Collegati con noi

Come scegliere il sacco da boxe per allenarsi a casa

Come scegliere il sacco da boxe per allenarsi a casa

Negli ultimi anni la boxe è riuscita a liberarsi della nomea di sport duro e faticoso per soli uomini. Oggi questo sport e le sue numerose varianti soft sono diventate attività fisiche divertenti che permettono di sfogare le tensioni e lavorare sulla forma fisica. Ma come scegliere il sacco da boxe per allenarsi a casa?

Come scegliere il sacco da boxe per allenarsi a casa- foto dieta.pourfemme.it

La boxe è stata una bella scoperta perché il ritmo dei pugni allena le braccia, il tentativo di schivare asciuga e tonifica le gambe e il rispetto della postura rinforza la fascia addominale.

I movimenti si susseguono in modo rapido e per questo migliorano il fiato, promuovono la resistenza fisica, agevolano la perdita di peso e stimolano l’autostima.

I numerosi benefici legati alla boxe hanno spinto molte amanti del fitness a provare questa disciplina sportiva e a dedicarsi a una forma di allenamento fatta di abilità e tecnica che non rinuncia al divertimento.

Il sacco da boxe rappresenta sicuramente un elemento indispensabile per allenarsi anche con un allenamento boxe homemade, anche se le proposte sul mercato rendono difficile l’acquisto del sacco perfetto (sacco da boxe da terra, sacco da boxe fai da te, pungiball e molto altro).

Come scegliere il sacco da boxe per allenarsi a casa

È essenziale scegliere il sacco da boxe per allenarsi a casa considerando innanzitutto i fattori peso e altezza del sacco e materiale di cui è composto.

  • Peso – La regola è che una sacca da pugilato leggera oscillerà maggiormente ed è più adatta a un allenamento di velocità mentre un sacco pesante garantirà una maggiore resistenza ed sembra più adatto a migliorare la potenza del colpo. Quindi per le esperte basta un sacco con un peso uguale alla metà del peso corporeo e per le poco esperte basta un sacco da 20-30 Kg.
  • Lunghezza – I sacchi da boxe più piccoli sono perfetti per piccoli spazi e allenamenti leggeri mentre i sacchi più lunghi possono essere usati per diverse tecniche come i calci bassi.
  • Imbottitura – Esistono sacchi pieni di sabbia che però creano squilibrio tra la parte inferiore e quella superiore e sacchi riempiti di stracci che permettono un impatto diverso sulle mani, rigorosamente rivestiti da plastica, pelle o similpelle.

È essenziale valutare i suddetti fattori per scegliere il sacco da boxe per allenarsi a casa e iniziare a conquistare tutti i benefici legati a questo sport.

Ma come appenderlo? Generalmente la sacca pugilato va appesa al soffitto o a una parete mediante un supporto che può includere una barra per trazioni.

In questo senso è necessario calcolare l’altezza a partire dal pavimento e fissare la sacca più o meno a un’altezza pari all’altezza del corpo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.

Lascia un comento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti questi consigli