Omeopatia sempre più diffusa; Diabete,in arrivo laser per misurare glicemia

Oggi vogliamo parlarvi di omeopatia e diabete. Non affrontiamo l’argomento in maniera correlata  ma ci vogliamo concentrare sulle novità che riguardano appunto entrambe le materie.

Riguardo l’omeopatia,una recente indagine condotta da Doxopharma, e presentata poi da Omeoimprese, individua un maggior riscontro nella popolazione, riguardo l’uso e la conoscenza di omeopatia e  medicina naturale. Sostanzialmente l’indagine condotta su 1,100 persone intervistate, ha individuato una maggiore conoscenza su quella che viene generalmente considerata “medicina alternativa” e che cresce l’uso di farmaci omeopatici.

Lo Studio

L’omeopatia ha radici molto antiche e deve la sua nascita e diffusione a  Samuel Hahnemann,che provò su sé stesso l’efficacia dei farmaci omeopatici. Da sempre l’omeopatia è oggetto di discussione da parte della scienza medica che si interroga sull’efficacia della cosiddetta “medicina alternativa”, ed al riguardo vi sono due ben distinti schieramenti, ovvero vi è chi ravvede aspetti positivi e chi invece è assolutamente contrario e scettico in merito. Anche tra i medici vige una divisione, tra chi  vuole approfondire la materia al punto da frequentare corsi di omeopatia, e chi invece si dice assolutamente contrario o peggio ancora disinteressato all’argomento.

Eppure la ricerca condotta da Doxopharma mostra come la popolazione si dice sempre più attenta alla medicina omeopatica e che il suo uso si sta diffondendo notevolmente, anche se in proposito vi è ancora un’informazione superficiale e non corretta. A sottolineare questo punto ci ha pensato Fausto Panni, Presidente di Omeoimprese che interrogato sull’indagine condotta, ha dichiarato che serve più attenzione e informazione da parte delle istituzioni.

Diabete

E mentre continuano le critiche e le ricerche sull’omeopatia, anche il diabete è fonte di indagine da parte del mondo scientifico. In merito alle ultime novità in campo,vogliamo parlarvi di un laser davvero sensazionale, in grado di misurare i livelli di glicemia nel sangue. La nuova scoperta tecnologica sarà in grado di cambiare il modo di approcciarsi alla malattia. Lo strumento in questione si chiama Glycolaser ed è stato ideato da un’azienda lombarda. Il laser è in grado di misurare i livelli di glucosi nel sangue, solamente appoggiando i polpastrelli su un dispositivo luminoso. In pratica il laser sostituisce i classici aghi specifici per il diabete. La sperimentazione del nuovo apparecchio è avvenuta su 171 persone, di cui 136 diabeti e mentre tutti gli altri erano sani, tranne 4 con sindrome ipoglicemica.Ebbene i risultati hanno dimostrato l’efficacia del prodotto, in quanto i dati confrontati con le analisi del sangue, presentavano una corretta misurazione nel 90%. Dato davvero rilevante e che potrebbe cambiare il modo di approcciarsi al diabete.Il Glycolaser è stato presentato al Congresso Nazionale della Società Italiana di Diabetologia anche se ancora non è acquistabile, in quanto per essere introdotto nel commercio, dovrà superare la soglia del 95 % di sicurezza.

Le ultime ricerche e scoperte scientifiche indicano come il mondo della scienza non si ferma e che il suo progredire ed evolversi è frutto di una costante attenzione verso tutto ciò che può essere positivo per l’uomo e cura di alcune malattie. In proposito vogliamo parlarvi di un nuovo “prototipo” elaborato dal Dipartimento di Nanofisica dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Si tratta di un microscopio che consentirà di analizzare direttamente e senza ricordo ai bisturi, tessuti biologici. Il microscopio si chiama SW-2PE-STED ed è davvero una scoperta unica nel suo genere, risultato di accurate ricerche e attenzione verso il progresso della scienza e medicina in generale.

Potrebbe interessarti:

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]