Home Integratori Alimentari & Cosmetici Polline come integratore: proprietà, benefici e dose giornaliera

Polline come integratore: proprietà, benefici e dose giornaliera

Il polline è un prodotto dell’alveare che può essere utilizzato come integratore ricostituente dalle innumerevole proprietà benefiche. Scopriamo insieme una delle sostanze naturali più ricche al mondo!

Polline- foto dolcevitafood.com

Dire polline o pappa reale è la stessa cosa? È bene precisare che il polline non viene elaborato direttamente dalle api, ma viene raccolto dai fiori per essere usato come cibo delle api operaie e produrre la pappa reale per l’ape regina.

Polline: cos’è

Ape- foto swr.de

Il polline non è altro che l’insieme delle cellule germinali maschili delle piante più evolute del Regno Vegetale (Spermatofite), una polvere gialla o marrone chiaro che viene raccolta dalle api operaie in una specie di “cesta” collocata sulle loro zampette.

In realtà, mentre quello più leggero e asciutto che viene raccolto si disperde nell’aria provocando le comuni allergie e raffreddori da fieni, il polline più pesante e appiccicoso riesce ad attaccarsi all’ape e a essere trasportato altrove.

Le api deputate alla raccolta lo impastano con saliva nettare e pappa reale allo scopo di preparare il cibo che darà nutrimento a tutte le api.

Polline d’api: proprietà

Proprietà polline d’api- foto eurosalus.com

La polverina di colore giallastro si trasforma in un alimento ricco di tutti i nutrienti necessari alla vita e pieno di proprietà benefiche.

Gli integratori di polline che si trovano in commercio non fanno altro che sfruttare appieno la composizione chimica e nutrizionale di questo incredibile prodotto della Natura.

  • Proteine – Si tratta di un complesso che contiene un’elevata percentuale di proteine, la maggior parte delle quali sono amminoacidi liberi ossia assimilabili immediatamente dall’organismo.
  • Glucidi – L’apporto glucidico (glucosio e fruttosio) fornisce monosaccaridi utilizzabili subito come fonte energetica.
  • Vitamine – Rappresenta un’incredibile fonte vitaminica: provitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, vitamina H, vitamina F e acido folico.
  • Minerali – È possibile trovare un’incredibile ricchezza di macroelementi quali calcio, potassio e magnesio e oligoelementi come ferro, zinco, fosforo, cromo e manganese.
  • Grassi – Non esiste una composizione lipidica standard giacché varia in base al tipo di polline, ma può variare dall’1% al 13% delle composizione chimica (70% acidi grassi insaturi).
  • Nutrienti vari – È possibile rintracciare molti altri nutrienti come acidi nucleici, enzimi, sostanze antibiotiche, lecitina, fitosteroli, flavonoidi e altro.

Polline: benefici e virtù

Stanchezza- foto fr.igihe.com

Gli integratori di polline, sfruttando il fitocomplesso della sostanza naturale, riescono ad apportare notevoli benefici all’organismo:

  • Antiossidante – Il mix di antiossidanti presenti permette di contrastare l’azione dei radicali liberi e limitare i danni causati dallo stress ossidativo.
  • Immunostimolante – Diversi studi hanno dimostrato la sua capacità di migliorare le barriere difensive del corpo e trattare le affezioni infettive lievi come il raffreddore stagionale.
  • Energizzante – Il contenuto di carboidrati, vitamine e amminoacidi crea una sferzata di energia che può essere utile per gestire i momenti di debolezza, stanchezza e convalescenza.
  • Ipocolesterolemizzante – Il prodotto naturale, grazie alla presenza di fitosteroli, sembra capace di ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi ematici.
  • Vasoprotettivo – Il fitocomplesso sarebbe capace di sviluppare un’azione vasoprotettiva nei confronti di capillari fragili , varici e emorroidi.
  • Contro ipertrofia prostatica – I bioflanoidi svolgono un’azione antinfiammatoriae inibitrice della crescita del tessuto della prostata.
  • Antistaminico – La presenza di quercetina dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti influisce positivamente in caso di asma, riniti, allergie e affezioni delle prime vie aeree.
  • Epatoprotettrice – Recenti studi su cavia hanno evidenziato la capacità di proteggere la funzionalità del fegato.
  • Effetti gastrointestinali – La polverina di colore giallastro può stimolare la peristalsi grazie a un blando effetto stimolante non irritativo.
  • Controllo del peso – Non è proprio un prodotto dimagrante ma può essere sfruttato per ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi, dare senso di sazietà e stimolare del metabolismo (grazie alla lecitina).
  • Cura della pelle – La pelle beneficia della composizione nella misura in cui recupera un aspetto giovane, resistente, elastico e idratato.

Modalità d’Assunzione

Polline integratore- foto siciliarurale.eu

Gli integratori alimentari si trovano in tutte le farmacie o le erboristerie e sugli e-shop più fornire sotto forma di “palline” o granuli.

È necessario però prestare attenzione a scegliere un prodotto di qualità per evitare di acquistare un prodotto contaminato con pesticidi, fungicidi, antibiotici o fitofarmaci impiegati in agricoltura.

Basta scegliere un prodotto certificato realizzato con polline raccolto da colture biologiche lontane da coltivazioni intensive e/o OGM. La qualità del polline determina il prezzo!

Il polline d’api biologico deve essere assunto secondo le indicazioni riportate sulle etichette dei vari integratori alimentari, ma sempre a stomaco vuoto, lontano dai pasti

Polline: Controindicazioni

Gli integratori sono molto sicuri e non entrano facilmente in interazione con i medicinali.

Bisogna consultare il medico curante se si intende assumere il ricostituente naturale in caso di patologie renali e/o epatiche, gravidanza, allattamento ed età pediatrica.

L’integratore potrebbe scatenare reazioni allergiche più o meno gravi (pollinosi) con rash cutaneo, rinite, congiuntivite e altro.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 4 Media: 2,8]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui