Home Alimentazione Uva: proprietà, calorie, benefici e falsi miti

Uva: proprietà, calorie, benefici e falsi miti

L’uva è un frutto costituito da bacche più o meno piccole, rotonde o allungate riunite in grappoli che conserva notevoli proprietà benefiche per la bellezza e la salute generale. Si tratta di un frutto ricco di acqua, zuccheri e nutrienti che viene identificato per colore (bianco, nero o rosato) e impiego (da tavola, da vino o da essiccare).

Uva- foto nonsprecare.it

Nutrienti uva

Gli acini di uva rappresentano la parte commestibile del frutto, la porzione che contiene tutti i nutrienti e le proprietà benefiche:

  • acqua,
  • zuccheri,
  • proteine (amminoacidi essenziali come fenilalanina, isoleucina, lisina, metionina, valina, treonina e triptofano)
  • fibre
  • sali minerali (potassio, calcio, fosforo, ferro, sodio, zinco e rame)
  • vitamina A
  • vitamine del gruppo B
  • vitamina C
  • vitamina E

Proprietà benefiche dell’uva

Proprietà uva- foto donnaclick.it

Il complesso vitaminico e i sali minerali presenti sviluppano le proprietà benefiche dell’uva. In particolar modo, la maggior parte dei benefici vengono ricavati dagli antiossidanti contenuti, sostanze in grado di combattere i radicali liberi prodotti dall’organismo, composti tossici che distruggono e deteriorano le cellule.

Gli antiossidanti contenuti nei grappoli di uva eliminano i radicali liberi e realizzano le loro proprietà benefiche anche in altri ambiti:

  • Controllo colesterolo – Il resveratrolo presente nella buccia è un fenolo non flavonoide capta e disattiva le molecole deputate al trasporto di acidi grassi e del colesterolo nel sangue.
  • Depurazione fegato – Gli antiossidante e le vitamine A e C aumentano la solubilità dei tossine e xenobiotici accumulati nel fegato e mirano a liberarsene attraverso le feci.

Ampeloterapia

L’ ampeloterapia non è altro che la cura dell’uva che punta nel consumo del frutto delle varietà da vino e ben matura, come unico alimento giornaliero. Il concetto alla base di questa cura a base di uva presuppone che il frutto non subisca tutte le manipolazioni a cui viene sottoposta prima di essere posta in commercio.

La cura dell’uva può essere protratta per alcuni giorni, salvo sorseggiare tisane rilassante o depurative alla sera e bere  acqua minerale naturale in quantità moderata durante il giorno. Si tratta di un sistema indicato per disintossicare e ringiovanire l’organismo, soprattutto in di artrite, ritenzione dei liquidi, gotta, stitichezza e disturbi digestivi.

Uva nella dieta: l’uva fa ingrassare?

L’uva fa ingrassare? L’incompatibilità dell’uva con qualsiasi dieta è uno dei temi più controversi. Si tratta infatti di uno dei frutti più zuccherini essendo composta da carboidrati, protidi e lipidi che spesso viene escluso dai regimi alimentari per evitare che vanifichi tutti gli sforzi per dimagrire.

L’uva fa ingrassare?- foto dieta.pourfemme.it

In realtà, qualsiasi alimento o bevanda comporta un accumulo di energia che può diventare riserva e quindi grasso adiposo, soprattutto se non viene smaltita. Nel caso particolare, le poche Kcal e l’elevato livello di zuccheri semplici di un acino d’uva lo rendono poco consono per essere mangiato in grandi quantità.

Come si comporta l’uva rispetto agli altri frutti? Si possono confrontare le  61 Kcal di 100 grammi di uva con:

  • 59 Kcal della mela
  • 53 Kcal della pera
  • 61 Kcal del kiwi
  • 55 Kcal della prugna
  • 65 Kcal del mango

Nonostante l’elevato contenuto di zuccheri semplici, l’uva di distingue per le sue proprietà benefiche. L’uva è  una fonte di benessere e una perfetta alleata naturale della salute.

Le fibre miscelate con acqua restituiscono un potere saziante che attenua il senso di fame e favorisce una buona diuresi.

Uva: controindicazioni, effetti collaterali e falsi miti

Il complesso nutritivo e il livello di zuccheri semplici dei grappoli d’uva presentano alcune controindicazioni, effetti collaterali che spesso si sono persi nella memoria e trasformati in falsi miti:

  • Effetto lassativo – Se viene assunta con altri cibi o sostanze con effetti lassativi rischia di apportare disturbi di tipo diarroico o colite con dolori addominali e flatulenza.
  • Glicemia – L’elevato apporto di zuccheri semplici risulta controindicato per i soggetti con diabete.
  • Emorroidi – Frutta e ortaggi di colore viola come uva, mirtilli e melanzane riparano la cute e rinforzano i capillari. “L’uva aumenta il rischio di emorroidi” è un falso mito!
  • Pressione alta – L’elevata quantità di acqua e la concentrazione di potassio favoriscono l’eliminazione dei liquidi nelle urine.
  • Gravidanza – L’uva può essere assunta in gravidanza. È preferibile non consumarla a cena perché potrebbe avere effetti eccitanti sul feto.

Uva e cosmesi

Il complesso di antiossidanti dell’uva viene sfruttano nel campo della cosmesi per la produzione di prodotti atti a levigare, schiarire e disinfettare la pelle. Ma come agiscono gli acidi e il PH del succo?

Uva e cosmesi- foto rinnovabili.it
  • Azione ringiovanente – L’azione antinfiammatoria e ricostituente delle vitamine presenti regolano la resistenza dei capillari, stimolano la produzione di collagene e favoriscono il ricambio cellulare.
  • Azione curativa – La presenza delle vitamina del gruppo B come tiamina, niacina e riboflavina favoriscono rispettivamente la sintesi di collagene, il funzionamento di alcuni coenzimi che incoraggiano molte reazioni di ossidoriduzione delle cellule e il rallentamento dell’azione dei radicali liberi.

Ma come si presentano i prodotti cosmetici a base di uva? In commercio si possono trovare tantissimi prodotti che utilizzano le proprietà dell’uva come creme viso, lozioni corpo, shampoo e altro.

Le fibre e polifenoli di polpa, buccia e semi d’acino vengono sfruttati in ambito cosmetico per realizzare prodotti dalle proprietà antiossidanti a base di uva.

I semi o vinaccioli vengono aggiunti per aromatizzare profumi e utilizzati per produrre un olio essenziale derivato dalla premitura a freddo del frutto. L’olio dei vinaccioli viene usato tanto in cucina come sostituto dell’olio di oliva (abbassa i livelli di colesterolo nel sangue) quanto come olio per massaggi (protegge le membrane cellulati dai danni esterni e dall’invecchiamento cellulare).

Uva ursina

Cos’è l’uva ursina? Si tratta di un tipo di uva molto diffuso nelle regioni più fredde e montagnose che però non è commestibile così come si presenta, se non sotto forma di infusi e decotti.

Le foglie di uva ursina vengono usate come ingrediente per realizzare prodotti fitoterapici dalle proprietà curative per i disturbi dell’apparato urinario e le disfunzioni legate alla prostata.

Uva passa

Uvetta- foto viverepiusani.it

L’ uva passa o uvetta non è altro che uva essiccata mediante esposizione al sole o a getti di aria calda. Si tratta di un prodotto ricco di zuccheri e calorico rispetto all’uva fresca. La consistente presenza di calcio, ferro, fosforo, potassio e vitamina A può essere utile per creare un rimedio naturale a base di uvetta (decotto con 2 cucchiaini di uvetta e acqua bollente) in caso di magrezza, anemia, bronchite e laringite.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui