Home Al Femminile Donna Quoziente intellettivo: le donne superano l’uomo

Quoziente intellettivo: le donne superano l’uomo

Quoziente intellettivo

Quoziente intellettivo: Entriamo subito nel cuore della ricerca condotta da James Flynn, uno dei massimi esperti di Qi e docente di economia politica in Nuova Zelanda, non che queste due attività del dottor Flynn abbiano tanto in comune, ma sembrerebbe che James Flynn sia davvero uno dei massimi esperti nel settore Qi. In sostanza, dopo aver fatto una ricerca, il signor James ha affermato in una intervista del Sunday Times che le donne sono più intelligenti degli uomini, hanno infatti ottenuto punteggi più alti nel test del Qi. Dal test è emerso che le donne, nel corso degli anni e grazie alla modernità, sono passate dallo stare molto dietro agli uomini a livello di punteggio di quoziente intellettivo
a superarlo.

Quoziente intellettivo: Dalla ricerca sembra che le donne in passato abbiano ottenuto punteggi più bassi rispetto a quelli dell’uomo per una questione ” sociale “, le donne, sempre in passato segregate in casa, non hanno avuto modo di migliorare, attraverso nuovi stimoli, le loro capacità cognitive. Oggi, grazie alle conquiste ottenute in passato, la donna ha le stesse opportunità dell’uomo e, quindi, è soggetta a stimoli che in passato non le erano concesso, questo cambiamento sociale ha portato le donne ad esprimere il loro potenziale latente che, secondo la ricerca, sarebbe superiore a quello dell’uomo.

QUOZIENTE INTELLETTIVO: UNA QUESTIONE DI EVOLUZIONE

Quoziente intellettivo

Quoziente intellettivo: Ed ecco che dalla ricerca di James Flynn emerge anche il motivo che ha permesso alle donne di superare l’uomo nel test del Qi, la modernità. Grazie ai cambiamenti ed agli stimoli che costantemente riceviamo dal mondo che ci circonda il nostro cervello si adatta ad elaborare molte più informazioni, acquisendo capacità superiori. Detto ciò è evidente che sia il cervello degli uomini sia quello delle donne sono migliorati, ma quello femminile ha avuto miglioramenti più sensibili rispetto a quello maschile.

I miglioramenti sono avvenuti in un tempi relativamente brevi, basti pensare che solo nel secolo scorso i risultati del quoziente intellettivo femminile era di molto inferiore, addirittura vi sono state statistiche che hanno visto un divario tra Qi maschile e Qi femminile di ben 5 punti. Negli ultimi 100 anni sia gli uomini sia le donne sono migliorate nel punteggio, ma, ancora non si sa per quale ragione, il cervello femminile ha ottenuto risultati migliori.
Insomma stando alla ricerca sembrerebbe che questo sia solo l’inizio e che le donne possono sperare in risultati ancora migliori. Di contro possiamo affermare che più volte la misurazione del Qi è stata ritenuta poco valida per una serie di motivi, primo tra tutti l’esistenza non di una sola intelligenza, ma di molte, quella pratica, quella emotiva, quella matematica etc, quindi ben lungi dall’invalidare i test, ma molto probabilmente non c’è un sesso migliore di un altro, abbiamo intelligenze diverse e misurarle non serve poi così tanto.

Leggi anche:

Scoperta la fonte dell’intelligenza

Giappone: occhiali 3D che fanno dimagrire

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui