Home Al Femminile Mamma Secondogenito: La gelosia tra fratelli

Secondogenito: La gelosia tra fratelli

gelosia tra fratelli

La gelosia tra fratelli è un sentimento inevitabile e naturale. Può comparire da subito o manifestarsi più in là nel tempo, quando il nuovo “arrivato” non è più vissuto come una presenza temporanea ma si capisce che rimarrà per sempre all’interno della famiglia, come parte integrante di essa.

Come si manifesta la gelosia

Di solito i bambini di due o tre anni non riescono a gestire la gelosia per il nuovo arrivato. Così, spesso cadono vittime di attacchi di collera. Cercano di “scaricare” all’esterno la rabbia che hanno dentro perché ora non si sentono più “unici”, quelli che prendevano tutta l’attenzione di mamma e papà.

Il più grande a volte manifesta la sua gelosia denigrando il più piccolo, dicendo che è brutto, che non sa fare nulla, che non parla.
I comportamenti aggressivi sono un altro modo per mostrare la propria insofferenza. I genitori devono sopportare con pazienza certi dispetti nei confronti del più piccolo, ovviamente facendo attenzione che il più grande non faccia del male al neonato. Urla, schiaffi ma anche morsi sono abbastanza frequenti. Il bambino può diventare più violento anche nei confronti degli stessi genitori. Bisogna cercare di calmare e rassicurare il primogenito, tenere un atteggiamento tranquillo, contando sul fatto che anche questa è una fase necessaria alla sua crescita e come ogni fase molto presto passerà.

L’assoluta indifferenza o l’atteggiamento esemplare sono altri modi che evidenziano un sentimento di gelosia. Il primogenito decide di “evitare” del tutto il fratello, come se non fosse mai nato e così non lo guarda, non lo considera, se ne sta da parte. Oppure, per non deludere la mamma e il papà, si mostra affettuoso e premuroso nei confronti del neonato ma anche in questo caso, il suo atteggiamento mostra una difficoltà nel gestire la situazione perché essere gelosi è naturale e non esiste fratello o sorella che non provino questo sentimento. Per questo i genitori devono aiutare i loro figli più grandi, senza mai farli sentire in colpa.

Come aiutare il primogenito a superare la gelosia

Si dovrebbe parlare molto con lui di quello che succederà da lì a pochi mesi. Sfogliare delle riviste dove ci sono neonati, andare a fare delle compere per il nascituro, portarlo a casa di amiche che hanno bimbi neonati. Il bambino potrà quindi prendere più cosapevolezza di cosa e di chi arriverà in casa.
Prima di andare in ospedale si dovrebbe spiegare al proprio figlio quanto tempo starà via la mamma, dove e con chi starà lui durante l’assenza della madre. Una volta avvenuto il parto, se possibile, portarlo a vedere il neonato ma senza mai forzarlo se lui non vuole.

Una cosa molto importante da tenere a mente è quella di preparare per tempo il bambino alla nascita del fratellino.

Preparargli una nuova camera tutta sua o almeno uno spazio suo dove potrà sistemare a suo piacimento i giochi e le sue cose in modo da aiutarlo ad acquisire più consapevolezza della propria identità.

Una volta tornati dall’ospedale, cercare di ritagliarsi del tempo da passare solo con il più grande come fare una passeggiata, giocare, andare al cinema. Passare del tempo da soli lo rassicurerà sul fatto che il nuovo nato non gli sta rubando le attenzioni della mamma o del papà.
Sfogliare insieme il suo album di fotografie o guardare i video di quando era piccolo per fargli capire che anche lui ha avuto tutte le attenzioni di cui gode ora sul fratello.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui