Collegati con noi

Stomaco gonfio e duro: cause e rimedi

Stomaco gonfio e duro: cause e rimedi

Uno stomaco duro gonfio dopo aver mangiato rende la vita davvero difficile! Soprattutto, quando si lavora. Lo stomaco gonfio rende difficile effettuare dei movimenti, mentre uno stomaco sano e privo di aria è essenziale al fine di potersi concentrare sul proprio lavoro, ma anche per potersi rapportare agli altri senza sentirsi a disagio. Ma andiamo a scoprire quali sono le cause dello stomaco gonfio e duro.

Uno stomaco gonfio e duro potrebbe essere solo la proverbiale punta dell’iceberg, che indica un problema profondamente radicato per il quale il nostro corpo lancia dei segnali. Il gonfiore di stomaco è spesso accompagnato da crampi e malessere generale e i problemi fisici che possono portare a sperimentare tale condizione sono molti. Vediamo insieme quali sono.

stomaco gonfio e duro

Cause dello stomaco gonfio e duro

Ovviamente quelli che vi forniamo oggi sono solo spunti su cui riflettere. L’auto-diagnosi non è mai consigliata e la scelta migliore è quella di rivolgersi a un medico. Vediamo comunque quali sono le principali cause dello stomaco gonfio e duro. 

Eccesso di gas nell’intestino

Se avete l’abitudine di rimpinzarvi di cibo, allora non dovete sorprendervi se notate che avete uno stomaco duro e gonfio. Il prezzo da pagare per aver commesso il peccato di gola è questo! Di fatti, l’eccesso di cibo provoca indigestione, che crea gas e gonfiore nella pancia. Ricordate che lo stomaco è un organo con delle limitate capacità digestive. Trattamento. Il trattamento è molto semplice: fermate l’eccesso di cibo momentaneamente e riducetelo nelle successive somministrazioni.

Dieta ricca di fibre

Una dieta troppo ricca di fibre può causare uno stomaco gonfio e duro. Cure. Ridurre la quantità di fibre per un periodo e poi gradualmente, aumentarle fino ad un livello che non porta a problemi di gonfiore allo stomaco.

Aerofagia

L’ingestione di troppa aria durante i pasti può gonfiare lo stomaco. Bere bevande gassate o fumare, possono anch’essi contribuire a causare aerofagia o flatulenza, portando ad uno stomaco gonfio e duro. Trattamento. Astenersi dal parlare troppo mentre si mangia. Ciò consentirà di ridurre l’ingestione di aria nello stomaco. Inoltre, andrebbero evitate l’assunzione di bevande gassate e di fumo mentre si mangia.

Intolleranza al lattosio e al fruttosio

Alcune allergie alimentari o intolleranze possono causare uno stomaco gonfio e duro. A volte, il problema sorge anche a causa di una infestazione da vermi o parassiti. Trattamento.  Evitate i prodotti lattiero-casearii contenenti lattosio se siete intolleranti al lattosio. Se vi rendete conto che l’allergia agli alimenti vi causa dei problemi, evitate di mangiarli.

Stipsi

Una delle cause principali di uno stomaco gonfio e duro è la costipazione. Essa può essere causata da diversi problemi fisiologici, da cattive abitudini alimentari, da una dieta povera di fibre, da una scarsa assunzione di liquidi, dalla gravidanza, dall’eccesso di prodotti alimentari trasformati e dall’inattività. Trattamento. Il passaggio a un dieta ricca di fibre, l’assunzione di lassativi e di un’adeguata ingestione di liquidi, dovrebbe essere sufficiente a risolvere la stitichezza. Avviate dei cambiamenti nella vostra dieta e fate in modo di includere cibi ricchi di fibre come la frutta (arancia, banana, fragole), legumi, noci e verdure (patate, mais dolce).

Sindrome dell’intestino irritabile

Se uno stomaco gonfio e duro è accompagnato da sintomi come dolore cronico all’addome, assieme a reflusso gastroesofageo, diarrea e mal di schiena cronico, probabilmente il disturbo è causato dalla sindrome dell’intestino irritabile (IBS). Trattamento. Dei cambiamenti nella dieta, l’assunzione di lassativi e di farmaci antispastici, assieme a dell’esercizio fisico, possono dare sollievo e aiutare a trattare efficacemente l’IBS.

Cattiva masticazione

Oggi tendiamo a fare ogni cosa di fretta ed ecco che, uno dei problemi più comuni che provocano lo stomaco gonfio, è proprio la cattiva masticazione. Non ci sediamo quasi mai a tavola con tranquillità, si mangia veloce tra un lavoro e un altro. Tutto ciò provoca una cattiva digestione, con relativo gonfiore di stomaco e indurimento. Dovete quindi iniziare a mangiare bene, lentamente. Ricordatevi che la digestione inizia dalla bocca. 

Parassiti intestinali

I parassiti intestinali, abbiamo visto di recente qui sul blog il verme solitario, sono un problema silenzioso ma che dovrebbe essere curato in fretta. Tra  i sintomi dei parassiti intestinali vi è proprio il gonfiore di stomaco. Non solo. Provocano nervosismo, disturbi dell’appetito, prurito anale, irritabilità. E’ importante per eliminare i parassiti intestinali consultare il medico e migliorare anche la dieta, rimuovendo zuccheri e farine e integrando coriandolo, aglio e spezie piaccanti.

Stress e nervosismo

I problemi digestivi possono dipendere anche dalle questioni emotive. In questo caso lo stomaco gonfio non deriva più da ciò che si mangia ma da ciò che si prova a livello emotivo. Ridurre lo stress non è facile, ma è importante provarci. Utilizzate ad esempio rimedi omeopatici come i fiori di Bach, la riflessologia, il Tai Chi, lo Yoga e discipline simili.

Sintomi associati

Lo stomaco gonfio e duro è già di per se un sintomo, ma di solito non si presenta da solo. Sono tanti i piccoli segnali che possono seguirlo. Uno tra tutti è il dolore addominale, può essere più o meno intenso. Si possono manifestare anche veri e propri crampi addominali, così come l’aumento di sudorazione, la nausea, il gonfiore e la diarrea.

rimedi

7 rimedi naturali contro lo stomaco gonfio

Chi soffre di stomaco gonfio può approfittare dei migliori rimedi che la natura ci offre. Vediamo 5 rimedi per  sconfiggere i gonfiori naturali in modo green.

Mela

Un ottimo rimedio naturale per vivere meglio è mangiare la frutta. Le mele ad esempio grazie alle fibre presenti al loro interno, sono alimenti ottimi per l’intestino. Tale organo potrà trarne giovamento e avere una funzione più corretta nel proprio compito. Inoltre anche la digestione verrà migliorata.

Acqua

L’acqua è molto importante per l’organismo, decisamente fondamentale. Talvolta bere poca acqua può essere causa di gonfiori che scaturiscano proprio nella zona addominale. Ovviamente l’unica soluzione è bere molto e possibilmente acqua naturale, evitando tutte le bibite gasate.

Masticare lentamente

Per molte persone potrà apparentemente sembrare strano che un gonfiore a livello addominale sia dipeso proprio dall’avere mangiato troppo veloce. La digestione deve compiere il suo corso e l’unica cosa da fare è facilitarle il compito. Masticare con molta calma aiuta a combattere questi tipi di problemi. Inoltre più è grande il “boccone” è più tempo sarà richiesto per digerirlo.

Evitare i cibi lievitati

Spesso compaiano gonfiori alla pancia improvvisi, la causa potrebbe essere semplicemente una intolleranza da parte dell’organismo, in merito a qualche tipo di alimento specifico. Solitamente la sostanza X in questi casi è il lievito industriale. L’unico modo per capire la fonte del problema è fare i test appositi alle intolleranze.

Peperoncino

Proprio il peperoncino è un alimento perfetto per risolvere alcuni problemi di salute, tra cui i gonfiori addominali. È un ottimo digestivo se ingerito, inoltre aiuta l’organismo ad assimilare le sostanze nutritive in maniera molto più rapida. Per finire aiuta anche nella pulizia delle tossine nel corpo e sconfigge i gas intestinali.

Yogurt

Lo togurt arriva a riequilibrare la flora intestinale, consumate però quello senza frutta. Solo yogurt magro.

Tè verde

Il tè verde è un’erba strepitosa perché riesce a risolvere veramente tanti problemi e prevenirne altri. Assumerlo regolarente aiuta a non far gonfiare la pancia.

Lascia un comento

Termini di ricerca:

  • stomaco gonfio e duro
  • stomaco gonfio e dolorante
  • stomaco gonfio
  • stomaco duro
  • stomaco gonfio cause e rimedi
  • addome gonfio e duro
  • Addome Duro E Gonfio Cause
  • stomaco duro e dolorante
  • stomaco duro e gonfio
  • bocca dello stomaco gonfia e dura

Non perderti questi consigli