Home Alimentazione Proprietà delle mele: Benefici e controindicazioni

Proprietà delle mele: Benefici e controindicazioni


mela 2

In molti considerano la mela un super alimento. Questo grazie alle sue moltissime proprietà alimentari e i benefici che ha sulla pelle. La mela si rivela un ottimo alleto per l’organismo.
Ma sarà veramente possibile che una mela possieda tutte queste proprietà? E sopratutto quali sono i benefici reali dati dal consumo di questo frutto? Vediamo quali sono i benefici di questo frutto e, a fine articolo, quali sono le sue controindicazioni.

Benefici della mela

Per prima cosa nelle mele è presente la vitamina C, sostanza fondamentale per l’organismo, in quanto migliora l’assimilazione di ferro da parte del corpo. Inoltre integra e migliora allo stesso tempo i muscoli, le ossa, la cartilagine ecc. Come se non bastesse, le mele possiedano anche delle proprietà antiossidanti proprio grazie alla presenza di questa vitamina.

Ma questo alimento possiede molti altri benefici da offrire all’organismo. Per esempio contiene molta acqua, per rendere un idea circa l’ 85% ne è presente. L’acqua è inispensabile per il corpo, sia per le corrette funzioni fisiche che la stessa sopravvivenza.

Inoltre sono presenti anche le fibre alimentari. Tali sostanze supportano l’intestino e lo inducono a svolgere correttamente tutte le funzioni. Per la precisione è proprio grazie alla pectina (fibra alimentare) che l’intestino lavora meglio. Un’assunzione quotidiana di fibre aiuterà la persona a combattere stipsi e emorroidi, permettendo anche una pulizia generale del tratto digerente.

Grazie al fluoro presente nelle mele, anche i denti potranno trarne un migliorameto dal consumo quotidiano di questo frutto. Lo smalto dei denti sarà più protetto dalla carie e di conseguenza saranno più forti.

La mela si rivela ottima anche per uno degli organi più importanti, ovvero il cervello.  La cosidetta stanchezza mentale, viene ripristinata grazie all’azoto presente nelle mele.

Grazie ad un bioflavonoide chiamato quercitina (sostanza antiossidante), anche i polmoni saranno molto piu protetti.Per ricapitolare ecco quali sono gli organi a trarre beneficio dalle mele:

  • Denti (tramite il fluoro)
  • Intestino (grazie alle fibre alimentari)
  • Polmoni (grazie agli antiossidanti)
  • Cervello (tramite l’azoto)

La pelle del corpo potrà essere tonificata grazie ad un preparato a base di mele. Il succo e la polpa per la precisione, sono utilizzati per questo tipo di scopo. Inoltre sostiene anche la lotta contro le rughe.

La mela cotta si rivela un ottimo alleato per combattere i problemi della stitichezza (tra poco vedremo insieme come si cucina).

Proprietà delle mele: un approfondimento in più

mela benefici

Tornando a quanto citato all’inizio sul discorso delle fibre alimentari, proprio nella buccia vi sono presenti le percentuali più alte di tale sostanza. Praticamente la buccia dovrebbe essere assimilata e non scartata, ovviamente dopo un lavaggio ben accurato e assicurandosi di acquistare solo Mele Bio.

Le mele andranno scelte con molta cura, i motivi sono due. Il primo è conoscere il prodotto dato che sono presenti sul mercato molte tipologie differenti di questo frutto. Il secondo motivo è appunto la provenienza di tale frutto, solamente per capire cosa sta assimilando l’organismo e assicurarsi che non siano presenti anche pesticidi e altre sostanze dannose.

Il mercato alcune volte è meschino, molti alimenti vengano prodotti solamente a scopi commerciali. Di conseguenza i valori nutrizionali spesso sono compromessi. Questa “regola” ovviamente e viene applicata anche su altri alimenti, non solo sulle mele. Ciò non significa che lo sia sempre, ma spesso accade.

La mela se sottoposta ad una cottura risulterà più digeribile per l’organismo, però in contempo alcune delle sostanze benefiche tenderanno a svanire, come ad esempio la vitamina C.

Sembrerebbe che l’asma (nelle persone che ne sono già affette) possa trovare qualche riscontro nell’assimilazione delle mele che aiuterebbero ad alleviarne i fastridi.

Controindicazioni delle mele

Le mele possono anche causare effetti collaterali di vario tipo, specialmente quando assunte in quantità eccessive. La causa principale di tali sintomi è proprio la pectina, sostanza che se presente in percentuali considerevoli, può causare l’insorgere di diversi problemi.

Ecco alcuni degli effetti negativi della mela sul corpo:

  • Disturbi intestinali (diarrea ad esempio) potranno verificarsi, a causa della percentuale alta di pectina nell’organismo.
  • In diversi casi è stato riscontrato proprio che le fibre se presenti in maniera troppo alta nel corpo, possano dare un senzo di sazietà. Di conseguenza la persona non tenderà più a mangiare regolare, ma anzi alcuni pasti della giornata tenderanno a essere proprio saltati.
  • Alcuni dei gas presenti nel corpo, hanno in alcuni casi origine quando vi è un accumulo eccessivo di pectina nell’organismo. Inoltre anche alcuni gonfiori addominali sfociano proprio per il solito motivo.
  • Secondo alcuni studi, il normale assorbimento dei minerali presenti negli alimenti (come il ferro, calcio, ecc.) potrà essere penalizzato, grazie all’alto contenuto di pectina nel corpo. Dovuto proprio dalla troppa assunzione di mele.
  • Sono stati riscontrati dei peggioramenti da parte dell’organismo (causati dalle mele), nell’assimilare determinati farmaci. Una delle possibili cause, sembra essere proprio la pectina che contrasta il corpo nell’assorbimento di tali prodotti.

Ovviamente si tratta di sintomi molto sporadici e per qualsiasi dubbio ricordatevi che potete contattare sempre il vostro medico o nutrizionista!

Mela cotta: benefici e preparazione

mela cotta benefici

La mela cotta è utilizzata per diversi scopi, ad esempio combatte la stitichezza e migliora anche la digestione, come è stato già accenato prima. Inoltre si rivela ottima anche a livello di sapore. Non tutti ovviamente l’apprezzano, ma sicuramente può essere un’idea originale per presentare la frutta quando ci sono delle persone invitate a casa per pranzo o cena. Tra gli altri benefici della mela cotta vi è la sua capacità di combattere l’acidità di stomaco.

Come si prepara la mela cotta: la ricetta

  • Tramite l’utilizzo del forno
  • Utilizzando la casseruola

Questi sono i due metodi che potete utilizzare per cuocere le mele. Scegliete in base alla vostra preferenza o disponibilità.

Cuocere la mela nel forno

Basterà collocare il frutto dentro il forno ad una temperatura di circa 200 gradi per almeno venti minuti. Dovete per accertarvi di aver sottoposto la mela ad una lavaggio molto accurato.La buccia è importante come menzionato poco fa, ma grazie ai pesticidi utilizzati dall’uomo l’involucro del frutto tende ad essere molto inquinato. Quindi, l’ideale è acquistare le mele bio.

Cuocere la mela nella casseruola

La mela dovrà essere tagliata e cotta per circa dieci minuti, il tutto con aggiunta di acqua. Anche in questo caso se è possibile, è meglio utilizzare le mele biologiche.

Aceto di mele: proprietà

aceto di mele proprietà

Sono moltissimi i benefici regalati dall’aceto di mele. Tra le sue molte proprietà citiamo subito quella di favorire la digestione. Questo tipo di aceto molto particolare ripulisce l’organismo dalle intossicazioni di tipo alimentare, ovviamente non è riferito a quelle di gravi entità.

L’aceto di mele aiuta anche l’organismo ad integre meglio i sali minerali e le vitamine presenti negli alimenti. Questo non significa che non sia dannoso per l’organismo se assunto in grandi quantità.

E’ un ottimo alleato anche per la cura contro le puntare d’insetto. Praticamente con del cotone e un po’ di aceto, tamponare la puntura d’insetto per alleviare il dolore. L’aceto di mele viene utilizzato anche come vero e proprio repellente contro gli insetti.

Anche nel mondo della cosmetica l’aceto di mele a un grande successo. Punti neri, acne e la forfora dei capelli potranno essere contrastate con questo prodotto.

In merito ai punti neri e all’acne una maschera del viso è quello che ci vuole. Per relizzare questa maschera occorre un po’ d’acqua (basta anche una tazza) e dell’aceto di mele (un cucchiaio), il tutto assieme a dell’argilla bianca in polvere, quanto basta per rendere il composto cremoso. Spalmare sul viso e attendere circa dieci minuti.

Mentre per quanto riguarda i capelli, la cura contro la forfora basterà utilizzare un litro di acqua con dell’aceto di mele (due cucchiai sono sufficienti), nel momento del lavaggio.

3 Ricette nella manica a base di mele

Bavarese di mele e kiwi

bavarese di mele e kiwi

Ingredienti:

  • Panna fresca (500 grammi)
  • Mele verdi, 3
  • Kiwi, 2
  • Pasta sfoglia, (100 grammi)
  • Mela annurca, 1
  • Zucchero (200 grammi)
  • Zucchero a velo (quanto basta)
  • Tuorli d’uovo , 2
  • Gelatina in fogli (12 grammi)
  • Latte (200 ml)

Preparazione:

  • Prima di tutto togliere la buccia ad un kiwi e alle mele verdi. Succesivamente tagliarli a cubetti e dopo cuocere il tutto con l’aggiunta di zucchero (150 grammi per la precisione), aspettando un quarto d’ora circa.
  • Adesso prendere la gelatina in fogli è collocarla in un recipiente con acqua fredda.
  • Successivamente il latte andrà scaldato e dovranno essere aggiunti lo zucchero avanzato ma prima mescolato con i due tuorli d’uovo.
  • Adesso il composto andrà fatto bollire ma mescolato per tutto il tempo. Raggiunta l’ebollizione aggiugere la gelatina, ma prima dovrà essere privata dell’acqua in eccesso. Mescolare il tutto.
  • Adesso prima di aggiungere la frutta cotta alla crema dovrà essere tritata, il tutto andrà collocato in frigorifero attendendo il raffreddamento.
  • Durante l’attesa montare la panna e dopo immetterla sul composto quando è freddo.
  • Munirsi di un anello da tortiera (ventiquattro cm di diametro è il più consigliato) e immettere il composto dentro l’anello. Adesso coprire il tutto e immettere nel frigo, attendere circa quattro ore.

Poco prima che sia pronto cuocere la pasta sfoglia in forno alla temperatura di 200 gradi.
Sbriciolare la sfoglia e adoperarla come guarnimento del dolce. Aggiugere zucchero a velo e la mela annurca tagliata a fette. Potete servire, il dolce è pronto!

Pollo alle mele

pollo alle mele

Ingredienti:

  • Delle mele golden, 2
  • Petto di pollo, 1
  • Burro (quanto si ritiene necessario)
  • Una cipolla
  • Della farina (bastano due cucchiai)
  • Pepe e sale (quanto si ritiene necessario)
  • Panna oppure yogurt greco (bastano due cucchiai e se viene scelto lo yogurt greco, deve essere intero)
  • Vino bianco (quanto basta)

Preparazione:

Munirsi della cipolla e pulirla, in seguito andrà tritata e fatta cuocere delicatamente con del burro. Prendere il pollo e tagliarlo a quadratini, aggiugerlo con il preparato di cipolla, cuocere il tutto.

Nel momento in cui il pollo visibilmente sarà cotto, aggingere della farina e mescolare il tutto. Successivamente aggiungere anche del vino bianco, attendere cinque minuti di cottura.

Adesso assieme al pollo unire panna oppure lo yogurt includendo anche l’aggiunta di sale e pepe, cuocere per un altro pochino (anche 3 minuti sono sufficienti).

Successivamente munirsi di una padella, dove adranno cotte un pochino le mele con del burro per rendele dorate, ma prima privarle della buccia e tagliarle a fettine.

Assemblare il tutto ovvero le mele con il pollo, mescolare bene e servire.
Degli ottimi abbinamenti con questo secondo piatto sono il purè di patate oppure il riso (in bianco), buon appetito.

Torta rustica di mele e mandorle

torta mele e mandorle

Ingredienti:

  • Delle mele (un chilo per la precisione)
  • Del burro (100 grammi)
  • Dello zucchero semolato (200 grammi)
  • dei biscotti secchi (almeno 2)
  • Della farina (100 grammi)
  • Del sale (quanto basta)
  • Della pasta sfoglia fresca (basta un rotolo)
  • Della cannelle in polvere (quanto basta)
  • Delle mandorle (100 grammi)
  • Panna liquida (meglio se fresca)

Preparazione:

Per prima cosa sbucciare le mele, in seguito prima di metterle a cuocere rindurle in cubetti. Adesso potranno essere messe a fuoco alto per circa dieci minuti con l’aggiunta dello zucchero (100 grammi) e la cannella. Inoltre dovranno essere mescolate molto spesso.

Adesso prepare la sfoglia, ovvero stenderla sopra una teglia da forno, con l’apposita carta.
Munirsi di forchetta e bucare la sfoglia, successivamente aggiugere i biscotti ridotti in briciole e le mele.

Impastare la farina assieme al burro, per realizzare la copertura. Anche le mandorle e lo zucchero avanzato, assieme alla cannella ed il sale. Versare sopra le mele e immettere il tutto nel forno (già scaldato) a circa 180 gradi.

Il tempo di attesa è di tre quarti d’ora. Aggiugere la panna liquida sopra una volta pronto e servire

La mela è un afrodisiaco?

Sembrerebbe che il consumo di mele apporti anche dei benefici nelle sfera sessuale delle persone. Grazie alla presenza di polifenoli il sangue circola molto meglio, facilitando l’erezione nel uomo.
Mentre anche sulla donna sembri aumentare l’eccitazione fisica. Di conseguenza la mela si può considerare un afrodisiaco naturale. La buccia va consumata in questo caso, ovviamente dopo un accurato lavaggio.

Tisana mela e cannella

Un ottimo rimedio naturale per contrastare i virus influenzali è proprio una tisana a base di mele e cannella. Dolori alle ossa, mal di gola ecc. Sono tutti sintomi possibilmente facili da combattere con questo tipo di infuso.

Gli ingredienti elencati sotto sono calcolati per due persone

Ingredienti:

Una stecca di cannella
La buccia di una mela (deve essere rossa)
Chiodi di garofano (ne bastano 3)

Ecco come si prepara:

Basterà mettere a bollire la cannella, la buccia della mela rossa ed il garofano. Attendere almeno cinque minuti.

Aspettare altri cinque minuti e l’infuso sarà pronto. Se piace del miele è perfetto per migliorare il sapore.

Conservazione delle mele

La mela è un alimento che già di per se a lunga durata, se vengano adottati alcuni accorgimenti il tempo di conservazione potrà essere maggiore. Per prima cosa il posto dove tenere questo tipo di frutta deve essere fresco, ad esempio il frigorifero di casa.

Secondo fattore molto importante è sceglierle con cura, basta una mela guasta a compromettere tutte le altre.

L’umidità è amica delle mele, durante il periodo trascorso in frigorifero, collocare sopra questo tipo di frutta uno strofinaccio umido, oppure anche una salvietta.

Anche la temperatura del frigo deve essere tenuta sotto controllo due gradi sono più che sufficienti.

Non tenerle a contatto fra loro, ovvero andranno coperte singolarmente prima di conservarle tutte assieme.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 2.5]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui