Per quale motivo la pressione va tenuta sotto controllo

La pressione è un elemento fondamentale che permette di far capire se una persona sta bene oppure no. La pressione va tenuta sotto controllo, perché si possono manifestare delle problematiche anche gravi. per esempio l’ipertensione è un nemico silenzioso che spesso non prova sintomi facili da riconoscere.

Secondo i dati presentati dal recente rapporto Nazionale Helth Search, la banca dati comunica che dal 2003 al 2007 le persone colpite da ipertensioni sono aumentate del 22% e negli ultimi questi dati sono in costante aumento. La pressione arteriosa deve essere contenuta entro certi limiti, perché è l’elemento che permette di far funzionare in maniera perfetta il nostro organismo.

Infatti sono le arterie che spingono il sangue che porta ossigeno agli organi, mentre le vene portano via i residui e le scorie da eliminare. Quando la pressione è alta, si parta di ipertensione, un problema che non bisogna assolutamente sottovalutare visto che può danneggiare il cuore.

Il valore da tenere a mente negli adulti e che stabilisce i limiti normali sono di 120 la massima e 80 la minima. A tavola si può fare davvero molto per risolvere il problema ipertensione: ridurre drasticamente l’utilizzo del sale è molto efficace.

Inoltre secondo uno studio scientifico effettuato recentemente, il kiwi aiuta ogni giorno a combattere la pressione alta. La conferma arriva da parte dell’American Heart Association che si è tenuto a Orlando. E’ stato dimostrato che mangiare tre volte al giorno un kiwi, provoca un calo repentino della pressione sanguigna.

Si tratta di un elemento molto importante considerando che la pressione alta è considerata un “killer” tra le principali malattie cardiache.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]