Home Alimentazione Ravenelli: proprietà e benefici

Ravenelli: proprietà e benefici

I ravanelli sono gustosi ortaggi impiegati per realizzare moltissime ricette, gustose e colorate! Sono buoni in cucina e si possono abbinare a moltissimi altri ingredienti, naturalmente offrono una composizione chimica molto interessante, anzi importantissima per la nostra salute. Questo alimento ha origini asiatiche. Il nome del ravanello in ambito scientifico è Raphanus sativus. Vediamo perché dovremo riflettere sull’importanza di consumarli un po’ più spesso e soprattutto, incentivare il loro consumo ai nostri bambini!

ravanelli

Il ravanello è presente da tempi molto antichi nell’alimentazione dell’uomo. In Italia non trova difficoltà a crescere e proprio per questo lo coltivano un po’ ovunque i nostri connazionali. L’Impero Romano ad esempio, faceva un grande uso di ravanelli per contrastare l’insonnia e altri disturbi del sonno. Erano le proprietà sedative, che ancora oggi troviamo in questa verdura, ad offrire i benefici sul sonno (o meglio sulla sua assenza).

Il ravanello è un cibo poco calorico ed è ricco di sali minerali e vitamine. Al suo interno sono stati riscontrati molti aminoacidi e sostanze ottime per la salute dell’uomo (quali fibre, grassi buoni, proteine vegetali etc.).

Ravanello in cucina

Gli usi alimentari del ravanello sono diversi e per questo tale alimento trova spazio in molte ricette.

Grazie al sapore pungente può essere introdotto nelle insalate e anche nelle frittate. È perfetto anche se assunto con pomodori, sedano, carote e finocchio. Ovviamente si tratta di un piatto altamente positivo per la salute del corpo umano. È una verdura buona in tutte le salse, ovvero cotta oppure cruda si presenta un’ottima scelta alimentare. Anche il succo di ravanello è altamente consumato dalle persone. Il ravanello è anche una verdura decorativa la quale si adatta perfettamente al pesce e la carne. In poche parole è altamente versatile in cucina. Ed è moltissimo tempo che ricopre questo ruolo.

Ravanelli: composizione chimica

I ravanelli, come molti altri ortaggi, sono un alimento perfetto per assumere componenti essenziali per il nostro corpo. Al loro interno sono state scoperte sostanze di vario genere che offrono molti effetti positivi se assimilate regolarmente. E come molti già sapranno la maggior parte dei componenti che fra poco andremo a vedere sono indispensabili per l’uomo e una carenza ne può compromettere lo stato di salute.

  • Acqua
  • Fibre
  • Proteine
  • Ceneri
  • Grassi
  • Zuccheri
  • Aminoacidi
  • Vitamine (A, B, C, K e J)
  • Acidi grassi omega 3 e omega 6
  • Sali minerali (rame, ferro, selenio, calcio, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco, fosforo e fluoro)

Benefici dei ravanelli

I ravanelli sono un’ortaggio dalle proprietà depurative e si dimostrano buoni anche per espellere liquidi in eccesso e questo è un effetto dovuto alle proprietà diuretiche di tale alimento. Secondo alcuni studi i ravanelli sono indicati per calmare la tosse e inoltre sono stati rilevati effetti positivi su soggetti che desiderano perdere peso e hanno integrato spesso quest’ortaggio nella loro alimentazione. È risaputo che saziano velocemente se consumati regolarmente e che le calorie apportate al corpo da parte dei ravanelli sono molto basse.

I ravanelli sono ricchi di sostanze reputate indispensabili per la nostra salute, troviamo al loro interno vitamine e sali minerali che si dimostrano molto importanti per il corpo. Per esempio la vitamina A, possiede un’azione antiossidante che offre protezione contro l’ossidazione cellulare che è causa dei radicali liberi. Inoltre questa sostanza offre altri effetti positivi, come per esempio protegge la salute degli occhi ed evita innumerevoli problemi legati a essi. Naturalmente aumenta anche le difese immunitarie del nostro organismo e questo effetto lo offre anche la vitamina C, sempre presente nei ravanelli.

L’alimento in questione è idoneo anche per aumentare le difese dell’apparato urinario un aspetto legato alle proprietà antinfiammatorie di questa verdura. È inoltre un rimedio naturale per combattere la stitichezza per merito delle fibre presenti al suo interno. Tra gli altri benefici inerenti all’ortaggio di oggi, troviamo effetti molto positivi sulla salute del fegato ma si possono acquisire per lo più grazie al succo di ravanello (una tazza piccola per la precisione).

Infine il ravanello è impiegato per le sue proprietà anti pruriginose contro alcuni tipi di punture causate da insetti. Sempre il succo di ravanello è indicato per tali rimedi.

Curiosità sui ravanelli

Passiamo a delle curiosità sui ravanelli, tanto per conosce alcune piccole informazioni in più. Così, tanto per scoprire qualcosa di nuovo e che magari, può risultarci utile alcune volte:

  • Ravanelli crudi e aglio, un accostamento alimentare che sembra fosse stato scelto ai tempi degli antichi Egizi. Una scoperta molto interessante che può darci un’idea sull’antichità di questo alimento.
  • Il ravanello, secondo diversi studiosi, non comporta un aumento di peso ed è ritenuto un alimento perfetto per assumere poche Kcal dato che ne presenta 16 su circa 100 grammi di ortaggio consumato.
  • In Giappone è coltivato un tipo di ravanello che a noi può sembrare molto strano. Si chiama Daikon ed è di notevole dimensioni circa un metro per 4 Kg (gli esemplari più grandi).
  • Quando al supermercato, oppure dal verduraio, si notano quest’ortaggi e vi è il desiderio di acquistarli optare senza ombra di dubbio per i ravanelli piccoli. Sono meglio da masticare.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui