Home Salute Tremore alle mani: cause, sintomi e trattamenti

Tremore alle mani: cause, sintomi e trattamenti

Il tremore alle mani inteso come oscillazione ritmica e involontaria delle mani è una patologia che può dipendere dall’uso di droga o alcol e da particolari condizioni fisiologiche, non sempre legate all’età del paziente.

Tremore mani- foto inhomephysicaltherapy.ca

L’oscillazione involontaria e ritmica delle mani viene attivata dall’azione contrapposta di due gruppi muscolari, una condizione che può rendere difficile anche l’azione più banale.

Alla base del tremore alle mani possono esserci diverse condizioni mediche o situazioni che non hanno necessariamente una natura patologica come stress, ansia, emozioni e fame.

Tipologie dell’oscillazione delle mani

Tremori interni- foto inran.it

La molteplicità delle cause che possono sottendere al tremore alle mani e la possibilità che l’oscillazione possa non essere percepita (ampiezza minima e frequenza elevata) fanno si che la patologia possa essere classificata secondo vari criteri.

Classificazione in funzione del momento

Tremore a riposo- foto salute.robadadonne.it
  • A riposo – Il lieve tremore alle mani si manifesta quando non si svolge alcuna attività e scompare addirittura quando le mani sono in azione.
  • In azione – Le mani iniziano a tremare soltanto viene compiuto un movimento volontario.
  • Posturale – Il problema compare solo se si assume una posizione particolare.
  • Cinetico – Il tremore si manifesta appena le mani compiono movimenti complessi.
  • Isometrico – L’oscillazione compare quando viene compiuto un movimento contro resistenza che richiede forza (es. aprire una bottiglia di acqua).

Classificazione in base alla sintomatologia

Tremore Parkinsoniano- foto sienanews.it
  • Fisiologico – Il leggero tremore alle mani è fisiologico quando non è percepibile, ma può aumentare in condizione di stress psicofisico.
  • Cerebellare – Il tremore alle mani intenzionale si manifesta dopo aver compiuto un’azione propositiva, ma risulta la conseguenza di lesioni e alterazioni delle funzionalità del cervelletto (dismetria, disartria, nistagmo e problemi a deambulare).
  • Essenziale – Il tremore essenziale non nasconde una causa bene definita, anche se si crede in un coinvolgimento del corredo genetico (assente nel sonno e a riposo, inizia in modo intermittente e aumenta con l’età).
  • Parkinsoniano – Il tremore diviene conseguenza dei danni che la malattia crea alle strutture responsabili dei movimenti coordinati (tremore esordisce in una mano, peggiora con stati emozionali e si manifesta anche a riposo).
  • Psicogeno – L’oscillazione viene determinata da problemi psicologici (compare in condizioni di forti emozioni e scompare appena passato l’evento, può migrare in altre parti del corpo e si presenta a riposo e in movimento).

Classificazione in funzione della frequenza delle oscillazioni

Tremori a media frequenza- foto allsports-physicaltherapy.com
  • Tremori a bassa frequenza – Le oscillazioni restano inferiori ai 4 Hertz.
  • Tremori a media frequenza – La frequenza è compresa tra i 4 e gli 8 Hertz.
  • Tremori ad alta frequenza – Le oscillazioni superano gli 8 Hertz.

Tremore alle mani: Cause

Tremori alle mani- foto newhealthadvisor.com

Le cause del tremore alle mani possono essere malattie e situazioni che possono coinvolgere sia i giovanissimi che gli anziani.

  • Sclerosi multipla – La malattia autoimmune colpisce il sistema nervoso centrale a qualsiasi età (ma è più frequente tra i 20 e i 50 anni) e distrugge la guaina mielinica che circonda i neuroni, disperdendo le informazioni che arrivano dal e verso il cervello.
  • Ictus – La perdita di funzionalità di un’area cerebrale può provocare lesioni al cervelletto, una condizione che può provocare tremore alle mani nei giovani e negli anziani afflitti da patologie vascolari o abuso di alcol e droghe.
  • Lesione cerebrale traumatica – Il violento colpo in testa può compromettere il tronco encefalico e il cervelletto.
  • Parkinson – La malattia neurodegenerativa provoca la morte delle cellule dei neuroni e compromette la funzionalità delle strutture interconnesse responsabili del controllo motorio.
  • Tumori cerebrali – I tumori che si formano a livello del mesencefalo compromettono il centro che gestisce i movimenti coordinati.
  • Malattia renale cronica – La perdita della funzionalità renale determina un aumento dei livelli di potassio nel sangue e una perdita della forza muscolare.
  • Ipertiroidismo – L’eccessiva secrezione tiroidea di ormoni T3 e T4 induce il sistema nervoso simpatico ad accelerare i sistemi corporei.
  • Sindrome Fenilchetonurica – La malattia pediatrica causata dalla mutazione del gene PAH dà origine a un accumulo di fenilalamina nel sangue che non si trasforma in tirosina e a deficit funzionali nei neurotrasmettitori essenziali.
  • Ipoglicemia – I bassi livelli di glucosio nel sangue non sostengono l’attività del cervello sprovvisto di scorte di glicogeno.
  • Neuropatia periferica – Il sistema nervoso periferico viene compromesso e non gestisce le informazioni raccolte dai recettori, una patologia che causa prevalentemente tremore alle mani negli anziani.
  • Droghe – La droga agisce proprio sul sistema della noradrenalina e dopamina responsabile dei movimenti coordinati.
  • Crisi di astinenza da alcol – La mancanza di alcol in circolo crea una condizione di astinenza con una imponente sintomatologia.
  • Intossicazione da mercurio – Il mercurio provoca gravi danni cerebrali, specialmente alla regione deputata al controllo motorio.
  • Consumo di caffeina e stress – Stress, caffè, ansia e agitazione amplificano il tremore alle mani.

Diagnosi

Diagnosi tremolio alle mani- foto mondopets.it

Il medico dopo aver valutato il quadro sintomatologico del paziente può decidere di approfondire la condizioni con analisi ed esami strumentali:

  • Esame fisico – Valutazione di riflessi, tono muscolare e forza nelle mani.
  • Esame neurologico – Determinazione delle capacità motorie e sensoriali.
  • Esami del sangue – Considerazione della funzionalità tiroidea e di altre patologie del metabolismo.
  • Tac o Risonanza magnetica del mesencefalo – Analisi di eventuali lesioni.

Tremore alle mani: Cure e trattamenti

Cure per il tremore alle mani- foto it.nextews.com

Il trattamento del tremore delle mani può variare a seconda della causa scatenante: terapie farmacologiche, chirurgia e rimedi naturali.

Terapie farmacologiche

Beta bloccanti- foto inran.it
  • Cerebrale – Etanolo per un effetto calmante e psicofarmaci e anti convulsivi per ridurre l’oscillazione.
  • Parkinsoniano – L Dopa per migliorare i livelli di dopamina.
  • Essenziale – Beta bloccanti, anti epilettici e tranquillanti per tenere sotto controllo i sintomi neurologici.
  • Fisiologico – Beta bloccanti per trattare il tremolio alle mani.

Trattamento chirurgico

Stimolazione cerebrale profonda- foto cannabisreports.com

L’intervento chirurgico può risolvere il tremore alle mani in modo definitivo, ma ovviamente può essere eseguito solo se lo specialista lo ritiene necessario:

  • Stimolazione cerebrale profonda – Installazione di un elettrodo a livello del talamo per generare impulsi elettrici che riducono i tremori alle mani.
  • Talamotobia – Creazione di lesioni nel talamo che ostacolano i messaggi responsabili del tremore.

Rimedi naturali

Evitare il caffè- foto blog.giallozafferano.it

L’efficacia dei rimedi naturali è riscontrabile più che altro nei casi in cui il tremore alle mani sia causato da stress, forti emozioni ed eventi traumatici:

  • Integratori (magnesio per rilassare la muscolatura, vitamine del gruppo B per sopportare lo stress, acido alfa lipodico per combattere i radicali liberi)
  • Evitare droghe
  • Ridurre l’assunzione di alcol
  • Limitare il consumo di caffeina
  • Dormire almeno 8 ore al giorno
  • Evitare situazioni stressanti
  • Ricorrere a un fisioterapista per migliorare il tono muscolare
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 2,5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui