Piscina: acquagym o nuoto?

Gli amanti degli sport acquatici trovano difficoltà a trovare la disciplina perfetta per allenarsi in acqua. Quale pensi faccia per te: acquagym o nuoto?

Nuoto- foto groupon.it

La verità è che tutti gli esercizi in acqua permettono di rinforzare i muscoli del corpo, migliorare la funzionalità cardiovascolare, promuovere la flessibilità muscolare e articolare e favorire la salute cardiaca.

Discipline come acquagym e nuoto hanno come comune denominatore l’acqua, un elemento in grado di ridurre il peso corporeo e rendere più fluido il movimento.

Gli sport acquatici rappresentano soluzioni ideali per tutti coloro afflitti da problemi articolari che non vogliono rinunciare all’allenamento e per chi non può dedicarsi a sport ad alto impatto per via di infortuni precedenti.

L’acqua esercita una resistenza fino a 12 volte superiore rispetto all’aria, obbligando i muscoli a lavorare maggiormente per contrastare l’attrito a ogni movimento.

Acquagym

L’acquagym è un’attività che può essere eseguita in acqua poco profonda o profonda e comporta l’uso di piccoli attrezzi quali manubri o tubi in modo da aumentare la resistenza e la forza muscolare.

L’attività sportiva in acqua sembra è perfetta per chi vuole allenarsi in acqua ma non sa nuotare o riesce a nuotare solo per poco tempo.

L’acquagym tonifica i muscoli del corpo focalizzando l’attenzione su gambe, braccia e spalle, combattere la cellulite e migliora la tonicità muscolare.

Nuoto

Per praticare nuoto bisogna sapere nuotare. La disciplina viene definita “sport completo” perché tonifica la muscolatura, promuove il dimagrimento e migliora l’efficienza cardiovascolare.

Il ritmo costante del respiro e l’andamento dei movimenti spingono il corpo a rilassarsi nonostante l’intensità dell’allenamento.

Il nuoto isola da ogni elemento esterno o rumore e allontana ogni tensione accumulata durante la routine quotidiana.

Quello che si ottiene praticando nuoto è una mente rilassata e un corpo invidiabile, oltre che una maggiore difesa dai problemi tipici della sedentarietà (es. pressione e colesterolo alti), dall’obesità e dalla comparsa dell’osteoporosi.

Acquagym o nuoto?

Cosa scegliere per tenersi in forma: acquagym o nuoto? Tutto dipende dalle inclinazioni personali, dagli obiettivi che si vogliono raggiungere e dalla voglia di mettersi in gioco.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato