Home Salute Puntura di medusa: sintomi e come comportarsi

Puntura di medusa: sintomi e come comportarsi

Finalmente è arrivata l’estate, ma sfortunatamente assieme ad essa tornano anche le meduse. Come ogni anno questi animali marini tornano a “tormentare” i bagnanti che vogliono godersi le proprie vacanze.

Medusa
Puntura di Medusa

La puntura di medusa è molto frequente, sono tanti i casi di persone colpite dai loro tentacoli. Per non parlare di coloro che mentre nuotano si scontrano in veri e propri gruppi di meduse.

Ma come comportarsi in caso di una, o più punture di medusa? La prima reazione tra cui la più giusta, sarà quella di uscire dall’acqua. Il danno arrecato potrà essere notevole oppure lieve e il dolore si farà sentire sotta forma di prurito e bruciore.

Per chi non avesse mai provato una puntura di medusa, deve sapere che il dolore potrà essere anche molto forte. Tutto dipende da quanto è duranto il contatto con la medusa e quante punture sono state inferite al bagnante.

Inoltre può capitare anche che una persona vada in shock anafilattico per colpa del veleno di questo essere gelatinoso. Ovviamente farsi visitare da un medico è la migliore scelta per evitare di incombere in pericolosi rischi.

Come comportarsi in caso di puntura di medusa

Vediamo come comportarsi se una medusa punge noi, oppure un nostro amico, perente e semplice vicino di asciugamano.

  • Mantenere la calma, altrimenti il veleno della medusa agirà più in fretta. Questo per colpa dell’adrenalina rilasciata dal nostro organismo.
  • Usare l’acqua di mare per sciacquare il punto colpito dalla medusa, i sintomi potranno essere così alleviati. Al contrario invece funziona l’acqua dolce, la quale peggiorerà la situazione.
  • Dopo la puntura di medusa, la parte del corpo colpita risulterà sensibile alla luce solare. Coprire il prima possibile altrimenti potrà rimanere il segno della cicatrice.

Sintomi della puntura di medusa

Nei tentecoli della medusa sono presenti delle cellule dal potere urticante. Responsabili dei sintomi percepiti da una persona che entra in contatto con questi animali marini. Il veleno è composto da tre sostanze quali proteine urticanti, neurotossiche e paralizzanti.

Praticamente l’effetto che dona la puntura di medusa, può essere paragonato ad una ustione che dura per molto tempo, giorni addirittura. Tutto dipenderà dalla medusa e ovviamente dalla sensibilità cutanea che varia da persona a persona.

Tra i sintomi comunque ecco cosa troviamo:

  • Prurito
  • Bruciore
  • Pelle arrossata

Questi sono i sintomi normali quelli di cui non bisogna preoccuparsi. Adesso vedremo i restanti che necessitano di attenzione e cure mediche:

  • Stato confusionale
  • Eccessiva sudorazione
  • Vomito
  • Vertigini
  • Trovare difficile respirare
  • Nausea
  • Emicrania
  • Sfogo in tutto il corpo di macchie

Questi sintomi appena menzionati possono essere un avvertimento di un possibile shock anafilattico. Telefonare immediatamente al 118.

Rimedi per la puntura di medusa

Contro la puntura di medusa è possibile mettere in atto dei validi rimedi. Per prima cosa comunque, è bene sfatare alcune credenze popolari come ad esempio la storia della pipì, l’urina non è un rimedio contro le punture di questi gelatinosi esseri.

Ecco dei veri rimedi contro la puntura di medusa:

  • Gel astringente al cloruro di alluminio. Ferma le tossine e allevia il prurito.
  • Acqua e bicarbonato. Impiegato come impacco, si rivela un ottimo disinfettante.
  • Aceto bianco. Un antidolorifico naturale, ottimo per le punture di medusa.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 2]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui