Home Fitness Spine twist standing, la torsione che snellisce il punto vita

Spine twist standing, la torsione che snellisce il punto vita

Gli appassionati delle discipline olistiche conosceranno certamente i benefici del metodo Pilates, il sistema di allenamento sviluppato da Joseph Pilates all’inizio del Novecento. Ma è vero che il Pilates scolpisce il corpo? Oggi scopriamo come snellire il punto vita con lo Spine twist standing.

Torsione in piedi con il bastone- foto lifegid.com

Il Pilates è uno dei metodi di allenamento più apprezzati nelle palestre e nei centri di riabilitazione perché rafforza il corpo e correggere la postura, eludendo i rischi di infortuni e sovraccarichi per la schiena.

È innegabile che il Pilates attivi i muscoli principali del corpo per riuscire a sostenere gli esercizi a corpo libero o gli esercizi integrati con l’impiego di piccoli attrezzi.

L’approccio non aggressivo degli esercizi che appaiono “semplici” stimola i muscoli principali del corpo a lavorare in modo armonioso e sinergico in modo da conquistare gli stessi obiettivi di un numero elevato di ripetizioni estenuanti.

Questo significa che è sufficiente focalizzare l’attenzione dei movimenti di Pilates sul punto vita per rassodare e assottigliare la zona critica e snellire la silhouette.

Spine twist standing

La torsione del busto sembra apparentemente un esercizio talmente semplice da non sollecitare efficacemente i muscoli dell’addome. Eppure lo Spine twist mutuato dal metodo Pilates consente di sfruttare il movimento di torsione per tonificare e definire il punto vita.

Lo Spine twist standing, vale a dire “torsione della schiena in piedi”, punta a tenere sotto controllo il bacino e a permettere la torsione del busto.

C’è da dire che questa sequenza di Pilates non allena soltanto gli addominali, ma coinvolge molti altri muscoli quali i glutei, i rotatori del torace, i dorsali, i pettorali, i deltoidi e i tricipiti.

Questo esercizio può essere un ottimo lavoro propedeutico alla pratica di molti sport come la corsa, il tennis, il ciclismo, il golf, la vela o il windsurf.

Come eseguire lo Spine twist standing

Lo Spine twist standing richiede un’esecuzione perfetta: stare in piedi con gambe leggermente divaricate e piedi all’ampiezza dei fianchi, posizionare le mani dietro la nuca, scendere le scapole verso il basso, espirare, allungare la colonna vertebrale ed eseguire una torsione del busto verso sinistra senza aiutare il movimento con le braccia.

La torsione deve partire dalla contrazione dei muscoli addominali (obliqui, interni ed esterni) e termina inspirando, portando il busto al centro e ripetendo il movimento dall’altro lato.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui