono di prima scelta.

Peperoni

peperoni

I peperoni sono il classico alimento che piace o viene odiato, il gusto particolare di questi alimenti non riscuote sempre successo tra le persone. Per gli amanti dei peperoni le scelte sono moltissime grazie alle varietà presenti sul mercato. Vediamo adesso quali tipi si possono trovare in Italia:

  • Peperone di Cuneo. Caratterizzato dalla sua classica forma quadrangolare.
  • Peperone di Pontecorvo. Molto tenero al gusto, dal sapore dolce e non è pesante da digerire, insomma sorprendente per coloro che amano i peperoni.
  • Lungo di Nocera. Dal colore verde e presenta una forma molto allungata.
  • Corno di bue. Dall’aspetto simile al Lungo di Nocera, questo peperone è decisamente dolce al gusto.
  • Peperone di Senise. Presenta un colore rosso vivo e nell’aspetto è sempre allungato, dolce per il palato. Praticamente un’altra ottima scelta per gli amanti di queste verdure.
  • Peperone di Capriglio. Ricorda un cuore nell’aspetto, si trova giallo o rosso in commercio nel nostro Paese.

In Italia è presente un commercio che ruota intorno ai peperoni molto importante. Non per caso è uno dei Paesi dove ogni anno ne vengono prodotti moltissimi a livello globale.

Fagioli

fagioli

I fagioli sono un alimento completo per il nostro corpo, si rivelano utili in molte situazioni grazie al loro potere nutrizionale che sprigionano. Per quanto riguarda le vitamine troviamo la A e alcune del gruppo B (B1, B2, B3, B5 e B6). Questi legumi sono una miniera di sali minerali e per questo si possono consumare spesso ma senza eccedere.

Diversi studi affermano che il loro consumo sia adatto per disintossicare l’organismo. Grazie alla vitamina A sono perfetti per la salute degli occhi e per contrastare i radicali liberi che ricordiamo sono nemici giurati del corpo umano. Per la salute del cuore i fagioli si dimostrano un asso nella manica e inoltre contribuiscono a combattere la stitichezza grazie alle fibre presenti in essi. Numerosi sono anche gli aminoacidi che per la nostra salute ricoprono un ruolo molto importante.

I fagioli possono accompagnare diversi legumi e si possono quindi dimostrare un piatto altamente benefico dunque. Anche assunti singolarmente sono positivi per il corpo umano, ma di certo mischiati ad altri alimenti sani rappresentano una scelta alimentare molto indicata.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

Lascia un comento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti questi consigli

  • News

    Proprietà della zucca, tutti i benefici

    Pubblicato da ClaudiaL

    Siamo tornati con il nostro appuntamento mensile sulle verdure di stagione ad ottobre. È il primo mese...

  • Alimentazione

    Proprietà della zucca: tutti i benefici e gli usi in cucina

    Pubblicato da ClaudiaL

    Siamo tornati con il nostro appuntamento mensile sulle verdure di stagione ad ottobre. È il primo mese...

  • Alimentazione

    Proprietà del radicchio rosso

    Pubblicato da ClaudiaL

    Siamo tornati con il nostro appuntamento mensile sulle verdure di stagione ad ottobre. È il primo mese...

  • Alimentazione

    Proprietà del sedano

    Pubblicato da ClaudiaL

    Siamo tornati con il nostro appuntamento mensile sulle verdure di stagione ad ottobre. È il primo mese...