Verdura e frutta di novembre

Qual è la verdura e la frutta di novembre da mettere nel carrello? Arrivati ormai alla fine dell’anno, i prodotti alimentari si avvicinano sempre di più alle necessità di un clima invernale. Nell’articolo di oggi, rubrica ormai fissa ogni mese, scopriamo i cibi di stagione che non devono mancare nel vostro carrello!

Cavolfiore

cavolfiore

Il cavolfiore è una verdura di novembre composta da acqua e una grande varietà di sostanze indispensabili per la salute fisica e mentale. Si tratta di una ortaggio eccellente dal punto di vista nutrizionale e nel corso della lettura potremmo rendercene realmente conto.

Le sostanze con azione antiossidante sono molte nel cavolfiore, tanto per citarne una c’è la vitamina C. Responsabile della stimolazione delle difese immunitarie e allo stesso tempo per la prevenzione dell’ossidazione cellulare e dell’invecchiamento cutaneo.

Mangiare cavolfiore è producente per l’apparato digestivo dato che questo alimento è ricco di fibra. Le fibre sono utili anche per purificare l’organismo, ottime dunque per lo stomaco.

Il succo di quest’ortaggio è utilizzato molto per trattare il nervosismo e la depressione. In caso di anemia il succo, come la verdura stessa, è indicato per intervenire sul problema. Questo semplicemente perché è ricco di ferro, per cui utile contro le carenze di questo minerale che può portare appunto all’anemia.

Finocchio

verdura di stagione a febbraio finocchio

La pianta del finocchio è molto diffusa, ma le sue prime origini provengono dal bacino del mediterraneo. I benefici del finocchio sono numerosi, questa pianta aromatica è un ottimo rimedio naturale contro vari disturbi. Il finocchio è una pianta resistente ed è per questo che lo si può coltivare in svariate zone con climi differenti.

Questa verdura è un potente antinfiammatorio che protegge il colon e il fegato. Ovviamente i suoi effetti positivi si possono trovare in più circostanze e adesso vederemo alcuni esempi:

  • Tiene sotto controllo la pressione del sangue ed è tutto merito del potassio disponibile in questo alimento, il quale è concentrato in grandi quantità
  • Grazie alla forte presenza della vitamina A il finocchio è utile per gli occhi. Questa sostanza è un valido antiossidante che protegge la vista e la retina. Inoltre serve per far crescere e mantenere in salute l’apparato scheletrico
  • Per alleviare le contrazioni di tipo addominale, si può impiegare questa verdura. Questo effetto è dovuto alla presenza di una sostanza che prende il nome di anetolo

Carciofo

carciofo

Il carciofo è una pianta che nella nostra cucina non manca affatto! È protagonista di ricette uniche e molto saporite, proprio come l’alimento stesso. Il periodo di raccolta generalmente è da ottobre a giugno inoltrato. Le interessanti proprietà benefiche lo catalogano come verdura ottima per il corpo umano e quindi da mangiare spesso.

Le informazioni che possiamo trovare su questo alimento sono le più svariate. Il carciofo era una verdura apprezzata dagli Egizi, i romani e i greci. È una pianta che dispone di un fusto resistente il quale è ramificato.

Nella maggior parte dei casi supera il metro d’altezza. Il nostro Paese possiede varie zone di coltivazione, come la Toscana, la Liguria, la Puglia etc. Le origini del carciofo sono mediterranee. Adesso allontaniamoci dalle curiosità e parliamo brevemente dei benefici dovuti al suo consumo.

I carciofi sono ricchi di vitamina K, una sostanza che interviene nei confronti del cervello. Ne migliora la salute e ne previene da alcune malattie, come l’Alzheimer. Inoltre è molto importante per le ossa, sia la loro formazione che l’integrità. Quest’ortaggio è un potente digestivo naturale che offre anche un effetto diuretico. Tutto questo lo dobbiamo alla presenza di inulina e cinarina.

Rabarbaro

rabarbaro

Il rabarbaro è un farmaco naturale e il nostro organismo ottiene effetti buoni dalla sua assimilazione. L’eccellente struttura chimica parla da sola, vediamola brevemente.

Come sali minerali troviamo validi elementi come il calcio, il sodio, il fosforo, il magnesio etc. Inoltre è una fonte di vitamine del gruppo B ed è ricco di vitamina C, una potente sostanza dai più effetti benefici e quello più conosciuto è rivolto allo stimolo delle difese immunitarie. Al suo interno sono presenti anche buoni quantitativi di fibre e una enorme percentuale d’acqua. Il rabarbaro è povero di grassi e lo si può assumere per perdere peso.

In questa verdura vi sono altre vitamine da contare come la C, la E, la K e la J. Per quanto riguarda i benefici adesso ne citeremo solamente 3, iniziamo subito con l’effetto lassativo. Mangiare molta di questa verdura si dimostra un potente lassativo e questo è dovuto alla composizione chimica del rabarbaro, mentre la tisana è un rimedio naturale contro la cattiva o lenta digestione. Inoltre è una bevanda utile per depurare il fegato. Naturalmente è un’ortaggio che stimola le difese immunitarie per merito delle sostanze antiossidanti al suo interno.

Patate

patate

Le patate sono dei tuberi che possiedano millenni di storia. Possiamo dire con la massima certezza che è l’alimento dove gira la maggior coltivazione e consumazione allo stesso tempo. Un alimento benefico che i medici nutrizionisti suggeriscono sempre, facendo un eccezione per i soggetti intolleranti o allergici alla patata naturalmente e coloro che devono ridurre l’assimilazione dei carboidrati.

In quest’ortaggio si trovano molti aminoacidi, minerali e vitamine. È ovvio che le sostanze classiche di questi vegetali non mancano come le fibre, le proteine, l’acqua, le ceneri etc.

Secondo molti studi sembrano esserci più o meno 2.000 varietà di patate sul pianeta. I gruppi restano 2 comunque ossia quelle a pasta gialla e le patate a pasta bianca.

Le patate contengono molto ferro e questa sostanze serve per combattere l’anemia e non solo. Essendo un alimento con altissime percentuali di potassio vengono utilizzate per combattere la ritenzione idrica.

Barbabietola

barbabietola-rossa-1

La barbabietola rossa è una verdura di cui non conosciamo bene il potenziale. In tema di cibi sani, quest’ortaggio deve essere assolutamente descritto. Ogni parte della barbabietola è commestibile ovvero le radici e le foglie. In cucina questo tubero è utilizzato cotto e crudo. Nel primo caso si rivelerà più ricca di sostanze benefiche. Mentre se cucinata tenderà a perderne molte, visto che le alte temperature distruggono parte dei valori nutritivi dell’alimento.

Il succo assunto a stomaco vuoto è suggerito per combattere una carenza di ferro. Specialmente in caso di anemia si rivela un valido alleato. Diversi esperti suggeriscono di assumere la barbabietola cruda abbinata con insalata e altri cibi buoni come zucchine, cipolla, sedano etc.

Per quanto riguarda le proprietà benefiche la troviamo come rimedio per controllare il colesterolo, per regolare le normali funzioni dell’intestino e come stimolante del metabolismo cellulare. Le fibre si occupano dell’intestino e dei livelli alti di colesterolo cattivo. Mentre per il metabolismo delle cellule, nonché le difese immunitarie, il merito è delle vitamine appartenenti al gruppo B.

Cipolla

cipolla 2

Se andiamo a cercare un ortaggio di uso comune che sia oltre tutto benefico e impiegato da moltissimi secoli troviamo la cipolla. I benefici che gli esperti hanno scoperto, in relazione al consumo di cipolle è molto interessante. Una pianta curativa che è presente nella nostra alimentazione da tempi remoti. Prima di tutto capiamo quali sostanze sono presenti nella cipolla, si comincia dalle vitamine del gruppo B, la C, K e J. Fibre, carboidrati e proteine in quantità buone. Ovviamente acqua e molti sali minerali. Inoltre aminoacidi e ben 3 tipi di zuccheri: saccarosio, destrosio e fruttosio. Parlando di benefici, adesso troviamo alcune informazioni utili da conoscere.

Nella cipolla troviamo lo zolfo, un minerale che offre effetti buoni al sistema nervoso. Questa sostanza è utile anche per la salute del fegato. Gli esperti la considerano un antibatterico e antibiotico naturale, per questo il succo di cipolla è utilizzato in varie situazioni come il trattare il mal di gola, oppure per uso locale su di una ferita.

Sedano

sedano

Il sedano, valido alleato per la cura del corpo e nel mondo della cucina. In passato, per la precisione nell’antica Roma, era ritenuto un potente afrodisiaco. Oggi il suo consumo avviene per molti più aspetti e di natura importante. Scopriamoli insieme dunque:

  • La vitamina A, la C, più altri componenti fungono da schermo protettore contro virus e diverse malattie. Sono per lo più indispensabili per il sistema immunitario e per la prevenzione dei radicali liberi.
  • Per merito del potassio e di altre sostanze, il sedano tiene sotto controllo la pressione del sangue. Evita che questa aumenti, regolando così l’afflusso sanguigno.
  • Contro la stipsi questo alimento è più che indicato, sono le fibre alimentari a intervenire in questo caso. Inoltre tale verdura sazia in poco tempo e a effetti diuretici.

Insomma il sedano è un degno alleato del corpo umano, inoltre il suo consumo non apporta molte calorie quindi assumerlo spesso non fa aumentare di peso. Per chi sta attento alla linea è un cibo perfetto.

Lattuga

La lattuga sul mercato ortofrutticolo è molto famosa, si trovano diverse varietà di tale alimento. Dalla lattuga liscia, alla iceberg, la romana e così via. Un concentrato di proprietà benefiche che possiamo ottenere con un consumo frequente di insalata, il nome comune che gli viene attribuito. Questo alimento è antico più di quanto si possa pensare, i Greci per esempio la veneravano. Questo perché ritenuta un potente sedativo.

In Cina la lattuga è considerata come un portafortuna, per questo in giorni particolarmente importanti viene mangiata. Un aspetto interessante di questo alimento riguarda il fatto che cresce praticamente in tutto il pianeta. È tra i cibi con meno resa calorica al mondo, circa 15 Kcal per un’etto di lattuga. L’ideale per le diete dimagranti, chiaramente è anche povera di grassi. È inoltre una verdura apprezzata come rimedio naturale contro la degenerazione maculare. Dobbiamo ringraziare un carotenoide, denominato zeaxantina, presente al suo interno per questo. La lattuga la si può mangiare sempre, non presenta effetti indesiderati. Almeno che non vi siano intolleranze alimentari o allergie ovviamente.

Topinambur

Il topinambur è una verdura ricca di nutrienti ed è conosciuta con il nome di carciofo di Gerusalemme oppure rapa tedesca. Secondo gli esperti assumere questo alimento, in quantitativi giusti e periodicamente, può essere benefico per il corpo umano.

Il topinambur prende anche il nome di patata americana. Si tratta di un vegetale consumabile cotto o crudo e in cucina è molto versatile.

Si possono reperire 2 varietà di questa verdura e sono la bianca precoce e la bordeaux. Nel primo caso verso la fine di agosto è possibile comprarla, mentre per la bordeaux inizio ottobre a i primi giorni della primavera.

La composizione chimica dell’alimento in questione è perfetta per i capelli e non solo.

Per esempio la vitamina C stimola le difese immunitarie e inoltre assieme ai sali minerali (che in questo caso sono il rame e il ferro) è in grado di aumentare appunto la salute dei capelli. Il ferro è importante per prevenire la stanchezza e migliorare l’afflusso dell’ossigeno nel sangue. Chiaramente è anche un alleato contro l’anemia. Per quanto riguarda la caduta dei capelli, disturbo frequente con l’avanzare dell’età, il rame è la sostanza che corre in nostro aiuto.

Cicoria

cicoria cibo

La presenza di buone proteine vegetali, zuccheri, acqua, fibre, sali minerali e vitamine ci suggeriscono di prediligere questo alimento a molti che possiamo trovare sul mercato. Certamente quando si parla di verdure basta variare un po’, visto che in linea generica sono tutte molto benefiche.

Nella cicoria troviamo molti minerali che conferiscono all’apparato scheletrico più forza e salute. Inoltre la varietà di vitamine dall’effetto antiossidante è perfetta contro i radicali liberi e l’invecchiamento delle cellule del nostro corpo. Mangiare questa verdura influisce positivamente sulla qualità del sonno e inoltre è un naturale regolatore di umore.

Secondo alcuni il decotto di cicoria, oltre a depurare l’organismo, lo si può utilizzare per il trattamento dell’acne. Basta eseguire degli impacchi locali per trarne benefici nel tempo.

All’interno di un regime ipocalorico la cicoria può esserci, dato che comporta pochissime calorie la sua assunzione.

Ravanelli

ravanelli

Ecco una verdura dalle proprietà calmanti sul sistema nervoso e che si prende cura dell‘apparato urinario, i ravanelli! Nel nostro Paese i ravanelli vanno molto crudi, ma la verdura stessa non sembra essere tanto popolare. Conoscendo le sue proprietà salutari tutti dovremmo prendere spunto da coloro che mangiano i ravanelli regolarmente. Il colore determina la tipologia dell’alimento e sul mercato ne sono presenti diversi.

Più l’ortaggio è grande maggiore è la sua solidità, quindi le persone generalmente optano per i piccoli ravanelli. Il ravanello è conosciuto per le proprietà depurative e diuretiche, queste lo rendono un prezioso elemento per la cura del corpo. In pratica le scorie e le tossine vengono eliminate facilmente assumendolo.

Facilita il sonno ed è un degno alimento contro l’insonnia. Contro le malattie influenzali e la carenze di minerali il decotto di ravanello può dimostrarsi una risorsa inaspettata.

Fagioli

fagioli

I fagioli si possono abbinare a piatti di varia tipologia, sono un alimento semplice ma ricco di sostanze buone. Questi legumi sono un contorno perfetto che sposa benissimo anche con la carne. Ovviamente in base alla ricetta si possono utilizzare come primo piatto. Puntando sulla qualità è meglio scegliere i fagioli freschi rispetto a quelli in scatola.

La ricetta pasta e fagioli non è solo un piatto conosciuto, ma anche una pietanza genuina.  Questi legumi vengono utilizzati per la carne e il pesce, come per esempio pasta fresche cozze e fagioli. Certo che nel mondo della cucina ci si può sbizzarrire con le ricette in rete.

Un piatto da provare almeno 1 volta nella vita è la crema di fagioli, ossia una vellutata di tutto rispetto. Terminiamo con la cucina citando la zuppa di farro e fagioli, una vera carica per l’organismo. Come varietà suggeriamo di mangiare i fagioli borlotti, i fagioli con l’occhio, i cannellini, i fagioli neri, i bianchi di Spagna etc.

Funghi

funghi

Questo tipo di alimento stimola le difese immunitarie, inoltre per le carenze di sali minerali, di cui molte persone possono soffrire, sono semplicemente perfetti. Tutti conoscono i funghi e in cucina tendono a dominare la situazione quanto utilizzati. Se non vi è esperienza su questi prodotti, evitare di andare a cercarli. Meglio affidarsi ai negozi di frutta e verdura oppure ai supermercati.

Conosciuti per molti aspetti positivi come per esempio quello di ritardare le rughe, questo perché intervengono sulla pelle. Sono anche una forma di prevenzione contro determinate malattie degenerative e tutto questo lo dobbiamo ai componenti antiossidanti dei funghi.

Sembrano buoni anche per il cuore e il sistema cardiovascolare. Ma si devono mangiare almeno 1-2 volte a settimana.

Zucca

zucca

La zucca è facile da coltivare, versatile in cucina e molto indicata per stare bene. Un alimento leggero da consumare il giorno o la sera senza distinzioni. In quest’ortaggio sono state riscontrare percentuali notevoli di vitamina A, alcune del gruppo B e la C. Sono disponibili in altri quantitativi la K, la E e la J.

La zucca è un rimedio naturale che ci offre madre natura contro la stitichezza. Le fibre e l’acqua ci rendono tale effetto che non dobbiamo sottovalutare se si soffre di stipsi.

Alleata del cuore e degli occhi, questo alimento è sempre buono per il nostro corpo.

La vitamina A e le fibre influiscono su questi fattori proteggendo la vista e l’apparato cardiovascolare. Per riprendersi dalla stanchezza dovuta all’esercizio fisico è possibile mangiare la zucca. Il potassio contenuto al suo interno è suggerito dagli esperti per far riprendere l’apparato muscolare.

Radicchio

radicchio-rosso

Il radicchio è un altro alimento presente nella nostra cucina da tempi antichi. Ne troviamo 3 varietà diverse, ma tutte famose e apprezzate dagli amanti di questa verdura, la quale possiamo dire che rientra nel gruppo delle cicorie. Parlando del radicchio rosso, vi suggeriamo di provarlo in una delle ricette presenti qui sotto:

  1. Risotto di radicchio rosso
  2. Cannelloni al radicchio con nocciole e bacon
  3. Vellutata di cannellini con tortelloni al radicchio rosso

Tra le dozzine di metodologie per cucinare questa verdura abbiamo scelto 3 piatti buonissimi e che lasciano senza parole. Un modo per mangiare la verdura sempre è anche la creatività e allo stesso tempo la voglia di provare nuovi sapori.

Le ossa saranno più forti e in salute con il radicchio rosso, la presenza della vitamina K e dei sali minerali rende tutto questo possibile e acquisibile in poco tempo. Mangiando spesso il radicchio ovviamente. È una verdura ottima per il fegato e per curare l’insonnia.

Castagne

Benefici delle castagne

Le castagne presentano una eccellente varietà di sostanze nutritive e si possono cucinare in molti metodi. L’albero delle castagne è di notevoli dimensioni, basta pensare che vi sono esemplari ben oltre i 30 metri d’altezza. In passato era comune mangiarle per coloro che vivevano sui monti. Sono un alimento privo di glutine e quindi adatte per i celiaci.

Le castagne presentano al loro interno le vitamine del gruppo B, ossia: B1, B2, B3, B5, B6 e B9. A queste bisogna contare anche la presenza della vitamina A e la C. Inoltre sono ricche di fibre (con il loro 8% circa), aminoacidi, sali minerali etc.

Le castagne sono utili sia nell’alimentazione dei bambini che in quella degli adulti. Assumerle significa offrire benefici all’apparato muscolare per merito del potassio. Inoltre secondo molti studi sono adatte per regolare l’umore e lo stress.

Mele

mela benefici

La mela è un frutto dalle più varietà ma questo alimento è particolarmente conosciuto sia per la mitologia che per la tradizione biblica. Offre un sapore dolce e piacevole quando viene assaggiata. La mela fa parte della grande famiglia delle Rosacee. Il melo, ossia l’albero di questo frutto, secondo diversi studi prende origini dall’Asia centrale. Questa pianta, supera senza difficoltà gli 8 metri d’altezza.

Magari non basterà consumare questo frutto per non andare mai dal dottore, ma certamente se assunta spesso offrirà vantaggi di varia tipo. Uno di questi è la facilitazione dell’espulsione delle feci, dovuta alla regolazione dell’intestino. Sono le fibre che si occupano di tale effetto. Inoltre questo frutto è un potente antiossidante, quindi offre già di per se un valido aiuto contro i temibili radicali liberi.

Uva

uva

Buona, composta da chicchi dalle dimensioni diverse e indicata per la nostra salute. È l’uva il frutto di cui stiamo parlando adesso. La si può suddividere in 2 famiglie l’uva rossa e l’uva bianca. Quest’ultima può essere anche verde o gialla sfumata.

La Sicilia e la Puglia rappresentano le regioni che più producono questo alimento in Italia.

L’uva è un frutto antiossidante e disintossicante rinnomato. La si può consumare per ripristinare gran parte dell’energie e combattere così la spossatezza. È comunque consigliata l’uva rossa per questo effetto positivo.

Le foglie sono impiegate come rimedio naturale contro la dissenteria. Si tratta di un decotto da preparare con 1 L d’acqua e 50 gr di foglie. Sono necessari almeno 60 minuti di bollittura, in seguito filtrare e consumare durante il dì non più di 2 bicchieri.

Kiwi

bavarese di mele e kiwi

Il kiwi è un piccolo frutto che presenta una buccia marrone e pelosa. Una volta privato di questa parte esterna che serve per proteggere il frutto, si può notare il suo color verde vivo e questa si tratta della parte edibile del kiwi. Le origini di questo alimento molto salutare sembrano essere cinesi. Il nome “kiwi” è dovuto a un piccolo volatile dell’Oceania che ricorda molto questo frutto.

Dal sapore forte il kiwi, può ricordare durante l’assaggio un mix di frutta. Diversi medici nutrizionisti suggeriscono di mangiare questo frutto spesso e quando è di stagione. Adatto

durante la menopausa, in gravidanza, in caso di diabete etc. Questo frutto singolare stimola la digestione, grazie alle fibre, ed è suggerito in caso di flatulenza.

Fichi d’india

fichi d'india

l’Opuntia ficus indica è una pianta grassa da cui ricaviamo i suoi frutti, ovvero i fichi d’india. Il Messico è la terra di origine di questa specie molto particolare. La pianta supera in molti casi i 3 metri d’altezza e non teme la mancanza di pioggia. Il fico d’india cresce da solo in modo spontaneo e questo prodotto di madre natura è altamente nutritivo. Al suo interno sono disponibili moltissimi flavonoidi, sostanze che migliorano la memoria e la salute del cervello. Un frutto consigliato per contrastate i parassiti presenti nell’intestino. Inoltre è altamente dissetante e perfetto per l’apparato urinario.

Svariati nutrizionisti informano che è adatto anche per i bambini dato che è ricco di sali minerali. Migliora anche la salute delle ossa ed è un’ottima forma di prevenzione dell’osteoporosi.

Cachi

cachi

Un frutto che nasce in Asia orientale, l’albero grande può superare i 15 metri in altezza. Secondo molti studi questo alimento è coltivato da più di 2.000 anni. Per gli amanti dei frutti dolci, questo è certamente uno dei migliori che si può gustare. Devono passare 4 anni dalla prima volta in cui la pianta offre il cachi. Dal colore arancione vivo, sono molto invitanti. La Sicilia è la regione dove si possono trovare ottimi cachi, difatti vengono spenditi anche in Paesi esteri. All’interno di questo frutto vi sono: vitamine, sali minerali, aminoacidi, acqua, zuccheri, fibre, proteine, carboidrati etc. Un prodotto che ci offre molteplici vantaggi in termini di salute. Per esempio è un forte lassativo per merito delle fibre, inoltre stimola le difese immunitarie grazie alla vitamina A e C. Questo e molto altro ancora mangiando spesso i cachi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL