Home Benessere Sbiancare i denti a casa? Ora si può

Sbiancare i denti a casa? Ora si può

Il nostro sorriso è la prima cosa che gli altri vedono di noi sin dal primo incontro. Per questo motivo avere un sorriso aperto e scintillante è fondamentale quando si desidera dare di sé una buona impressione.

Purtroppo, problemi dentali ma anche semplici macchie o un colore opaco, causati dal cibo, dalle bevande e dal fumo possono rendere i nostri denti poco piacevoli alla vista.

Esistono varie tecniche per sbiancare i denti, ma forse non tutti sanno che oggi lo si può fare anche a casa, grazie allo spazzolino elettrico sonico.

Come funziona
Si chiama spazzolino elettrico un piccolo accessorio che consente il movimento elettrico dello spazzolino, garantendo una pulizia più efficace ed approfondita. Oggi sono disponibili in commercio anche gli spazzolini elettrici sonici che aggiungo ai modelli già molto diffusi una tecnologia che permette di rimuovere al meglio la placca, anche in profondità e nello spazio tra i denti. Delle onde soniche infatti producono tantissime micro bolle che disgregano la placca e ne permettono una migliore e più rapida rimozione. Queste piccole bolle non solo vanno ad incidere sulla presenza della placca ma anche sulle macchie superficiali.

Le macchie sui denti
Non necessariamente le macchie o i segni scuri sui denti sono sintomo di una malattia dentale, anzi. Molto spesso infatti è il cibo che consumiamo, o anche il fumo di sigaretta, che segnano lo smalto, a causa delle sostanze scure in essi presenti. Il caffè, la liquirizia, alcune verdure a foglia scura, il vino, sono tutti alimenti che possono in un certo modo “tingere” i denti, causando degli antiestetici depositi che spiccano sul bianco dei denti. Con uno spazzolino elettrico sonico si rimuove fino al 100% di macchie in più rispetto a uno spazzolino tradizionale, sono sufficienti solo 7 giorni di uso regolare per notare già i primi effetti di un’igiene dentale migliore.

Come si usa lo spazzolino elettrico
Lo spazzolino elettrico sonico funziona alla perfezione per l’igiene dentale. Per questo motivo è sufficiente utilizzarlo due volte al giorno: appena alzati e prima di andare a letto. Con questi due semplici appuntamenti nel corso della giornata i nostri denti saranno più puliti, più bianchi e anche più sani. Rimuovere la placca batterica e i residui di cibo permette infatti di limitare la presenza della carie e dei disturbi gengivali. Gli spazzolini elettrici di nuova generazione sono infatti muniti anche di sensori di pressione che evitano che uno spazzolamento eccessivamente “vigoroso” possa irritare le gengive, soprattutto nei soggetti maggiormente sensibili. Questi accessori presentano diverse modalità di pulizia, in modo che ogni utilizzatore trovi quella più adatta alle proprie abitudini, la batteria ricaricabile e le testine intercambiabili aumentano la praticità di questo piccolo ma prezioso elettrodomestico, adatto a tutta la famiglia. Nelle confezioni dei modelli di nuova generazione è disponibile anche un contenitore per lo spazzolino, particolarmente pratico in casa ma anche in viaggio. Riporlo nella custodia consente infatti di mantenere al meglio la pulizia dello spazzolino.

Post in collaborazione con Philips

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui