Home Salute Pitiriasi rosea di Gibert

Pitiriasi rosea di Gibert

Pitiriasi rosea di Gibert

Essa è caratterizzata dalla eruzione di una singola chiazza grande e da più chiazze piccole. La malattia compare a tutte le età, ma tra i giovani adulti è più comune.

Pitiriasi rosea: evoluzione della malattia

La pitiriasi di Gibert, altro nome della malattia, non deve essere confusa con la pitiriasi versicolor. Lo sviluppo di questa dermatite (malattia della pelle) è ciclico e guarisce in genere in sei settimane. In alcuni casi lo sviluppo dura due o tre mesi. Le recidive sono rare.

Pitiriasi rosea: trattamento

La malattia richiede un trattamento con un farmaco specifico che può essere esterno o interno. Alcune lozioni e lubrificanti possono essere prescritte nel trattamento della dermatite. Si dovrebbe evitare di fare sforzi fisici e anche bagni caldi al fine di evitare complicazioni. Occorre sapere che questa non è una malattia molto pericolosa, anche quando si verifica durante il periodo della gravidanza. Altri trattamenti utilizzati sono la luce ultravioletta e gli anti-infiammatori come i corticosteroidi.

Evoluzione

Pitiriasi rosea

L’eruzione può comparire a qualsiasi età, ma tende a verificarsi in persone di età compresa tra i 10 e i 35 anni. L’eruzione, di solito, dura per parecchi mesi e guarisce nel tempo, non lasciando segni o cicatrici. Essa appare inizialmente come una singola macchia, ma questo è solo l’inizio della malattia, che nei giorni seguenti si estenderà al resto della pelle. La chiazza iniziale, di solito, appare sullo stomaco o sul dorso. La chiazza sulla pelle è rotonda o ovale, color rosa pallido, il confine è leggermente papulare, rosa scuro e finemente squamosa.

L’eruzione raggiunge il suo massimo in una decina di giorni. Si compone di due tipi di elementi:

  1. Medaglioni ovali con un diametro di 1 o 2 cm, che riproducono l’originale chiazza ma più piccola;
  2. Macule eritematose multiple, squamose, di pochi millimetri di diametro che possono svilupparsi in un medaglione.

La topografia è tipica, simmetrica, e colpisce soprattutto la zona del tronco, con medaglioni lungo le linee di tensione della pelle che conferiscono alla schiena l’immagine di un “Albero di Natale”. Il collo è frequentemente interessato. La faccia di solito no.

Pitiriasi rosea: sintomi

I sintomi sono principalmente i seguenti:

  • Chiazze circolari
  • Prurito e una sensazione di calore sulla pelle
  • Molte macchie e lesioni
  • Macchie che appaiono sul torso e sullo stomaco
  • A volte può esservi la febbre e raramente affaticamento

Forma atipica

Ecco un piccolo elenco di caratteristiche della forma atipica di pitiriasi rosea.

  1. L’originale piastra può essere assente.
  2. La topografia della classica eruzione può essere atipica e localizzata unilateralmente, colpire le estremità, il viso, il cuoio capelluto, i palmi e le piante dei piedi, la mucosa orale.
  3. La morfologia delle chiazze può essere vescicolare, papulare, orticaria o purpurica, pustolosa o bollosa.
  4. La durata del rash cutaneo può variare da poche ore a 2 mesi per la chiazza originaria e da 1 settimana a 3 mesi per l’eruzione secondaria.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 5 Media: 2.8]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui