Qual è il programma di body building adatto a una donna?

Il body building viene considerato uno sport maschile nella misura in cui le donne hanno paura di mettere su troppa massa muscolare, eppure quasi sempre basta scegliere un programma adatto per affinare la silhouette. Qual è il programma di body building adatto a una donna?

Qual è il programma di body building adatto a una donna?- foto nit.pt

È necessario superare l’associazione body building –body builder per approdare a un nuovo concetto di equilibrio.

In questo senso è sufficiente dosare l’allenamento di body building e associare una dieta equilibrata e un’attività cardio regolare per ottenere tutt’altri risultati: perdere peso (i muscoli richiedono una grande quantità di energia), tonificare le fasce muscolari (muscoli tonici e postura corretta) e preservare la salute ossea (stimola la sintesi ossea e rinforza l’apparato scheletrico).

Come approcciarsi al body building

Le donne che si approcciano al body building possono iniziare a usare attrezzi di rinforzo muscolare su attrezzo a carico guidato, un macchinario che sollecita un gruppo muscolare alla volta per allenare il corpo in maniera mirata.

Ovviamente è necessario allenare tutti i muscoli in maniera equilibrata per ottenere un corpo armonioso e mantenere una postura corretta.

Il circuit training è un buon compromesso perché costruisce una successione di esercizi di rinforzo muscolare, cardio ed equilibrio realizzata in breve tempo ma ad alta intensità. L’allenamento risulta completo, vario e divertente!

Qual è il programma di body building adatto a una donna

In linea generale è opportuno iniziare a lavorare sui principali gruppi muscolari in maniera selettiva: quadricipiti, ischio-crurali, glutei, addominali, lombari, bicipiti e tricipiti, spalle, pettorali e dorsali.

È possibile snellire la figura e non prendere troppo volume semplicemente scegliendo dei carichi leggeri che permettono di eseguire 3-4 serie da 20-25 ripetizioni.

Se invece l’obiettivo è aumentare il volume muscolare allora è opportuno scegliere carichi più pesanti che permettono di realizzare non più di 3-4 serie da 8-10 ripetizioni a seconda del proprio livello.

Decisamente diverso è l’allenamento per le fasce lombari e addominali: è meglio scegliere un allenamento a peso corporeo con pochi attrezzi (manubrio, elastici).

Gli esercizi a corpo libero richiedono la conoscenza di ogni singolo movimento per ottenere i risultati desiderati ed evitare posture scorrette e infortuni.

Il body building con il peso corporeo, tipo Metodo Lafay, richiede motivazione e rigore, ma permette di allenare i muscoli con movimenti di resistenza multiarticolari che sfruttano il peso del corpo per migliorare flessibilità, armonia del corpo, posture, forza e resistenza.

Conclusioni

In conclusione è sufficiente scegliere un programma di body building adatto a una donna per rafforzare i muscoli in modo armonioso, senza temere di aumentare il volume muscolare.

Bastano 2 o 3 sessioni la settimana di un allenamento che coinvolge tutti i muscoli in 3 o 4 serie da 20 – 25 ripetizioni per snellire la silhouette e 8 o 10 ripetizioni per aumentare il volume muscolare, rispettando sempre e comunque le 48 h di riposo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 1]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato