Home Salute Smettere di russare: cause e rimedi

Smettere di russare: cause e rimedi

come fare per smettere di russare

Solitamente il russare non è sintomo di un problema. Dipende semplicemente dalle vibrazioni a cui è sottoposta la parte superiore della bocca, il tessuto molle, durante l’inspirazione di aria da parte dei polmoni. Con l’avanzare dell’età i tessuti perdono elasticità e il russare diventa più evidente e decisamente sonoro. La perdita di elasticità dei tessuti può dipendere anche dall’uso di alcuni medicinali, quali i sonniferi.  Ma anche da abuso di alcol, obesità e tutti quei fattori che possono contribuire al rilassamento muscolare. Il russare diventa un problema quando è forte in qualsiasi posizione e con qualsiasi tipo di cuscino. Soprattutto è molto rischioso se accompagnato ad episodi di apnea notturna, una patologia piuttosto importante che può portare alla morte. In linea generale comunque il russare abbondantemente può dare problemi relativi al riposo. Il sonno risulta a ritmo inadatto, soprattutto la respirazione durante il sonno e questo può portare alla sensazione di ‘non aver dormito ‘. Il russare può dipendere anche da un problema anatomico, le persone che hanno le adenoidi ingrossate o il setto nasale storto o deviato, sono ovviamente soggette a russare. Esattamente come quelle che hanno le tonsille ingrossate o l’ugola molto lunga.

Smettere di russare: le cure tradizionali

A seconda dell’origine del problema, il medico consiglierà metodi diversi di cura. In particolare, nel caso che il russare derivi da una ostruzione di tessuto, come le adenoidi, allora l’unica strada per rimediare sarà l’intervento chirurgico. Stessa storia per le tonsille troppo grandi o il setto nasale deviato. In ogni caso comunque, se il paziente è in sovrappeso, il medico assocerà all’intervento anche una dieta dimagrante mirata a risolvere parte del problema, cioè a smettere di russare. In casi lievi il medico può anche prescrivere dei vaso dilatatori che facilitino l’immissione dell’ossigeno e limitino la vibrazione. Si tratta di medicinali dall’effetto immediato ma non curativo, nel senso che una volta smessa la somministrazione, il problema potrebbe presentarsi di nuovo.

Idem anche per i cerotti che allargano le cavità nasali e migliorano la respirazione. Nei casi più gravi si può passare all’aiuto meccanico, indossando una mascherina per la ventilazione che permetta di assumere ossigeno senza sforzo. Altri piccoli accorgimenti ci possono aiutare a smettere di russare. Tanto per cominciare, come abbiamo sottolineato, perdere peso. Poi sembra che anche dormire senza cuscino, visto la posizione che assume la trachea in assenza di cuscino, aiuti a smettere di russare, perché la gola fa passare aria più facilmente. Inoltre è bene non assumere alcolici e non fumare prima di andare a letto.

Smettere di russare: rimedi naturali

Un primo aiuto lo si ha con l’uso del balsamo mentolato, prodotto con le foglie di eucalipto. Spargersi sul torace il balsamo prima di andare a dormire, aiuta la respirazione. Tra i rimedi fitoterapici per smettere di russare, è certamente degno di nota il basilico della Cina una pianta dai cui semi deriva un olio capace di aiutarci nelle respirazione. In alternativa potete provare a fare un lavaggio nasale con acqua salata, con normale sale da cucina. Il lavaggio è un po’ fastidioso, ma permette di smettere di russare, almeno fino a che il naso rimarrà pulito.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui