Home Benessere Varicella: rimedi naturali per alleviare il fastidio

Varicella: rimedi naturali per alleviare il fastidio

La varicella lascia spazio a qualche piccolo stratagemma lenitivo. Come gestire i fastidi della varicella con rimedi naturali!

Varicella- foto azertag.az

La malattia infettiva dovuta al virus Varicella zoster (VZV) della famiglia degli Herpesviridae è passata da malattia dell’infanzia (5-10 anni) a incubo per adulti e anziani.

Il vaccino ha ridotto drasticamente il contagio della varicella, ma chi non è stato contagiato in precedenza o chi non ha ricevuto la vaccinazione continua a essere un soggetto a rischio.

Varicella

Varicella nei bambini- foto oceania.org

Il virus Varicella zoster risiede solo nell’organismo umano e questo limita il contagio da persona a persona, rigorosamente per contatto diretto o via aerea.

L’incubazione della varicella richiede 2-3 settimane e la malattia si evolve in 3-4 giorni con la comparsa di rash cutanei (tronco, arti, viso e testa), febbre leggera, mal di testa, inappetenza e malessere generale.

Fortunatamente, però, il grado di contagiosità delle persone affette da varicella va dai 5 giorni precedenti ai 5 giorni successivi alla manifestazione della malattia.

Ma le bolle della varicella quanto durano? Il decorso prevede 7-10 giorni nei bambini e qualche giorno in più negli adolescenti e negli adulti, portando con sé un notevole disagio.

Le macchie rosa o rosse sollevate che si trasformano in vesciche piene di liquido sono talmente pruriginose che spingono a grattarsi e a cercare un po’ sollievo (che non arriva in questo modo).

Complicanze

La situazione può diventare più complicata se si tratta di persone con sistema immunitario indebolito, anziani e donne incinte.

In questi casi non è raro che la varicella sviluppi polmonite VZV, encefalite, infezioni della pelle, sepsi, problemi alle articolazioni, infezioni dei tessuti molli e altro ancora.

Prevenire la varicella

Vaccino- foto pixabay.com

Certo evitare il contagio con persone affette da varicella può essere un ottimo metodo protettivo, ma nulla di paragonabile al vaccino.

Il vaccino contro la varicella immunizza dal virus con stime del 98% nei bambini e del 75% negli adolescenti e negli adulti. Oltretutto riduce i sintomi della varicella o le complicanze in caso di contagio.

Viene raccomandato per i bambini piccoli (due dosi, una a 12-15 mesi e una a 4-6 anni), i pre-adolescenti (due “richiami” a mesi di distanza per bambini da 7-12 anni  e adolescenti da 13 anni in poi) e gli adulti non vaccinati (due dosi somministrate a distanza di 4-8 settimane).

Il vaccino non è consigliato per le donne incinte, i soggetti con allergie alla gelatina o alla neomicina antibiotica e le persone immunodepresse.

Non hanno bisogno del vaccino, invece, coloro che hanno già preso la varicella e le donne incinte che hanno contratto il virus prima della gravidanza (immunità trasmessa anche al bambino per i primi mesi di vita).

Varicella: rimedi naturali e della nonna

Rimedi varicella- foto thanhnien.vn

La varicella può risolversi spontaneamente in 5-10 giorni o può richiedere l’assunzione di farmaci da banco destinati ad alleviare la manifestazione primaria della varicella e i suoi sintomi secondari.

Per qualcuno il decorso può sembrare “eterno” e difficile, ma fortunatamente è possibile far leva sui rimedi naturali per prurito della varicella.

In particolare si tratta di rimedi naturali contro il prurito della varicella e in alcuni casi anche di soluzioni per le cicatrici della varicella. E allora quali rimedi naturali applicare?

Non ci resta che scoprire come alleviare il disagio da varicella con alcuni rimedi naturali semplici e veloci.

Acqua e bicarbonato

Bicarbonato- foto pixabay.com

La miscela di acqua e bicarbonato può essere utile per alleviare la sensazione di prurito e l’irritazione da varicella.

Questa è la soluzione perfetta sia che si vogliano dei rimedi naturali per la varicella nei bambini sia che si intenda gestire i sintomi della varicella negli adulti con rimedi naturali.

È sufficiente mescolare mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio e un bicchiere d’acqua, immergere un panno pulito e tamponare la soluzione nelle parti interessati.

Neem

Foglie di Neem- foto pixabay.com

Il lillà indiano o Neem possiede alcune proprietà che contrastano l’espressione del virus, seccano ogni bolla della varicella e riducono il prurito.

Tutto quello che bisogna fare è schiacciare qualche foglia di Neem e applicare il composto sulle parti interessate oppure bere un infuso a base di foglie di Neem.

Farina d’avena

Farina d’avena- foto womond.com

Forse qualcuno conoscerà il rimedio a base di farina d’avena per alleviare il prurito causato dalla varicella e idratare la pelle.

Per gestire la varicella sin dai primi sintomi, basta preparare un bagno rilassante con 2 tazze di farina d’avena e 2 litri di acqua tiepida e immergersi per 15-20 minuti.

Camomilla

Camomilla- foto pixabay.com

Le proprietà emollienti, antisettiche e antinfiammatorie sono ideali per alleviare il prurito della varicella e lenire la pelle.

Basta immergere un paio di bustine di camomilla in una tazza di acqua calda, lasciare raffreddare, immergere un batuffolo di cotone, applicarlo sulle aree coinvolte e asciugare la pelle dopo gli impacchi.

Miele

Miele- foto pixabay.com

Avete mai pensato al miele come uno dei rimedi naturali per alleviare il disagio da varicella? Ebbene le proprietà del miele permettono di alleviare il prurito e favorire la guarigione delle vesciche.

In questo caso non bisogna far altro che acquistare un miele di prima qualità, cospargerlo sulla zona per 10-15 minuti e ripetere l’operazione un paio di volte al giorno.

Olio di lavanda

Olio di lavanda- foto pixabay.com

L’olio di lavanda si rivela ottimo in caso di varicella. È uno dei rimedi della nonna che riduce l’irritazione e il prurito della varicella per quanto dura.

In questo caso occorre diluire qualche goccia di olio essenziale con un po’ di olio di mandorle, applicare sulla parte interessata, lasciare asciugare la soluzione e ripetere almeno due volte al giorno.

Olio di sandalo

Olio di sandalo- foto pixabay.com

Olio di sandalo sviluppa delle proprietà antinfiammatorie e antisettiche che riescono a seccare le pustole della varicella e a ridurre la comparsa delle cicatrici.

Come disinfettare le pustole da varicella? È sufficiente versare qualche goccia di olio essenziale e qualche goccia di olio di mandorle, applicare sulle zone interessate e continuare così fino a completa guarigione.

Calendula

Calendula- foto pixabay.com

Tra i rimedi naturali per alleviare il disagio da varicella spicca anche la calendula, una pianta officinale nota anche per la sua capacità di alleviare il prurito.

In questo caso occorre versare due cucchiai di fiori di calendula e un cucchiaino di fogli di amamelide in una tazza di acqua e lasciare riposare la soluzione per 12 ore.

Successivamente basta tritare il macerato, applicare il rimedio sulle eruzioni cutanee, lasciare asciugare e risciacquare delicatamente.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui