Home Benessere Prurito a tutto il corpo: cause e rimedi naturali

Prurito a tutto il corpo: cause e rimedi naturali

Il prurito a tutto il corpo spinge a grattarsi in modo convulso, risultando un sintomo fastidioso che può nascondere qualcosa in più. Scopriamo i rimedi naturali contro il prurito diffuso!

Dermatite atopica- foto it.wikipedia.org

Sentire un fastidioso prurito esteso a tutto il corpo è uno dei problemi più comuni in campo dermatologico, ma non per questo deve essere sottovalutato.

In effetti il prurito insopportabile a tutto il corpo e la comparsa di bruciore, formicolio o vescicole possono essere legati a un’eccessiva produzione di sudore e/o una secchezza della pelle così come possono segnalare problematiche più gravi.

Chi ne è affetto deve comportarsi esattamente come farebbe con il prurito anale o il pruriti ai piedi, vale a dire cercando le cause scatenanti per trovare la soluzione più adatta a tornare a sorridere.

Prurito a tutto il corpo: Cause

Prodotti aggressivi- foto pixabay.com

Cosa può essere la causa del prurito in tutto il corpo? La prima cosa da sapere è che il prurito diffuso a tutto il corpo è un sintomo fastidioso destinato a diventare addirittura invalidante se si configura come persistente e diffuso su tutto la pelle.

La liberazione di istamina spinge il corpo a reagire in modo diverso, passando dal prurito diffuso alla comparsa di bruciore, macchie, vescicole e formicolio.

Le cause che possono scatenare un prurito a spilli in tutto il corpo sono diverse, da quelle dermatologiche a quelle sistemiche. Esiste anche il prurito da stress!

In ogni caso si può parlare di cause più o meno gravi a seconda che si tratti di uno stimolo esterno o un problema interno più grave.

Problema circoscritto

Tra le cause più lievi del prurito in testa, del prurito alle mani o del prurito alle gambe possiamo ricordare il contatto con un agente irritante, l’arrivo in ambienti umidi o caldi, l’assunzione prolungata di farmaci, la puntura di insetto o la sudorazione eccessiva.

Quando hai un prurito in testa, alle mani o alle gambe, però, una crema idratante e/o lenitiva oppure un rimedio naturale applicabile a livello topico potrebbero essere sufficienti a risollevare la situazione.

Problema diffuso

Tra  le cause più gravi del prurito a corpo e testa ci sono quelle di natura dermatologica come la xerosi (secchezza della pelle), l’eczema (dermatite atopica), la dermatite allergica, irritativa o erpetica, l’orticaria cronica spontanea, la neurodermite (Lichen simplex cronico), la psoriasi e l’eczema (disidrotico).

Non bisogna dimenticare, però, che il forte prurito a tutto il corpo può essere provocato anche da malattie sistemiche come l’insufficienza renale, l’uremia, le patologie di natura epatica o pancreatica.

Quali altre malattie provocano prurito? Le problematiche della tiroide, i disturbi della circolazione, le situazioni della pressione, la presenza di parassiti a livello gastrointestinale, il diabete mellito, l’anemia siderpenica o l’HIV.

In ultimo, ma non per importanza, il prurito diffuso può essere associato a forme tumorali. Ma quale tumore provoca prurito? Il Linfoma di Hodgkin, il mieloma e il tumore all’intestino, alla prostata e al seno.

Problema psicogeno e/o neuropatico

Il prurito su tutto il corpo senza segni può essere l’espressione di problema di natura psicogena come malattie mentali o psichiatriche oppure di origine neuropatiche come i problemi che coinvolgono il sistema nervoso centrale.

A cosa è dovuto il prurito in tutto il corpo in questo caso? Da un lato ci sono l’infezione da Herpes zoster o la sclerosi multipla mentre dall’altro lato ci sono l’ansia, la depressione, l’ipocondria, la psicosi e i disturbi ossessivo-compulsivi.

Prurito a tutto il corpo in gravidanza

Gravidanza- foto pixabay.com

Il prurito è un sintomo che può interessare anche le donne in stato interessante, specie se la donna si trova negli ultimi tre mesi di gestazione (prurito in tutto il corpo a fine gravidanza).

In gravidanza, però, il prurito al seno, a livello di parti intime e all’addome può essere dovuto alla colestasi, all’herpes gestazionale o alla dermatite polimorfa gravidica.

Oltre a queste situazioni frequenti durante la gravidanza è possibile segnalare anche l’aumento delle transaminasi, gli sbalzi ormonali, la ritenzione idrica o la gestosi.

Rimedi naturali contro il prurito a tutto il corpo

Aloe Vera- foto pixabay.com

Certo il prurito a tutto il corpo non è fattore “magico” che suggerisce come capire se si ha la scabbia o altre malattie più o meno gravi.

La diagnosi è parte integrante della cura perché soltanto la raccolta delle informazioni e lo specialista giusto possono identificare il prurito, dire quando preoccuparsi e costruire la terapia adeguata per debellare la causa scatenante.

Nei casi più lievi, però, il prurito scompare in maniera spontanea entro qualche giorno, ma i rimedi naturali contro il prurito diffuso possono fornire sollievo durante la guarigione.

Pelle pulita e asciutta

Mantenere la pelle pulita e asciutta durante la giornata può aiutare a limitare la durata e la frequenza degli attacchi di prurito.

Prodotti aggressivi

La pelle deve essere tutelata da qualsiasi agente aggressivo, partendo dai tessuti duri e acrilici passando per cosmetici di dubbia provenienza fino ad arrivare a prodotti per l’igiene troppo aggressivi.

Precauzioni nel lavaggio

Chi soffre di prurito diffuso deve limitare le docce giornaliere (calde e/o prolungate) e asciugarsi la pelle tamponandola con un asciugamano.

Prodotti idratanti ed emollienti

La cura per il prurito a tutto il corpo passa dai rimedi naturali idratanti ed emollienti, specialmente dopo aver fatto la doccia.

Come fare per far passare il prurito? È possibile aggiungere un cucchiaio di amido di mais all’acqua del bagno per lenire il bruciore e il prurito e nutrire la pelle.

Inoltre, contro il prurito, alcuni rimedi della nonna sono imbattibili. Un esempio? Le proprietà calmanti della Calendula sia sotto forma di infuso che sotto forma di pomata da applicare a livello topico.

A questi si aggiunge il Cardo Mariano, un rimedio che può essere assunto sotto forma di tisana per proteggere il fegato e regolare la quota delle transaminasi oppure usato come pomata per lenire il prurito a livello cutaneo.

In ultimo è possibile anche ricorrere alle proprietà lenitive e calmanti della Camomilla, dell’olio essenziale di Lavanda e del gel di Aloe Vera.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 6 Media: 3]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui