Home Bellezza Scrub viso fai da te: 3 ricette semplici e naturali

Scrub viso fai da te: 3 ricette semplici e naturali

Lo scrub viso è una buona abitudine, un rituale di bellezza che permette di affinare la grana della pelle, di eliminare le cellule morte e quindi di favorire la rigenerazione cellulare. Non solo, perché in vista dell’estate, lo scrub permette di ottenere un’abbronzatura più omogenea e fa sì che i principi attivi contenuti nei cosmetici possano agire in modo più attivo e profondo.

In commercio si trovano molti prodotti dedicati allo scrub e al gommage, che sono solitamente formulati con granuli dal potere esfoliante. Questi prodotti associano alla funzione di gommage, quindi di peeling più o meno leggero, una formula detergente che libera i pori della pelle e permette quindi di rendere il rituale più completo ed efficace.

Ma quali sono le regole d’oro dello scrub al viso? Si tratta di un’operazione di pulizia e di bellezza che può essere eseguita una volta alla settimana, non di più in quanto si rischia di stressare la pelle. È buona norma fare un suffumigio o una sauna di vapore prima di effettuare il gommage, perché in questo modo i pori ostruiti possono aprirsi e il prodotto può avere un’efficacia maggiore.

Lo scrub chiede inoltre di essere scelto con attenzione, in base alla tipologia di pelle. Se il derma è impuro o acneico, lo scrub deve essere delicatissimo ed effettuato con prodotti specifici sotto controllo del medico dermatologo. Lo scrub è infatti un’operazione delicata, che potrebbe stressare troppo la pelle e quindi ottenere risultati diversi da quelli sperati, aumentando la produzione di sebo. Chi invece ha una pelle delicata deve affidarsi a scrub molto leggeri e a base di ingredienti ricostituenti. La possibilità di eliminare le cellule morte e di affinare la grana della pelle deve infatti essere bilanciata ad un potere costituente ed emolliente del prodotto. In questo caso è importante rivolgersi a scrub delicati e non insistere mai nelle zone più particolari, soprattutto sulle guance se si soffre di couperose.

Chi invece ha una pelle matura e tendente al secco può optare per scrub nutrienti, dove gli ingredienti mirano sicuramente ad esfoliare con dolcezza la pelle, ma al contempo a nutrirla e ad attuare un efficace effetto anti età.

Lo scrub può essere quindi acquistato e in questo caso è importante scegliere prodotti buoni e privi di sostanze pericolose come l’alcool o i parabeni, ma può anche essere prodotto in casa con il fai da te. In questo modo si è certi di avere a disposizione un prodotto freschissimo e naturale, quindi privo di effetti collaterali e ben tollerato anche dalle pelli più sensibili. Tanti sono gli ingredienti che possono essere impiegati per realizzare lo scrub fai da te, quindi vediamo 3 ricette di scrub viso fai da te semplici e naturali.

Scrub al miele e allo zucchero

scrub-viso-cop

Si tratta di uno degli scrub più ‘classici’, preparato da tante persone in tutto il mondo perché regala risultati molto interessanti e per prepararlo si impiegano ingredienti che tutti hanno in casa e a portata di mano. Per preparare lo scrub al miele e zucchero servono:

  1. due cucchiai di zucchero grezzo di canna fine;
  2. un cucchiaio di miele;
  3. un cucchiaio di olio di oliva.

Si tratta di ingredienti semplicissimi, che devono essere mescolati assieme con cura fino a che non si ottiene una pasta omogenea e densa. Il viso va quindi trattato con un suffumigio o con una sauna al vapore per aprire i pori e, una volta inumidito, si applica lo scrub con movimenti circolari. Per ottenere ottimi risultati è importante insistere con dolcezza nelle aree più impure, come il mento, il naso e la fronte e agire con dolcezza sulle guance, prestando attenzione e non interessare le aree oculari e il contorno labbra. Dopo avere eseguito un massaggio lo scrub va sciacquato con acqua tiepida e la pelle deve essere lasciata libera di respirare e di ristorarsi almeno per una mezzora prima di procedere all’applicazione dei cosmetici o del make up.

L’olio di oliva può inoltre essere sostituto con oli diversi amici della pelle, come l’olio di mandorle dolci o di jojoba. In questo caso la quantità può essere inferiore al cucchiaio e ne basta meno perché si tratta di oli particolarmente nutrienti e corposi.

Scrub al riso e al polline

Si tratta di una ricetta giapponese molto particolare, dedicata alle pelli delicate e perfetta per essere provata durante la stagione primaverile, quando la pelle chiede di ‘risvegliarsi’ dal torpore invernale e di tornare a splendere. Lo scrub al polline è particolarmente efficace per chi ricerca un effetto energizzante e per chi rivela una pelle spenta e opaca. Ecco come fare a preparalo:

1- cucchiaio di riso bianco
1 cucchiaino di riso integrale
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
2 cucchiaini di polline d’api bio

In un macinino da caffè o nel mixer bisogna unire il riso bianco, il riso integrale, il polline e il bicarbonato. Il composto va quindi triturato fino a che non si ottiene una polvere uniforme. Ora bisogna prendere un sacchettino di cotone o di lino. È importante che il tessuto del sacchettino sia realizzato con fibre naturali e preferibilmente non colorate. Il composto va quindi messo nel sacchettino e passato sotto un filo di acqua. Il tutto va quindi strofinato sul viso e, grazie all’azione rinvigorente del polline e setificante degli amidi, la pelle appare immediatamente più liscia, bella e luminosa. Lo scrub così composto può essere preparato volta per volta, a la stessa bustina può essere impiegata fino a due sezioni al massimo. Prima di utilizzarla nuovamente è importante farla asciugare con cura sul calorifero oppure all’aria aperta.

scrub-viso-586x391

Scrub all’argilla e miele

Ecco una ricetta dedicata a chi ha la pelle impura e desidera rinnovarla con prodotti naturali. Si tratta dello scrub all’argilla e miele, che sfrutta le azioni sebo equilibranti dell’argilla a quelle nutrienti e mineralizzanti del miele. Non bisogna mai dimenticare che le pelli impure sono molto delicate e se vengono stressate possono produrre più sebo e quindi peggiorare in termini di salute. Lo scopo di questo scrub è quindi duplice, ovvero da una parte mira ad esfoliare dolcemente la grana della pelle e a purificarla, mentre dall’altra si propone di nutrirla e di apportare sali minerali e vitamine importanti per la sua salute. Gli ingredienti di questo scrub sono:

1 cucchiaio di argilla bianca;
2-3 cucchiai di fiocchi d’avena;
1 cucchiaio di bicarbonato;
1 cucchiaino di miele;
2 gocce di olio essenziale, a scelta di gelsomino, di lavanda o sandalo.

Versare l’argilla, i fiocchi di avena, il bicarbonato in un mixer e frullare per bene fino a che non si ottiene un composto omogeneo. Le farine vanno quindi messe in una ciotola e bisogna aggiungere il miele e un paio di gocce di olio essenziale a scelta. Il composto va quindi applicato sulla pelle inumidita e strofinato con dolcezza, sempre evitando di trattare le aree delicate come il contorno occhi e il contorno labbra. Al termine del massaggio, che deve sempre essere seguito con movimenti circolari, lo scrub va tolto con acqua tiepida e si può applicare un tonico lenitivo e lasciare respirare la pelle per mezzora almeno all’aria fresca.

Lo scrub è perfetto per chi desidera attuare un rituale di bellezza semplice e profumato, ma soprattutto salutare per la pelle. L’azione dell’avena è infatti basica e questo cereale è amico della pelle e della sua naturale luminosità. Il miele si occupa di mineralizzare la pelle, mentre gli oli essenziali rendono lo scrub profumato e quindi piacevole da applicare in ogni momento della giornata. Attenzione agli oli essenziali che si impiegano, perché alcuni potrebbero macchiare la pelle. In particolare, è meglio evitare gli agrumi in generale e concentrarsi sui fiori, avendo l’accortezza di acquistare prodotti buoni e di alto livello. Questo scrub si rivela essere interessante, perché la polverina preparata con gli ingredienti può essere conservata in un barattolino di vetro e impiegata quando serve aggiungendo al momento il miele e le gocce di olio essenziale. Si tratta quindi di un bel regalo che si può fare alle amiche o ai familiari, assieme ad una boccetta di olio essenziale e ad un barattolo di miele.

Lo scrub per il viso può essere preparato con tanti ingredienti diversi, secondo volontà e anche in base al tipo di pelle. La base può essere ricercata nello zucchero, nei fiocchi di avena passati al mixer o nel riso polverizzato. Si tratta, infatti, di ingredienti rispettosi del derma, ma che al contempo riescono grazie alla loro composizione ad effettuare un’azione esfoliante naturale. I grani dello scrub devono sempre essere piccini, per non stressare la pelle e lo stesso scrub impiegato per il viso può essere utilizzato anche sulla pelle del corpo, in particolare sulle gambe prima di scoprirle nella stagione primaverile, sulle braccia e anche sulla schiena. Ciò che conta è scegliere sempre ingredienti freschi e di prima qualità.

Alla base possono essere quindi aggiunti tanti prodotti diversi e specifici, dal caffè che lavora come euforizzante della pelle fino alle bucce di agrumi, che hanno un effetto sbiancante, dagli oli essenziali che profumano dolcemente il composto fino a prodotti alimentari che rendono lo scrub più efficace e nutriente per la pelle del viso.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui