Home Salute Nevralgia cervico brachiale: cause, sintomi e terapie

Nevralgia cervico brachiale: cause, sintomi e terapie

La nevralgia cervico brachiale, conosciuta anche come cervicobrachialgia, è una condizione piuttosto comune rispetto a quello che si possa credere. Scopriamola insieme.

Cervicalgia- foto rd.com

La sindrome cervicobrachiale è dovuta a un’infiammazione delle terminazione nervose che partono dal settore cervicale della colonna vertebrale e raggiungono le spalle e le braccia.

Regione anatomica

Colonna vertebrale- foto newsmasters.info

Prima di capire esattamente cos’è la nevralgia cervico-brachiale è necessario chiarire la zona interessata dall’infiammazione.

Innanzitutto la colonna vertebrale è composta da 7 vertebre che collegano il cranio al bacino e presentano terminazioni nervose che partono dal foro intervertebrale e raggiungono le varie parti del corpo.

È fondamentale ricordare che i nervi spinali cervicali C5, C6, C7 e C8 escono dal tratto vertebrale attraverso il foro della vertebra precedente e della vertebra corrispondente (il nervo C5 esce tra C4 e C5, il nervo C6 esce tra C5 e C6, il nervo C7 esce tra C6 e C7 e il nervo C8 esce tra C7 e T1) e costituiscono la rete di strutture nervose che controlla i muscoli e la sensibilità di spalla, braccio, avambraccio e mano.

Scendendo lungo la colonna vertebrale, si ritrovano le terminazioni tra la quarta e la quinta vertebra che innervano i muscoli deltoidi e i bicipiti e danno sensibilità alla parte esterna del braccio, le terminazioni tra la quinta e la sesta vertebra destinate a innervare il tricipite e i muscoli flessori della mano e delle dita e a dare sensibilità all’avambraccio e le terminazioni tra la settima vertebra e la prima toracica che muovono la parte restante della mano e dell’avambraccio.

L’anatomia del plesso cervicobrachiale lascia intuire che l’infiammazione alla base della nevralgia cervico brachiale colpisce la zona in cui termina la terminazione nervosa.

Plessi, punti di giunzione nervosa

Abbiamo parlato di plesso cervicobrachiale nella misura in cui si tratta di una rete di nervi intrecciati caratterizza da quattro plessi localizzati a livello del tronco:

  • Plesso cervicale – Testa, collo, spalle, braccia e mani.
  • Plesso lombare – Dorso, addome, inguine e parte alta degli arti inferiori.
  • Plesso sacrale – Glutei, genitali, gambe e piedi.
  • Plesso spinale – Torace e zona intercostale

Nevralgia cervico-brachiale: Cause

Spondilite- foto alomar.it

La nevralgia cervico brachiale può avere diversa origine, anche se ad oggi la causa più comune resta la compressione dei nervi cervicali C5, C6, C7 e C8.

  • Spondilite – La malattia reumatica infiammatoria colpisce le cartilagini delle articolazioni tra le vertebre e determina un’infiammazione delle terminazioni nervose.
  • Ernia del disco – La deformazione o la rottura dell’anello fibroso che racchiude il disco intervertebrale fa uscire il disco e crea una pressione sulla terminazione nervosa.
  • Tumori midollo spinale – La formazione di cellule cancerogene a livello del midollo spinale comprime le terminazioni nervose.
  • Angiomi vertebrali – I tumori benigni che si formano a livello della colonna vertebrale sostituiscono il tessuto delle vertebre e comprimere le terminazione.
  • Problemi vari – La compressione delle terminazioni può essere determinata da problemi che coinvolgono il collo, i legamenti e alcune articolazioni.

Cervicobrachialgia: Sintomi

Dolore al braccio- foto theragora.fr

La nevralgia cervico brachiale si manifesta essenzialmente con il dolore a carico del collo che si irradia successivamente alla spalla e alle braccia.

Il dolore si presente localizzato nella parte alta della spalla se la compressione avviene a livello della C5, nella parte anteriore di braccio, avambraccio e mano se la compressione coinvolge le terminazioni della C6, nella parte posteriore di braccia, avambraccio e mano se la compressione carica sui nervi della C7 e nella zona di braccio, polso e mano se la compressione avviene sui nervi cervicali della C8.

Anche se il dolore è la massima espressione della nevralgia cervico brachiale, non è detto che non si possano presentare anche altri sintomi:

  • Rigidità della zona cervicale (difficoltà ad alzare il mento o guardare dietro)
  • Formicolio (minore sensibilità dei muscoli)
  • Perdita di forze
  • Vertigini
  • Mal di testa

Diagnosi

Diagnosi- foto lasaluteprima.it

La diagnosi della nevralgia cervico brachiale rappresenta una fase essenziale per sopperire alla malattia e tornare ad avere uno stile di vita normale.

In linea di massima, però, il medico raggiunge la diagnosi attraverso la disamina dei sintomi riscontrati dal paziente e alcuni test clinici (strumentali come RX, TAC o RMN e visita neurologica).

Nevralgia cervico brachiale: Terapia e cura

Sindrome spalla-mano- foto lapiazzaweb.it

Il trattamento della nevralgia cervico brachiale viene prescritto in base all’individuazione del problema di fondo.

Terapia conservativa

La terapia conservativa punta ad alleviare i sintomi dell’infiammazione e a recuperare un minimo di tranquillità nella quotidianità:

  • Riposo a letto (cervicalgia acuta)
  • Antinfiammatori steroidei e non steroidei
  • Collarino
  • Manipolazione manuale (cervicobrachialgia esercizi)
  • Trattamenti termali (nevralgia cervico brachiale rimedi naturali)

Terapia chirurgica

Il trattamento chirurgico subentra soltanto nel caso in cui l’approccio conservativo sia stato inefficace o insufficiente a sostenere il paziente.

Lo specialista può decidere di ricorrere all’intervento chirurgico per decomprimere i nervi cervicali ed eliminare le cause della compressione (ernie, tumori o angiomi).

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui