Home Benessere Tutte le cose da sapere sulle Lenti a Contatto

Tutte le cose da sapere sulle Lenti a Contatto

lento-contatto-realta-aumentata_242443

Per molte persone, affette da problemi visivi, le lenti a contatto possono essere un ottimo rimedio per evitare l’utilizzo delgi occhiali che spesso può rivelarsi, scomodo, fastidioso ed antiestetico. Le lenti infatti sono pratiche da mettere, risultano comode e permettono uan visione a 360 gradi risolvendo al meglio qualsiasi problema visivo. Ovviamente è sempre necessario scegliere la lente a contatto giusta per il nostro problema visivo e per i nostri occhi. Per adottare la soluzione giusta basterà conoscere a fondo la vasta gamma di lenti disponibili sul mercato e le varie caratteristiche.

Innanzittuo il primo consiglio da seguire è quello di rivolgersi ad uno specialista, i migliori in grado di consigliare il tipo di lente da usare in base al difetto visivo sono certamente gli ottici e gli oculisti, esperti del settore. Non affidatevi perciò a persone poco esperte o che vi indicano prodotti di scarsa qualità potreste finire per peggiorare la vostra situazione, invece di migliorarla.

La gamma di lenti presenti sul mercato: come scegliere il tipo giusto

In passato le uniche lenti a contatto immesse in commercio furono quelle rigide. Si trattava di lenti efficaci, ma difficili da portare, perchè scomode, molto spesse e poco confortevoli. Col tempo però l’evoluzione tecnologica e la ricerca ha permesso di creare le nuove lenti a contatto morbide, comode da portare, pratiche e facili da utilizzare. Tra le lenti morbide troviamo quelle semestrali, annuali, mensili, settimanali e giornaliere.

Sul mercato sono presenti anche le lenti giornaliere, ossia che durano solamente 24 ore, si aprono la mattina, si indossano e si gettano via la sera, quando la giornata è finita.  Il giorno successivo si può utilizzare un altro paio di lenti nuove, Si tratta di lenti a contatto giornaliere, morbide, facili da usare, si indossano in fretta e con facilità inoltre sono ricche d’acqua, comode, idratanti e perfette per essere portate durante tutta la giornata. In tal modo inoltre viene ridotto al minimo il rischio connesso all’igiene delle lenti a contatto, che in tal modo non devono essere pulite e lubrificate, e non possono nemmeno essere contaminate da agenti patogeni o microrganismi potenzialmente pericolosi per la salute. degli occhi

In alternativa alle lenti giornaliere, per contenere i costi, possono essere acquistate le lenti a contatto mensili, si tratta di lenti morbide che possono essere usate solo per circa un mese, dopo la fine delle quattro settimane le lenti devono essere sostituite. Queste lenti sono fra le più economiche in commercio, ma rispetto alle lenti giornaliere richiedono una maggiore attenzione. Dunque è importante pulire le lenti a contatto ogni sera, subito dopo averle tolte usando sempre delle soluzioni specifiche per pulirle. Infine le lenti devono essere riposte nel porta lenti immerse nel liquido.

Le lenti a contatto progressive infine permettono di correggere più di un difetto della vista, ad esempio la miopia e la presbiopia, ma possono essere utilizzate contemporaneamente da persone sia presbiti che astigmatiche. Si tratta di un particolare tipo di lenti multifocali e permettono di vedere perfettamente e molto bene a qualsiasi distanza e con qualsiasi difetto visivo. Sono costruite con materiali moderni e sottili, molto facili da indossare, comode e leggere.  Nella gamma di lenti progressive sono commercializzate anche le lenti progressive antiriflesso utili per eliminare qualsiasi riflesso che può risultare fastidioso, ad esempio quando si guida e il sole ci acceca.
Proprio grazie a ciò questa tipologia di lenti sono fra le più diffuse.

imagesTroviamo poi le lenti a contatto notturne queste lenti sono  prescritte dallo specialista e vengono utilizzate in particolari circostanze, ad esempio nel caso il paziente abbia contratto il cheratocono, una particolare patologia della cornea, che  porta lentamente ad avvertire l’assottigliamento e la curvatura verso l’esterno nella zona centrale dell’occhio, in tal caso le lenti da vista notture aiutano a correggere questo difetto e a curare la malattia.

Dunque le lenti rigide utilizzate durante la notte servono proprio ad aiutare la cornea a riprendere la sua normale forma. Infine troviamo anche delle lenti notturne che, applicate prima di andare a dormire e levate poi la mattina, permettono ai soggetti che li indossano di vedere correttamente durante la giornata correggendo i problemi visivi. Infatti queste particolari lenti a contatto compiono un’azione rimodellante sulla cornea. Queste lenti “miracolose” possono correggere alcuni fastidiosi visivi molto fastidiosi come la miopia e l’astigmatismo, ma soltanto in forme lievi.

Ovviamente solo queste lenti a contatto possono essere indossate di notte, mentre le altre lenti a contatto non devono assolutamente essere portate durante la notte perchè causerebbero gravi problemi agli occhi irritandoli e causando anche pesanti danni.

Per giocare con le lenti a contatto si possono trovare in vendita anche le lenti a contatto colorate che servono a modificare il colore dell’iride, in base ai propri desideri. Alcune lenti a contatto hanno un colore che sembra troppo innaturale, mentre quelle più tecnologiche permettono di avere un colore molto più naturale.  Le lenti colorate possono essere di tre tipi: migliorative, di mascheramento e a fantasia. Le lenti colorate migliorative non cambiano il colore dell’iride, ma ne migliorano l’aspetto. Le lenti di mascheramento possono trasformare il colore a piacimento della persona,  mentre le terze hanno particolari colori, disegni e fantasie.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui