Home Rumors Skincare in vacanza: 5 step fondamentali

Skincare in vacanza: 5 step fondamentali

Con il cambio della stagione e le tanto attese vacanze estive la skincare subisce ovviamente delle modifiche. Sia il minor tempo che si ha a disposizione per prendersi cura della pelle che le diverse necessità della cute in questo particolare periodo, influiscono sui prodotti da utilizzare nella beauty routine. Per avere una pelle liscia e luminosa per tutto il periodo estivo è fondamentale seguire i 5 step riportati in seguito.

Detersione

Una skincare che si rispetti, sia d’estate che d’inverno, inizia sempre con la detersione. Ogni mattina pulire il viso con i giusti prodotti aiuta a rimuovere le impurità ed il sebo in eccesso riequilibrando la pelle e permettendo ai pori di respirare. Con il caldo e l’afa di solito in vacanza non ci si trucca e dunque spesso non è necessario struccarsi ma si può procedere direttamente con un prodotto schiumogeno delicato. Mai utilizzare acqua troppo fredda, è preferibile sempre stemperarla con un po’ di acqua tiepida. Per quanto riguarda le diverse esigenze della pelle, ove si abbia la necessità di rimuovere il trucco oppure si ha una pelle molto delicata, la detersione dovrebbe comporsi di due step. La doppia detersione prevede un primo passaggio con un latte struccante o un burro anche sotto forma di olio che per affinità elimina il sebo in eccesso e il trucco dalla pelle e, come secondo passo, un detergente delicato per rimuovere i residui di olio. La pelle sarà liscia e pulita.

In vacanza la pelle tende a produrre più sebo e cellule morte dunque è più probabile che compaiano punti neri e brufoletti, ecco perché è consigliato due volte a settimana procedere a una pulizia più profonda. Un peeling leggero oppure uno scrub aiutano a rendere la pelle più compatta e tonica ripristinando il corretto equilibrio. Bisogna sfatare inoltre il mito che questo step elimini l’abbronzatura, non è così! Al contrario, eliminare le cellule morte stimola il processo di rinnovamento cellulare esaltando il colorito e rendendolo più luminoso.

Maschera

In vacanza a causa della maggior esposizione solare e delle notti in bianco la pelle potrebbe apparire spenta e con impurità, ecco perché fare una maschera dopo la detersione più volte a settimana è la soluzione giusta per prendersene cura. L’ideale sarebbe eseguire una maschera purificante o detossinante leggera, magari a base di argilla e olio essenziale di tea tree, e subito dopo una buona maschera idratante con ingrediente lenitivi e nutrienti. Saper ascoltare la propria pelle permette di individuare il tipo di problema di cui soffre e dunque la maschera o il trattamento da cui può trarre beneficio. Se il colorito appare spento si può prediligere una maschera illuminante oppure una nutriente se la pelle appare assottigliata. Molto utile la maschera da notte, permette di risvegliarsi al mattino con la pelle idratata, luminosa e compatta, naturalmente più bella.

Tonico

Uno dei passaggi che in molte sottovalutano o saltano direttamente è l’applicazione del tonico. Questo prodotto permette di eliminare le ultime impurità ancora presenti sulla cute come make-up o sebo in eccesso ed ottimizza i passaggi successivi preparando la pelle a riceverli. In commercio esistono moltissimi tipi di tonico, bisogna però leggere bene i consigli d’uso, soprattutto in vacanza, per evitare che contengano degli ingredienti foto-sensibilizzanti che possono causare macchie a seguito dell’esposizione solare. Di solito al mattino dovrebbero prediligersi tonici idratanti e lenitivi, magari a base di acqua di hamamelis o acqua di rose. Quello di Beauty Papier ad esempio, disponibile sul beauty shop Abiby, contiene un infuso di erbe medicinali che purificano la pelle. Di sera invece l’ideale sono i tonici esfolianti a base di acido glicolico che svolge un leggero peeling chimico sulla pelle. L’alternativa più funzionale e comoda sono le acque termali, lenitive, rinfrescanti e ricchi di minerali che apportano benefici alla pelle, sono perfette per rivitalizzare la cute dopo l’esposizione solare.

Siero

Quello del siero è diventato ormai un passaggio imprescindibile per la maggioranza delle donne. Grazie alla sua composizione molecolare riesce a penetrare nello strato cutaneo più in profondità delle classiche creme apportando numerosi benefici. I sieri infatti sono ricchi di principi attivi specifici per ogni tipo di problema. Infine questo prodotto, grazie alla sua consistenza molto fluida, si stende in maniera uniforme tamponandone con le dita una piccolissima quantità. La scelta del siero dipende dalle esigenze cutanee che ognuna riscontra, le pelli acneiche ad esempio dovrebbero utilizzare prodotti con formulazioni leggere a base di zinco, vitamina C e acidi leggeri che aiutano a sfiammare la pelle e favoriscono il processo di rinnovazione cellulare. Chi ha la cute secca o mista dovrebbe preferire attivi dall’azione anti-age e nutrienti come la vitamina E oppure il retinolo o collagene.

Crema contorno occhi

Il contorno occhi è caratterizzato da una pelle più sottile rispetto al resto del viso, questa situazione durante il periodo estivo causa uno sguardo spento e borse sotto gli occhi. Lo step del contorno occhi non dovrebbe mai essere saltato in quanto è importantissimo per decongestionare e idratare la zona che tende a mostrare altrimenti i segni del tempo. Per una corretta applicazione il contorno occhi si applica con i polpastrelli eseguendo dei movimenti circolari che stimolano l’afflusso sanguigno e agevolano l’assorbimento della crema. Nei casi più gravi è possibile idratare e nutrire il contorno occhi con dei patch appositi ricchi di principi attivi benefici come vitamina E e collagene, così da idratare e levigare le tanto odiate zampe di gallina.

Crema viso

Quest’ultimo step si differenzia per ogni donna in base alle esigenze della propria cute. Innanzitutto bisogna sempre applicare di giorno una crema idratante con spf elevato per proteggere la cute dai danni del sole. Ove la crema non abbia questo fattore di protezione è importante ricordarsi di applicare sempre la protezione su viso e collo. La consistenza della crema dipende dalle necessità di ognuno, chi ha la pelle grassa o mista dovrebbe preferire consistenze in gel più leggere ma idratanti e lenitive con attivi purificanti e oli leggeri nella composizione. Le donne con pelli secche invece possono prediligere consistenze più corposo e nutrienti sia di giorno che si notte. Ascoltare le esigenze della pelle in queso caso è fondamentale.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui