Home Bellezza Come trattare i pori dilatati con rimedi naturali

Come trattare i pori dilatati con rimedi naturali

I pori dilatati rappresentano uno degli inestetismi della pelle più comuni determinato dall’ostruzione dei condotti d’uscita delle ghiandole interne che producono il sebo. Ma è possibile trattare i pori dilatati con rimedi naturali?

Come trattare i pori dilatati con rimedi- foto bellezza.robadadonne.it

La funzione dei pori della pelle è quella di consentire il processo di traspirazione della pelle e determinare un aspetto idratato e morbido. Non rappresentano quindi un problema, a meno che non aumentano le dimensioni e appaiono aperti.

In situazioni normali, la quantità di grasso prodotto dalle ghiandole serve a conferire acidità alla pelle e a mantenerla lubrificata per prevenire infezioni causate da batteri, virus e funghi.

È possibile che fattori esogeni ed endogeni quali predisposizione genetica, invecchiamento, esposizione ai raggi UV, fattori tossici ambientali (fumo, pesticidi e altro), acne e seborrea possano determinare una iperproduzione di sebo.

Quando la produzione di sebo aumenta e sorpassa il livello neutro finendo per accumularsi nei pori della pelle e mantenere un eccesso di sostanze di scarto e cellule morte.

La pelle appare lucida e grassa e determina la formazione di punti neri, brufoli acne! Fortunatamente è possibile gestire i pori dilatati con rimedi naturali efficaci e rendere questo inestetismo meno evidente.

Pori dilatati viso: rimedi naturali

Pori dilatati viso: rimedi naturali- foto acnease.com

Quali sono i rimedi per pori dilatati? È possibile tentare di ridurre gli inestetismi cutanei di forma circolare e dimensioni comprese tra 0,e e 0,6 millimetri che rendono il tono della pelle irregolari con rimedi naturali. È ora di scoprire come gestire i pori dilatati con rimedi 100% naturali:

  • Siero di latte – È sufficiente lavarsi il viso la sera, passare un batuffolo di cotone imbevuto nel siero di latte, lasciare agire per 20 minuti e risciacquare con acqua fredda per ridurre la dimensioni dei pori.
  • Maschera di miele, limone, mela e yogurt – La combinazione di una cucchiaiata di yogurt e una mela arricchita da un cucchiaio di miele e un po’ di succo di limone realizza un impasto omogeneo da applicare sul viso per 15-20 minuti.
  • Trattamento alle mandorle – Basta frullare 1/3 di tazza di mandorle, aggiungere poco a poco l’acqua alla polvere di mandorle fino a ottenere un impasto da applicare sul viso, lasciare in posa per 30 minuti e sciacquare con acqua tiepida per ottenere risultati apprezzabili.
  • Maschera di limone – Dal momento che il limone stringe è sufficiente mischiare del succo di limone con un po’ d’acqua, immergere del cotone e lasciare agire il liquido per circa 30 minuti e risciacquare con acqua fredda.
  • Rimedio alla papaya – Lavare il viso, sfregare una papaya sbucciata sulla pelle con un massaggio, lasciare agire per 15 minuti e lavare il viso con dell’acqua un po’ calda sembra perfetto per ridurre i pori dilatati del naso.
  • Maschera di cetriolo, mela, uova e latte – Basta mischiare l’albume con un cucchiaio di latte in polvere, mischiare gli ingredienti delicatamente, aggiungere la mela e il cetriolo grattugiati e continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto uniforme da applicare sul viso per 15 minuti e rimuovere con acqua tiepida.
  • Maschera di argilla – La maschera a base di argilla va preparata il giorno prima e applicata una volta alla settimana per permettergli di assorbire la sporcizia e il grasso dei pori e aiutare ad eliminare il sebo in eccesso.
  • Gocce di limone – In questo caso è sufficiente disporre il succo di limone in un contenitore, aggiungere la crema viso, mescolare, applicare il composto come se fosse una maschera per 15-20 minuti e risciacquare con acqua tiepida.

Trattamenti alternativi per pori dilatati

Microdermoabrasione- foto lachirurgiaplastica.net

I trattamenti naturali contro i pori dilatati lasciano spazio a metodi alternativi e piccole regole di buon comportamento:

  • Esfoliazione – Gli esfolianti sfruttano con alfaidrossiacidi (AHA) e retinolo agiscono per ammorbidire sia gli strati superficiali che gli strati più profondi della pelle, sbloccare i pori e restituire loro la giusta dimensione.
  • Idratare e pulire la cute – Detergere e struccare la pelle con prodotti di pulizia poco aggressivi è il solo modo per rimuovere ogni traccia di trucco e impurità prima di andare a dormire.
  • Microdermoabrasione – Il processo di esfoliazione estrema agisce per ammorbidire la pelle, ridurre i pori dilatati ed eliminare rughe e macchie secche.
  • Laser – I trattamenti laser sono un’opzione costosa fondato sul contatto diretto della pelle a un raggio di luce capace di ridurre l’inestetismo dei pori dilatati.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui