Occhiali da vista: un rimedio per vedere meglio e non solo

Siamo soliti pensare che gli occhiali da vista siano esclusivamente un accessorio di bellezza o di aiuto in caso di handicap visivo.

In realtà gli occhiali sono un ottimo strumento per evitare che gli occhi entrino in contatto con particelle di vario tipo, rischiando danneggiamenti non di poco conto.

Corpi estranei nell’occhio – Cause e conseguenze

Nei periodi dell’impollinazione degli alberi, quando partecipiamo ad eventi in posti particolarmente polverosi o semplicemente quando entriamo in contatto con lo smog, i nostri occhi sono soliti intrappolare corpi estranei.

Il modo più facile per capire se i nostri occhi sono entrati in contatto con queste particelle è stare attenti a sintomatologie come: prurito, visione offuscata, arrossamento e indolenzimento dell’occhio. Ad esse se ne vanno a sommare tante altre che potrete trovare ben descritte qui https://www.essiloritalia.it/la-tua-vista/difetti-visivi/capire-i-corpi-estranei-nell-occhio.

Occhiali e lenti, ad ogni persona i suoi modelli

Come abbiamo appena visto, gli occhiali possono essere un accessorio molto utile per evitare che i nostri occhi vengano danneggiati da corpi estranei.

Ma a questo punto sorge una domanda spontanea: tutti possono indossare gli occhiali? La risposta è sì.

Il dubbio sorge però per quelle persone che non hanno problemi visivi e in questo caso entrano in scena le lenti neutre, le lenti anti-riflesso e gli occhiali da sole.

Le lenti antiriflesso, perfette per chi lavora molto tempo davanti al computer, sono delle lenti dotate di un trattamento riflettente contro i riflessi di luce, che permettono quindi agli occhi di non affaticarsi. La lente antiriflesso non deve necessariamente essere graduata e quindi è perfetta anche per chi vede senza particolari deficit.

Le lenti neutre invece sono quelle non graduate e senza particolari funzioni.

Gli occhiali da sole infine, rimangono l’alternativa perfetta per chi desidera proteggere i propri occhi da corpi estranei ma non vuole ricorrere a quelli da vista. Gli occhiali da sole possono essere a loro volta neutri oppure graduati.

Corpi estranei negli occhi: cosa fare quando il danno è fatto?

Abbiamo visto come prevenire la presenza di corpi estranei negli occhi, ma cosa possiamo fare se ci accorgiamo che il danno è stato ormai fatto?

Sicuramente le operazioni da seguire variano a seconda della natura del corpo estraneo, finora abbiamo parlato di polline, polveri e smog ma non è raro imbattersi anche in materiali ancor più pericolosi come schegge di metallo, plastica e similari. In caso di presenza di quest’ultimi è bene correre subito dal medico che saprà isolarlo e rimuoverlo, proponendo magari a seguito un ciclo di antibiotici.

In linea generale si consiglia sempre di non strofinarsi gli occhi, rischiando di graffiarli e danneggiarli ancora di più oltre che far entrare batteri e corpi di altro tipo.

In caso di polveri molto sottili si potrebbe invece ricorrere a sciacqui con acqua fresca o un fazzolettino pulito.

Ovviamente nel caso in cui i fastidi continuino per un periodo prolungato, è consigliato sempre il parere del medico, che saprà suggerire il corretto iter da seguire.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Luca M.

Informazioni sull'autore
Ciao! Mi chiamo Luca, sono a capo della redazione di Sanioggi.it da quando il sito è stato lanciato, nell'inverno del 2011.
Tutti i post di Luca M.