Come trasformare le faccende domestiche in un allenamento fitness

L’analisi dei lavori domestici rivela una successione di movimenti che può essere articolata in modo da costruire un’attività fisica che contribuisce alla perdita di peso e alla tonificazione muscolare. Ma come trasformare le faccende domestiche in un allenamento fitness?

Come trasformare le faccende domestiche in un allenamento fitness- foto benessereblog.it

Lavare per terra, strofinare un mobile, sistemare il bucato o rassettare il disordine possono trasformarsi in momenti vantaggiosi per la forma fisica.

Fondamentalmente è possibile considerare le faccende domestiche come brevi sessioni di allenamento a bassa intensità ovvero componenti essenziali per integrare un piano di allenamento (camminata, corsa blanda, bike e simili) e migliorare la forma fisica.

Faccende domestiche in un allenamento fitness

Uno studio condotto dal Medical College of Wisconsin ha evidenziato come le di casa e il giardinaggio possano essere incluse nella categoria di “strumenti fitness”.

La ricerca ha messo appunto uno schema base per bruciare fino a 100 calorie e trasformare le faccende domestiche in un allenamento fitness efficace:

  • 25 minuti per pulire casa
  • 45 minuti per lavare i piatti o stirare indumenti
  • 20 minuti dedicati al giardinaggio
  • 35 minuti per dipingere i muri
  • 20 minuti per lavare le finestre

Regole d’oro

Qualsiasi tipo di attività domestica però deve essere compiuta tenendo a mente alcuni accorgimenti essenziali, regole d’oro per trasformare con successo le faccende domestiche in un allenamento fitness:

  • Scegliere una colonna sonora per avere la giusta carica
  • Contrarre gli addominali per ogni movimento
  • Non inarcare o curvare la schiena
  • Ampliare il movimento per coinvolgere la muscolatura

Non resta che scoprire qualche modalità pratica per trasformare le faccende domestiche in un allenamento fitness.

  • Pulizia – Basta disegnare grandi cerchi quando ci si appresta a pulire un vetro o un box doccia oppure a passare l’aspirapolvere, ma senza piegare mai il ginocchio della gamba d’appoggio per più di 90°
  • Spazzatura – Fare le scale per depositare i sacchetti di spazzatura nelle aree condominiali preposte o per portare oggetti nel box sottostante.
  • Riordino – Eseguire qualche torsione ogni qual volta si dispongono i piatti nei pensili o si ripongono i vestiti puliti nei mobili.
  • Giardinaggio – Strappare erbacce e potare le piante rinforzano gli avambracci mentre versare il terriccio permette di compiere uno squat e rinforzare le gambe.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato