Home Al Femminile Pietre bianche: elenco nomi, proprietà e foto

Pietre bianche: elenco nomi, proprietà e foto

Le pietre bianche sono spesso sottovalutate. Ritenute meno affascinanti rispetto alle altre. Il problema principale è che molti cristalli prevalentemente bianchi sono poco conosciuti. All’interno di questo elenco completo dei nomi delle pietre bianche e le loro proprietà troverete anche le fotografie (la dove sono riuscite a reperirle), in modo da rendere più facile l’individuazione dei vostri cristalli.

Quando acquisto un cristallo nuovo il venditore mi dice il nome, io cerco le informazioni necessarie e inizio a utilizzarlo. Capita però, parlando con alcuni esperti del settore, di scoprire che una pietra alla quale io associavo un nome e una proprietà, era in realtà tutt’altro! Il venditore mi aveva “semplicemente” dato un informazione sbagliata. Sono cose che capitano certo, ma è bene quando si acquista una pietra sapere cosa si ha tra le mani. Così adesso non mi fido più del parere del “professionista” e constato io stessa.

Caratteristiche delle pietre bianche

Le pietre bianche, così come quelle trasparenti, per loro natura non assorbono le frequenze luminose. Si tratta appunto di minerali neutri e il loro scopo è quello di inviare a noi la luce dalla quale sono attraversati. Agiscono anche da specchio. Metaforicamente parlando ci pongono davanti a noi stessi. Il riflesso però non è il corpo fisico, bensì l’anima. Impariamo a comprenderne i tormenti, le qualità e i difetti. In poche parole, iniziamo ad accettarci per ciò che siamo e guardiamo a noi con maggior chiarezza.

Le pietre bianche sono in qualche modo considerate pure, e di riflesso spingono l’individuo che le utilizza alla perfezione. Questi cristalli stimolano anche la creatività, la quale però è utilizzata per scopi concreti e per il raggiungimento di obbiettivi reali.

Nomi delle pietre bianche

Credit: Creazioni di Sera (Flickr)
Credit: Creazioni di Sera (Flickr)

Agata arborizzata

è una pietra prevalentemente bianca con striature grigio/nere. Appartiene alla famiglia dei quarzi.Utilizzando l’agata arborizzata rafforzerai lo spirito, accettando consapevolmente le sfide come motivo di crescita. Aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Credit: wikipedia
Alabastro – Credit: wikipedia

Alabastro

è una pietra di origine gessosa. I principali giacimenti sono tra Pisa e Livorno (praticamente a casa mia!). Utilizzata principalmente per costruire oggettistica da decorazione. Gli etruschi utilizzavano questa pietra per costruire sarcofaghi e urne.

no foto

Ambra bianca

Un esemplare piuttosto raro. L’Ambra in realtà non è una pietra, ma una resina fossile. Aiuta a raggiungere una certa consapevolezza e autostima. Grazie a lei potrete trovare l’ottimismo e avere una maggior sicurezza nell’affrontare i piccoli e grandi problemi.

Apofillite
Apofillite – Credit: Wikimedia

Apofillite

L’Apofillite abbatte le maschere che indossiamo. Anzi, ci aiuta proprio a toglierle senza soffrire a causa di questa separazione. Mostrarci per ciò che siamo realmente non è poi così difficile e l’Apofillite ci dimostra che spesso sarà più facile farci amare per quello che siamo piuttosto per quello che vogliamo dare l’illusione di essere.

Credit: Wikimedia
Aragonite bianca – Credit: Wikimedia

Aragonite

A livello mentale, l’Aragonite, dona una certa sicurezza. Rende la persona tollerante e aiuta a ridurre gli stati ansiosi che portano ad un iper attività mentale solo dannosa.

Credit: Wikipedia
Calcite bianca – Credit: Wikipedia

 Calcite Bianca

La Calcite Bianca aiuta a combattere la pigrizia. La calcite bianca offre supporto durante i periodi particolarmente stressanti, quando vorremo lasciarci andare alla nullafacenza. Aiuta a trovare le energie necessarie per mettere in pratica le proprie idee.

Credit: Wikimedia
Giada Bianca –  Credit: Wikimedia

Giada Bianca

La Giada più conosciuta è senz’altro quella verde, ma esiste anche l’esemplare bianco. Questa pietra oltre a sviluppare le attività oniriche, rende più semplici anche i rapporti con le altre persone. è un’ottima pietra perché migliora la visione che abbiamo del mondo e degli individui che lo abitano, senza per questo mancare di concretezza.

Credit: Wikipedia
Credit: Wikipedia

Magnesite

La Magnesite è perfetta per tutti coloro che hanno perso la fiducia nelle proprie doti. Dona la pazienza e l’arte di saper ascoltare. A livello fisico sembra che riesca ad alleviare mal di testa ee emicrania.

Pietra di luna
Credit: Pixabay.it

Pietra di Luna

La Pietra di Luna è bianca con meravigliose opalescenze. Aiuta ad ottenere sogni lucidi, dona intuizione e favorisce la buona memoria. A livello fisico riesce a regolare gli ormoni.

no fotoRiolite

La Riolite aiuta a comprendere meglio la posizione che abbiamo coltivato inconsciamente verso il lato spirituale. Il suo compito non è quello di modificare tale visione, ma solo di renderla palese e accettarla.

no foto

Sardonica

La Sardonica promuove la voglia di aiutare il prossimo senza chiedere niente in cambio. Spesso considerata la pietra dell’amicizia, ottima per migliorare la propria situazione sociale, non per interesse ma per reale desiderio di stringere legami forti e duraturi.

Selenite - Credit Photo - Ta - Flickr
Selenite – Credit Photo – Ta – Flickr

Selenite

La Selenite è considerata anche la pietra dello spirito. Varia da un bianco torbido ad una quasi trasparenza. L’impressione è quella di una pietra molto delicata a livello fisico ma fortissime da un punto di vista spirituale. Aiuta a mettersi in contatto con lo spirito guida e promuove la necessità di percorrere il sentiero che abbiamo tracciato prima della nascita per portare a termine il nostro compito.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 40 Media: 2,1]

4 COMMENTI

  1. Non mi intendo di pietre ma certamente quelle di colore bianco sono quelle le preferisco!
    L’alabastro veniva usato anche dagli antichi egizi per i contenitori sacri; non sapevo esistesse bianco … sono abituato a vederlo in sfumature ambrate!
    Un saluto.

  2. Ciao! Figurati, l’alabastro dalle mie parti è comunissimo, tanto che li reputavo semplici sassi. Li raccoglievo e riempivo i cassetti di casa tanto mi piacevano 😀

    Grazie per il contributo!

    A presto!

  3. Ciao, scusa, se posso, vorrei fare una precisazione / correzione.
    La foto con il nome “pietra di luna” è sbagliato. La foto mostra una Labradorite bianca che, appunto è di colore bianco iridescente. La vera pietra di luna è di colore bianco opaco, più lattiginoso. È’ molto comune confonderle. In effetti anche in molti siti vengono chiamate comunemente tutte e due pietra di luna.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui