Home Fitness Quali sono i migliori esercizi per il dolore al coccige?

Quali sono i migliori esercizi per il dolore al coccige?

Il dolore al coccige o coccigodinia è un disturbo molto fastidioso che colpisce l’area del bacino e affligge l’osso finale della colonna vertebrale. Quali sono i migliori esercizi per il dolore al coccige?

Posizione del cobra- foto adorablesoul.com

La maggior parte delle volte, il dolore all’ultimo osso della colonna vertebrale che si articola alla base con l’osso sacro può essere provocato da frattura osso sacro, cadute, incidenti, pratica sportiva o postura scorretta.

La percezione di un forte dolore al coccige finisce per pregiudicare il normale svolgimento della routine quotidiana e per compromettere la qualità della vita. Non si riesce a piegarsi, a fare le pulizie, a guidare o ad andare a lavoro.

La situazione al coccige peggiora quando il dolore al di sopra dei glutei viene amplificato dalla pressione diretta sulla regione coinvolta oppure quando ci si alza dopo essere stati seduti per un lungo periodo.

migliori esercizi per il dolore al coccige

Fortunatamente è possibile alleviare il dolore al coccige attraverso alcuni esercizi e diverse posizioni yoga, un mix di movimenti toccasana per la schiena. Non resta che scoprire i migliori esercizi per il dolore al coccige!

  1. Posizione del gatto

La posizione del gatto promette di allungare le vertebre della colonna e la schiena, dando vita a un vero e proprio stretching dei muscoli del collo e della schiena che contribuisce ad allineare le vertebre.

Non bisogna far altro che mettersi in quadrupedia con mani all’altezza delle spalle e ginocchia in corrispondenza dei fianchi, incurvare la schiena all’insù, mantenere la posizione per qualche secondo prima di portare la colonna vertebrale verso il basso e sollevare la testa in alto.

  1. Posizione del fanciullo

Questa posizione aiuta a tonificare i muscoli del bacino, ad allungare la schiena e la gambe e allo stesso tempo a stimolare il flusso sanguigno nella zona pelvica.

In questo caso occorre inginocchiarsi sul pavimento con i piedi uniti, distanziare appena le ginocchia fino alla larghezza dei fianchi, espirare e flettere il busto in avanti inserendo il torso tra le cosce, estendere le braccia in avanti con i palmi poggiati a terra e tenere la posizione per circa un minuto.

  1. Pozione del cobra

La posizione del cobra consente di stendere tutto il corpo: apre il petto, allevia le tensioni alla schiena e rinforza i muscoli di addome e tronco.

Non bisogna far altro che stendersi a pancia in giù, posizionare le mani all’altezza delle spalle e il dorso dei piedi attaccati a terra, fare una pressione con le mani a terra, sollevare il busto e arcuare la schiena in modo da premere pancia, pube e gambe al suolo, da unire le scapole e da tenere le spalle lontane dalla testa e mantenere la posa per un minuto.

  1. Ponte

Fare il ponte consente di massaggiare i muscoli della schiena, migliorare il flusso sanguigno nell’area della colonna vertebrale e donare flessibilità alla spina dorsale.

Basta stare in posizione supina a pancia in su, piegare le ginocchia posizionando i piedi alla larghezza dei fianchi, le mani lungo i fianchi e i palmi rivolti verso il basso e sollevare il bacino e il busto verso l’alto tenendo la posizione per almeno un minuto.

  1. Piegamenti in avanti

I piegamenti in avanti sembrano perfetti per alleviare il dolore al coccige perché consentono di distendere la schiena e liberarsi dalla pressione che affligge il coccige.

È sufficiente stare a gambe distese e unire, piegare in avanti il busto mantenendo le scapole vicine, poggiare le mani a terra o fino a dove si riesce ad arrivare e tenere la posizione per 15 secondi.

  1. Stretching del piriforme

Lo stretching del piriforme aiuta ad allungare il muscolo interessato semplicemente rimanendo sdraiati a terra. Come liberarsi del dolore all’osso sacro?

Basta piegare le ginocchia, poggiare i piedi a terra, portare la caviglia del piede destro sul ginocchio sinistro, prendere la coscia sinistra con le mani e tirare dolcemente verso il busto, sollevando la gamba da terra. Mantenere la posizione per un minuto e ripetere con l’altra gamba.

  1. Esercizi di Kegel

Abbiamo già parlato degli esercizi di Kegel come di un valido aiuto per le donne e in particolare per le future mamme perché rinforzano i muscoli del pavimento pelvico e rilassano le tensioni nell’area circostante.

In questo caso bisogna contrarre i muscoli di ano e vescica, tenere la tensione il più possibile, respirare normalmente e ripetere il movimento.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui