Collegati con noi

Come ridurre i sintomi di acidità di stomaco con rimedi naturali

Come ridurre i sintomi di acidità di stomaco con rimedi naturali

I succhi gastrici che tornano su verso l’esofago e la bocca provocano una fastidiosa sensazione di bruciore di stomaco, dolore nella parte bassa del petto, erutti e infiammazione addominale. Ma è possibile ovviare ai sintomi di acidità di stomaco con rimedi naturali?

Come ridurre i sintomi di acidità di stomaco con rimedi naturali- foto celiacguest.com

Le cattive abitudini alimentari, l’eccesso di alcol e caffè, alcuni cambiamenti ormonali (acidità in gravidanza) o i trattamenti medicinali possono provocare determinare episodi di acidità di stomaco, una situazione che determina un reflusso acido che potrebbe condizionare negativamente la routine quotidiana.

Fortunatamente è possibile agire senza l’intervento di trattamenti medicinali e rivolgersi a ingredienti naturali per gestire il fenomeno di bruciore e acidità di stomaco.

Rimedi naturali per acidità di stomaco

Rimedi naturali contro acidità di stomaco- foto esi.it

Non resta che scoprire come gestire le proprietà degli ingredienti messi a disposizione da Madre Natura e realizzare i migliori rimedi naturali contro acidità di stomaco.

Mandorle

Mandorle- foto greenme.it

Le  grande quantità di olio presente nelle mandorle può essere sfruttato per gestire il processo digestivo, lenire lo stomaco in subbuglio e regolare il PH corporeo.

È possibile immergere un po’ di mandorle in acqua e lasciare macerare per alcune ore per ottenere una bevanda da consumare un paio di volte al giorno.

Zenzero

Zenzero- foto agrodolce.it

La radice di zenzero è uno dei migliori rimedi naturali per acidità di stomaco e reflusso in quanto aiuta a diminuire il dolore assorbendo l’eccesso di acido presente nell’apparato digestivo.

Basta masticare alcune fette di zenzero fresco durante il giorno o condire i pasti con una spolverata di radice fresca per ottenere risultati apprezzabili.

Aceto di mele

Aceto di mele- foto tantasalute.it

Le mele e l’aceto di mele risultano molto utili per controllare la produzione di acido a livello dello stomaco. Come procedere?

In questo caso mangiare una mela o qualche fettina di mela al giorno oppure diluire 2 cucchiai di aceto di mele in mezzo bicchiere di acqua per creare una soluzione da bere dopo ogni pasto per contenere i livelli di acido nello stomaco.

Menta

Menta- foto portalebenessere.com

Un infuso a base di menta può essere utile per sfruttare le proprietà digestive di questa spezia allo scopo di ridurre l’eccessiva produzione degli acidi ed eliminare i residui presenti.

È sufficiente aggiungere un cucchiaio di foglie di menta in una tazza d’acqua bollente da 250 ml, lasciare riposare per circa 20 minuti, filtrarla e berla 30 minuti dopo il pasto, magari addolcita con un cucchiaio di miele.

Bicarbonato di sodio e limone

Bicarbonato di sodio- foto magazinedelledonne.it

Il bicarbonato di sodio e il limone possono essere considerati trattamenti efficaci per il reflusso acido. Perché?

Il potere alcalino di bicarbonato e limone contribuisce a neutralizzare l’azione degli acidi nel sistema digestivo, calmare irritazione e bruciore e facilitare il processo digestivo.

Non bisogna far altro che aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio e il succo di mezzo limone in un bicchiere d’acqua, miscelare bene, aspettare che l’effetto effervescente svanisca e bere in presenza del primo segnale di acidità di stomaco.

Succo di patate

Succo di patate- foto sulamed.info

Sembrerà strano ma l’amido contenuto nelle patate nasconde un mix di fibre e antiossidanti perfetto per regolare il PH dello stomaco, evitare problemi allo sfintere responsabile del passaggio dei succhi gastrici verso la parte superiore del corpo e gestire i sintomi di acidità di stomaco con rimedi naturali.

In questo caso è fondamentale grattugiate una patata, spremere la polpa per estrarre il succo naturale, unire 2 o 3 cucchiai del suo succo con mezza tazza d’acqua e bere la bevanda a sorsi in presenza di acidità o bruciore di stomaco.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.

Lascia un comento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti questi consigli