Migliorare la salute emotiva, scopri come farlo

Migliorare la salute emotiva è importante quanto curare il tuo aspetto fisico, lo sapevi?

Chi è emotivamente sano ha il controllo sul suo comportamento e sulle sue emozioni. Sei in grado di gestire le sfide della vita, costruire salde relazioni e recuperare da eventuali battute d’arresto. Ma se per mantenere la tua forma fisica, vale la stessa identica cosa per la tua salute mentale ed emotiva.

Migliorare la salute emotiva può risultare un’esperienza gratificante e ne beneficeranno tutti gli aspetti della vita quotidiana, come il buon umore e il sapersi godere la vita in modo generale.

Andiamo per gradi e cerchiamo di capire: che cosa è la salute emotiva?

Si riferisce al tuo stato generale di benessere psicologico. Comprende il modo in cui ti senti con te stesso, la qualità delle tue relazioni e la capacità di gestire i sentimenti e di affrontare le difficoltà.

Una buona salute emotiva non è soltanto caratterizzata dall’assenza di problemi di natura mentale. Essere mentalmente o emotivamente sani è molto più che essere liberi dalla depressione, dall’ansia o da altri problemi psicologici. Si riferisce, piuttosto, alla presenza di caratteristiche positive.

Allo stesso modo, non sentirsi male non equivale a sentirsi bene.

Alcune persone possono non provare sentimenti negativi, ma hanno ancora dei passi da fare al fine di raggiungere la salute mentale ed emotiva.

 

 

I passi da seguire per migliorare la salute emotiva

Essere emotivamente e mentalmente sani non significa che non stai attraversando momenti difficili. Tutti viviamo delusioni, perdite e subiamo cambiamenti che forse non vorremo. E anche se tutto questo fa parte della vita, sono comunque in grado di causare sensazioni di tristezza, ansia e stress.

La resilienza

La differenza sta nel fatto che le persone che hanno una buona salute emotiva hanno la capacità di riprendersi dalle avversità, dai traumi e dallo stress. Questa capacità viene chiamata resilienza ed è lo strumento che ti serve per far fronte a situazioni difficili e mantenere un atteggiamento positivo.

Uno dei fattori chiavi per essere resilienti è la capacità di bilanciare lo stress e le emozioni. Essere in grado di riconoscere le proprie emozioni e di esprimerle in modo appropriato ti aiuta a evitare di cadere in depressione o nell’ansia o in qualsiasi altro stato d’animo negativo.

Un altro fattore è avere una forte rete di sostegno. Puoi rivolgerti a chi ha fiducia in te e questo è sicuramente uno dei modi migliori per aumentare le tue capacità di recupero quando affronti periodi difficili.

Stare bene fisicamente equivale a stare bene psicologicamente

Prendersi cura del proprio corpo è un grande primo passo per migliorare la salute emotiva. La mente e il corpo sono collegati; quando migliori la salute fisica, avverti automaticamente maggiore benessere mentale ed emotivo. Ti faccio un esempio: l’esercizio fisico non solo rafforza il cuore e i polmoni, ma rilascia anche le endorfine, potenti sostanze chimiche eccitanti che sollevano l’umore.

Ricorda che le scelte che compi ogni giorno influenzano il modo in cui ti senti fisicamente ed emotivamente.

Prenditi cura di te

Al fine di tenere sotto controllo e migliorare la salute emotiva e mentale, è importante prestare attenzione alle tue esigenze e ai tuoi sentimenti. Non permettere allo stress e ai pensieri negativi di accumularsi! Cerca di mantenere un equilibrio tra le tue responsabilità quotidiane e ciò che ti piace fare.

Se ti prendi cura di te stesso, sarai meglio preparato ad affrontare le sfide, se e quando si presentano.

Prendersi cura di sé comprende il fare attività che rilasciano endorfine in modo naturale e contribuiscano a farti sentire bene. Oltre all’attività fisica, ecco che cosa puoi fare:

  • Sii utile agli altri – aumenta la tua autostima e avrai fatto qualcosa di utile non solo per te stesso;
  • Autocontrollo – controllarti ti aiuta a vedere anche gli aspetti positivi;
  • Impara – scopri cose nuove! Visita un museo, iscriviti a club del libro nella tua zona, impara una nuova lingua o, semplicemente, recati in un posto che non hai mai visto;
  • Goditi le bellezze della natura e dell’arte – studi dimostrano che semplicemente camminando in un giardino la pressione sanguigna si abbassa e riduce lo stress. Lo stesso vale per una passeggiata al parco o in una galleria d’arte, per le escursioni e ammirando l’architettura. A me, per esempio, rilassa molto leggere un buon libro seduta su una spiaggia e ascoltare musica;
  • Apprezza ciò che hai e cura le relazioni sociali – non negarti le uscite con amici o familiari, pensa a ciò che hai costruito e che puoi ancora costruire.

Segnali di una buona salute emotiva

  • Senso di appagamento;
  • Gioia di vivere e capacità di ridere e divertirsi;
  • Capacità di affrontare lo stress e riprendersi dalle avversità;
  • Senso di significato e scopo durante le attività e nelle relazioni;
  • Flessibilità e voglia di imparare cose nuove e di adattarsi ai cambiamenti;
  • Equilibrio tra lavoro e gioco, riposo e attività, ecc.;
  • Capacità di costruire e mantenere relazioni appaganti;
  • Fiducia in se stessi e di alta autostima.

Tali caratteristiche positive ti permettono di vivere la vita in modo produttivo, attraverso attività significative e relazioni forti e durature. Questo ti aiuta anche a far fronte a nuove sfide e alle sollecitazioni della vita stessa.

Come introdurre la frutta secca nella nostra alimentazione
La frutta secca può essere un buon sostituto del solito spuntino pomeridiano, fate attenzione a sostituirlo e non ad integrarlo in quanto ha un apporto calorico non indifferente. Il giusto consumo giornaliero è di 30 gr al giorno almeno 5 volte a settimana.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 4]