Home Fitness Reggiseno sportivo: come evitare che il seno faccia male durante gli allenamenti

Reggiseno sportivo: come evitare che il seno faccia male durante gli allenamenti

Troppo spesso movimenti e spostamenti bruschi possono causare lesioni e seno cadente, una condizione che può essere superata con il giusto reggiseno sportivo e gli esercizi giusti per rafforzare la muscolatura. Come evitare che il seno faccia male durante gli allenamenti?

Reggiseno sportivo- foto my.sportler.com

Lo sport può incidere sul seno cadente se non si indossa un sostegno adeguato e non si compiono esercizi per rinforzare la muscolatura.

Il reggiseno sportivo deve essere scelto in base al modello più indicato per praticare un determinato sport e sostenere l’intensità degli esercizi richiesti.

Perché indossare un reggiseno sportivo

L’attività sportiva di qualunque tipo enfatizza l’azione della forma di gravità e incrementa la ptosi mammaria, vale a dire la caduta del seno verso il basso.

Tutte le azioni che contemplano movimenti sussultori mettono a dura prova la struttura del seno e in particolar modo i legamenti di Cooper (maglie di una rete che inglobano la ghiandola mammaria).

Quando i legamenti subiscono uno stretching e si indeboliscono influiscono negativamente sulla tonicità del seno, un fenomeno irreversibile.

La corsa, per esempio, spinge il seno in tutte le direzioni possibili e questo movimento ripetitivo può causare traumi ripetuti che possono determinare un po’ di dolore e un allungamento del tessuto connettivo.

Il movimento sussultorio finisce per influenzare la forma e la dimensione del seno e determinare una tensione a livello del trapezio, della zona dorsale e della cervicale.

Va da sé che la prevenzione con i reggiseni sportivi è l’unica arma efficace per proteggere il seno dai danni provocati dall’attività fisica.

Come combattere il seno cadente

La prevenzione resta fondamentale per evitare danni a lungo termine che solo la chirurgia estetica può correggere.

Il consiglio è quello di indossare un reggiseno sportivo adatto all’attività sportiva perché specificatamente studiato per contenere il movimento del seno e ridurre le sollecitazioni sui legamenti sospensori.

Non bisogna dimenticare che l’applicazione di creme elasticizzanti e nutrienti aiutano a mantenere la tonicità della pelle, l’involucro esterno che sostiene la ghiandola mammaria.

Qual è il reggiseno sportivo giusto?

Il bra sportivo perfetto deve sostenere il seno senza comprimerlo: non deve rappresentare una costrizione di cui liberarsi.

Il reggiseno sportivo ideale deve avere una separazione al centro, una coppia di coppe differenziate, una spallina larga non elastica e chiusure coperte allo scopo di sostenere il seno, evitare spostamenti inutili e ridurre gli sfregamenti contro il corpo.

La scelta del bra sportivo diventa ancora più fondamentale quando si tratta di donne sportive con protesi mammarie.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui