Paura del dentista: con l’ipnosi via tutte le ansie

Paura del dentista

Potrebbe suonare molto strano andare dal dentista e farsi ipnotizzare, sembra quasi una cosa ridicola, ma intanto le statistiche parlano chiaro: il 75% dei pazienti sono affetti dall’ansia del dentista.
I motivi di questa ” paura del dentista” derivano dal fatto che la bocca è considerata una zona intima, quindi, di per se già risulta essere fastidioso farsi mettere le mani in bocca, figuriamoci se poi si pensa agli attrezzi utilizzati dal dentista: uncini appuntiti, trapano, anestetici. Insomma, l’ansia da dentista è del tutto fondata.

Per quanto sia una realtà, l’ansia da dentista è stata approfondita solo ultimamente. Negli anni passati, infatti, non vi era molta sensibilità a riguardo, quindi, o si superava la paura o non ci si curava.
Oggi, anche grazie ai progressi sinergici della scienza, si stanno trovando nuove soluzioni anche ai problemi che in passato erano considerati ” personali “.

Uno studio condotto dagli esperti del Milton H. Erickson Institute di Torino, ha dimostrato che l’ipnosi sembra essere molto utile per risolvere il problema dell’ansia da dentista.
Questa nuova tecnica sembra funzionare molto bene anche se non si tratta di una vera e propria ipnosi profonda ma unicamente di una sorta di ipnosi superficiale che induce uno stato di calma nel paziente.

PAURA DEL DENTISTA: ECCO COME SI RISOLVE IL PROBLEMA

L’ipnosi quindi, non essendo profonda, non i duce un vero e proprio stato di trance, ma uno stato di rilassatezza che consente al dentista di operare in tutta tranquillità potendo anche interagire con il paziente che risulta completamente sveglio.
In questo modo si potrebbe risolvere una volta per tutte il problema dell’ansia da dentista senza ricorrere all’utilizzo di farmaci anestetizzanti che, come tutti sanno, non sono privi di effetti collaterali.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]