Home Benessere Come rimuovere il cerume con soluzioni naturali

Come rimuovere il cerume con soluzioni naturali

Il cerume è il risultato dell’accumulo di secrezioni e residui di prodotti di igiene personale che finiscono nei condotti uditivi, una condizione che può essere aggravata dall’uso dei cotton fioc e può ridurre le normali capacità uditive. Fortunatamente esistono soluzioni naturali per rimuovere il cerume!

Pulizie orecchie- foto haberturk.com

Le ghiandole dei condotti uditivi secernano una sostanza naturale che ha il compito di lubrificare e proteggere le orecchie da agenti esterni.

Questo meccanismo di difesa contro l’attacco di funghi, virus e batteri però provocare un’eccessiva produzione di cerume e i tappi di cerume finiscono per ostruire i condotti e provocare disturbi quali ronzii nelle orecchie, problemi uditivi, infiammazioni, infezioni e sensazione di prurito.

I tradizionali bastoncini cotonati o cotton fioc usati per la pulizia delle orecchie rischiano di causare effetti controproducenti e di spingere il cerume più in profondità verso il timpano.

È necessario quindi scoprire come pulire le orecchie senza dar vita a una routine che rischia di provocare diversi disturbi.

Come rimuovere il tappo di cerume? Non resta che scoprire le migliori soluzioni naturali per rimuovere il cerume e dire addio all’uso dei cotton fioc!

Soluzioni naturali per rimuovere il cerume

Come dire addio al cotton fioc- foto blog.pianetadonna.it

È possibile sfruttare le proprietà di diversi principi attivi o erbe officinali e sviluppare soluzioni naturali per rimuovere il cerume senza problemi o complicazioni.

Acqua ossigenata

Acqua ossigenata- foto tuttasalute.net

Il perossido di idrogeno o acqua ossigena contiene dei composti antisettici che combattono i batteri e una componente liquida che drena i residui e consente di muovere il cerume in eccesso senza problemi. Come rimuovere il cerume dalle orecchie?

  • Creare un composto con parti uguali di acqua e acqua ossigenata
  • Prendere un contagocce e versare 2 o 3 gocce in ogni orecchio
  • Tenere la testa piegata per circa 3 minuti
  • Inclinare la testa dall’altro lato per rimuovere i residui
  • Replicare ogni 2 settimane

Glicerina

Glicerina- foto blog.sothys.it

Si tratta di un ingrediente che ammorbidisce il cerume e ne facilita l’uscita dal condotto uditivo, pulendolo a fondo. Non resta che scoprire come applicare la glicerina per dire addio all’accumulo di cerume e ai tappi nelle orecchie:

  • Versare un paio di gocce nell’orecchio
  • Inclinare la testa per circa 3 minuti
  • Pulire i residui
  • Procedere con l’altro orecchio
  • Applicare la glicerina una volta alla settimana

Olio di cocco

Olio di cocco- foto yposts.com

L’olio di cocco conserva proprietà lubrificanti e antibatteriche che libera il canale uditivo dall’eccesso di cerume e lo protegge da eventuali attacchi esterni. Ecco come rimuovere il tappo di cerume:

  • Riscaldare un po’ di olio di cocco
  • Applicare qualche goccia di olio tiepido all’interno delle orecchie
  • Lasciare agire per circa 5 minuti
  • Pulire i residui di cerume
  • Procedere in questo modo ogni 2 settimane

Aceto di mele

Aceto di mele- foto ok-salute.it

Gli acidi naturali dell’aceto di mele sono in grado di combattere i microrganismi, regolare il PH, ridurre eventuali stadi infiammatori e rimuovere il cerume accumulato. Come applicarlo?

  • Creare una combinazione di acqua tiepida e aceto di mele
  • Prendere un contagocce e applicare la soluzione nelle orecchie
  • Inclinare la testa
  • Lasciare agire per circa 3 minuti
  • Rimuovere i residui
  • Ripetere l’applicazione ogni mese

Olio di mandorle

Olio di mandorle- foto bellezza.pourfemme.it

Questo olio vegetale è ricco di vitamina E e per questo risulta efficace per calmate irritazioni o senso di prurito, lubrificare la zona e ammorbidire il cerume accumulato nel canale uditivo. Come fare?

  • Intiepidire una piccola quantità di olio di mandorle
  • Applicare un paio di gocce di olio tiepido per orecchio
  • Piegare la testa
  • Fare agire per 3 minuti
  • Pulire il cerume la pelle circostante
  • Ripetete l’applicazione ogni 2 o 3 settimane

Olio d’oliva

Olio d’oliva- foto tp24.it

Il complesso di acidi grassi e vitamina E trasforma l’olio extravergine di oliva in una delle migliori soluzioni naturali per rimuovere il cerume: lubrifica la zona e la protegge dalle infezioni. Ecco come procedere:

  • Scaldare un po’ di olio extravergine d’oliva
  • Lasciarlo intiepidire
  • Versare l’olio in un contagocce
  • Applicare 3 gocce in ogni orecchio
  • Lasciare agire con la testa inclinata per 2 o 3 minuti
  • Rimuovere i residui
  • Ripetere l’applicazione una volta alla settimana

Soluzione salina

Sale- foto ok-salute.it

La soluzione salina o acqua salata si presenta come un rimedio naturale per pulire le orecchie e dire addio agli accumuli di cerume. Non resta che scoprire come fare:

  • Sciogliere un cucchiaio di sale in mezza tazza d’acqua tiepida
  • Mescolare i due ingredienti
  • Immergere un batuffolo di cotone
  • Spremere alcune gocce di soluzione salina nel condotto uditivo
  •  Mantenere la testa piegata per 3 o 5 minuti
  • Piegare il capo dalla parte opposta
  • Lasciare sgocciolare fuori la soluzione
  • Ripulire la zona esterna con un panno pulito

Camomilla

Camomilla- foto riverflash.it

Un infuso a base di camomilla consente di sfruttare le proprietà antisettiche per pulire la zona e rimuovere il cerume in eccesso, la creazione di una delle più semplici soluzioni naturali per rimuovere il cerume. Come fare?

  • Bollire un cucchiaio di fiori secchi di camomilla in una tazza d’acqua
  • Lasciare riposare l’infuso per circa 10 minuti
  • Colare l’infuso
  • Lavare le orecchie con il liquido ottenuto

Sambuco ed eufrasia

Sambuco ed eufrasia- foto gustissimo.it

L’infuso a base di sambuco ed eufrasia risulta particolarmente efficace per eliminare i tappi di cerume associati a formazione di catarro: il complesso flavonico del sambuco svolge un’azione vasodilatatrice che sblocca le occlusioni dovute al muco e i principi attivi dell’eufrasia leniscono l’infiammazione e proteggono le mucose. Ecco come proseguire:

  • Conservare i fiori delle piante in un recipiente chiuso ermeticamente da conservare in un luogo buio
  • Mettere a bollire i fiori in acqua
  • Lasciare riposare per circa 10 minuti
  • Bere 3 tazze di infuso al giorno dopo i pasti principali

Echinacea

Infuso di echinacea- foto soluzionibio.it

Un semplice infuso di echinacea, grazie alle proprietà antibiotiche, immunostimolanti, antibatteriche e antinfiammatorie, può essere utile per trattare il cerume in eccesso legato a una infiammazione di media entità. Ma come fare?

  • Bollire i fiori o la radice di echinacea in acqua
  • Far riposare l’infuso per 10 minuti
  • Bere una tazza di liquido 3 volte al giorno
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui