Tai Chi Walking, la camminata fluida che insegna come distribuire peso e fatica

Il Tai Chi Walking mescola i principi dell’antica arte marziale cinese e la camminata sportiva per creare una forma di fitness dolce e fluida che dona benessere a corpo e spirito.

Tai Chi Walking- foto youtube.com

Camminare sarà anche una delle migliori attività fisiche per mantenersi in forma a costo zero e liberare la mente, ma se non viene eseguita nel modo giusto può comportare numerosi problemi a livello di muscoli e articolazioni

In sostanza il Tai Chi Walking vuole insegnare come distribuire la fatica e la forza per riuscire a ottenere il maggiore beneficio possibile da ogni movimento.

Tai Chi Walking: origine e tecnica

In principio fu Danny Dreyer a ideare il Tai Chi Walking traendo ispirazione dallo studio della disciplina cinese con il Maestro George Xu e il Maestro Zhu Xilin.

I ben 35 anni di esperienza da maratoneta e la conoscenza delle tecniche olistiche e meditative hanno permesso a Dreyer di proporre una tecnica focalizzata sul camminare e sul benessere generale del corpo, il Tai Chi Walking per l’appunto.

La tecnica principale del Tai Chi Walking si basa sulla biomeccanica del cammino e sui principi della disciplina orientale:

  • Buona postura (allineamento del corpo nei confronti dell’attività e della vita)
  • Impegno totale (impegno a 360 gradi)
  • Equilibrio (trovare il bilanciamento fisico tra le varie parti del corpo e l’equilibrio interiore)
  • Metodo (occorre trovare le motivazioni per modificare il modo di camminare e pensare al benessere fisico)
  • Guardare in avanti (spostarsi fisicamente e mentalmente in avanti)

In questo senso si lavora a corpo libero e si mantiene la colonna vertebrale verso l’alto con mento leggermente portato verso il basso in modo da non sollecitare troppo la sezione cervicale.

Il passo varia a seconda dell’elasticità delle anche e della rilassatezza generale del corpo.

L’ampiezza del passo approda a un contatto lieve con la terra cui segue un attaccamento potente precedente allo spostamento di peso.

Una volta caricato il peso sulla gamba arrivata e distribuito su caviglie e ginocchia, si avanza con l’altro piede.

Tai Chi Walking: Benefici

La camminata Tai Chi permette di camminare in molto semplice e piacevole ed evitare i problemi legati a un modo di camminare errato. Ma quali sono i benefici del Tai Chi Walking?

  • Connessione motorio-respiratoria – La regola “a ogni passo un respiro” significa che a ogni rilascio della gamba deve susseguire un’espirazione. Il lavoro del diaframma respiratorio entra in connessione con il diaframma pelvico.
  • Pazienza – Posizionare il piede, calibrare il peso, percepire il tallone e muovere le braccia permette di raggiungere la meta senza affrettarsi. L’esercizio favorisce lo sviluppo della pazienza da un punto di vista mentale.
  • Fisiologia – La camminata Tai Chi scioglie le articolazioni, spinge i muscoli a lavorare meglio, allena i muscoli di braccia e gambe e rilassa il sistema nervoso.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 4]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato