Miglior idropulsore dentale: da viaggio e non. Guida all’acquisto

Spazzolino e dentifricio possono non bastare per avere un’igiene accurata ed evitare problemi alla bocca. Scopriamo come scegliere il miglior idropulsore dentale!

Idropulsore- foto placervilledentistry.com

Lo spazzolino elettrico migliora l’igiene orale ed elimina percentuali maggiori di residui di cibo e placca, ma può richiedere l’ausilio di altri strumenti come il collutorio, il filo interdentale e l’idropulsore dentale.

In particolare l’idropulsore dentale assicura una pulizia simile alla pulizia professionale anche quando splintaggi ortodontici, denti sensibili e problemi gengivali impediscono l’uso del filo interdentale.

Idropulsore dentale

Sorriso- foto pixabay.com

L’idropulsore dentale non è altro che una piccola pistola che rimuove eroga getti d’acqua per eliminare i residui di cibo e i batteri tra gli spazi interdentali.

In pratica è sufficiente indirizzare l’idropulsore verso il bordo gengivale e gli spazi tra un dente e l’altro per ottenere un’igiene completa del cavo orale.

È un elettrodomestico molto simile agli strumenti professionali usati dal dentista, anche se è pensato per un uso domestico e con una potenza minore.

Tutto questo è possibile grazie ai suoi componenti principali: serbatoio (contiene l’acqua), pompa idraulica (fa passare l’acqua) e compressore (pressostato che permette l’uscita dell’acqua dal beccuccio).

Come scegliere il miglior idropulsore

Caratteristiche- foto fashion.sina.com.cn

Non è facile scegliere il miglior idropulsore. Chi desidera sperimentare la sua efficacia deve valutare i modelli in commercio analizzando le caratteristiche fisiche, le esigenze personali e il budget a disposizione.

Tipologia

Le modalità di pulizia dipendono tanto dall’uso combinato di spazzolino e idropulsore quanto dalle modalità di erogazione dell’acqua.

  • Acqua – L’idropulsore eroga un getto d’acqua pressurizzata con una o più modalità ed elimina i residui di cibo tra gli spazi interdentali e i batteri accumulati nel solco gengivale.
  • Acqua e aria – Il getto di acqua e aria replica gli idropulsori professionali in quanto rimuove i batteri sopra e sotto il bordo gengivale e i residui di cibo negli spazi più stretti e massaggia le gengive.

Regolazione del getto

Il modo migliore per scegliere il miglior idropulsore è valutare la regolazione del getto (potenza e modalità). Perché? Questa funzione permette di operare con diversi tipi di pulizia.

  • Getto singolo – Il getto singolo o “doccia dentale” eroga l’acqua continuamente, proprio come se fosse una doccia.
  • Getto multiplo – Il getto multiplo eroga getti a intermittenza (prestabilita o regolata nella frequenza) in modo da pulire le zone più difficili e insistere in uno spazio.
  • Intensità – In commercio esistono dei modelli che permettono di regolare l’intensità di erogazione in base alle esigenze.

Struttura

La struttura è un elemento che influisce sull’uso pratico e può fa davvero la differenza tra modello e modello.

  • Idropulsore fisso

Il modello fisso presenta un serbatoio e un compressore esterno di grandi dimensioni e un manico collegato dal tubicino. È ideale per usi frequenti, ma richiede uno spazio tutto suo e potrebbe limitare la libertà di movimento a causa del cavo.

  • Idropulsore portatile

Il modello portatile è costituito da struttura compatta con serbatoio nel manico e piccola base di ricarica. È perfetto per usi sporadici e spazio limitato, ma riserva una capacità minore del serbatoio e un tempo di autonomia limitata.

Serbatoio

La capienza del serbatoio che contiene l’acqua può fare la differenza in termini di impiego pratico e comodo.

È possibile trovare modelli con serbatoio esterno con capacità da 500-600 ml per un uso prolungato e modelli con serbatoio integrato da 160 ml per un uso sporadico.

Va da sé che la scelta deve essere effettuata in base al tipo di utilizzo e al numero di persone che useranno l’idropulsore.

Ugelli

L’ugello o beccuccio è la parte da cui fuoriesce materialmente il getto d’acqua, ma non è un componente standard.

Da un lato ci sono i modelli più semplici che mostrano una parte stretta e allungata mentre dall’altro lato ci sono i modelli più sofisticati con una vera testina.

Gli idropulsori dentali possono avere ugelli fissi o intercambiabili e avere a disposizione un vano porta ugelli posizionato sulla base dell’idropulsore.

Funzione sbiancante

I modelli più sofisticati possono includere una funzione sbiancante extra, richiedendo l’aggiunta di compresse sbiancanti nell’acqua da erogare per avere un sorriso bianco e a prova di flash.

Ovviamente è possibile scegliere questa funzione se si beve caffè, si fuma o si ha un sorriso tendente al giallo.

Alimentazione

La modalità di alimentazione è un elemento che influisce sulla praticità d’uso e sulle prestazioni dell’idropulsore.

  • Cavo – Il cavo è caratteristico degli idropulsori fissi con serbatoio esterno che sfruttano la corrente elettrica per un utilizzo frequente e prolungato. Nessuna perdita di efficacia a fronte di un ingombro maggiore.
  • Batteria – La batteria interna può essere di Ni-MH o a litio e offrire prestazioni diverse. Maggiore libertà di movimento e minore ingombro a fronte di tempi di autonomia/ricarica e perdita di potenza nel tempo.
  • Pile – Le pile caratterizzano gli idropulsori per denti più economici e pensati per un uso sporadico o all’occorrenza. In ogni caso le pile mostrano prestazioni inferiori rispetto agli altri modelli.

Impugnatura

A determinare la maneggevolezza e l’efficacia dell’idropulsore tartaro e placca è senza dubbio l’impugnatura, meglio se leggera ed ergonomica.

Per qualcuno sembrerà strano, ma alcuni modelli più economici o portatili sono leggermente più pesanti rispetto ai modelli fissi perché ospitano serbatoio e batteria sulla base.

Gli idropulsori fissi, invece, presentano impugnature più piccole e leggere perché non si portano dietro alcun peso extra.

Bluetooth

La presenza o meno della commessione Bluetooth non determina il grado di efficacia dell’idropulsore, ma può essere un quid in più per tutti coloro che vogliono monitorare i miglioramenti di pulizia.

Marca

Che un idropulsore dentale acquistato da Unieuro o Mediaworld, la marca è importante nell’ottica di sicurezza dei materiali utilizzati e assistenza post vendita, anche se la scelta di brand meno conosciuto (es. sia un idropulsore Lidl) può aiutare a sperimentare e aprire a un acquisto più importante.

Gli idropulsori dentali e i loro prezzi replicano le caratteristiche fisiche e le funzione di ogni modello, passando dagli apparecchi più costosi sui 100 euro ai modelli più economici proposti a poche decine di euro.

I migliori idropulsori dentali

Idropulsore Panasonic, idropulsore Braun, idropulsore Philips, idropulsore Waterpik o idropulsore come quello professionale del dentista firmato Oral-B? Qual è il miglior idropulsore? La scelta migliore è quella che soddisfa le esigenze personali e non sfora il budget a disposizione.

È possibile scegliere il miglior idropulsore a prezzi competitivi sfruttando Amazon e il suo ottimo rapporto qualità/prezzo.

E allora come trovare il miglior idropulsore su Amazon? Date uno sguardo alla nostra selezione dei migliori idropulsori dentali!

Idropulsore Oral-B Waterjet – Il modello con 4 testine Waterjet

Tra gli idropulsori Oral-B spicca, un modello che migliora la salute del cavo orale grazie alla tecnologia con microbollicine e alle 4 testine.

Oral-B propone un idropulsore con due modalità di pulizia: il getto d’acqua singolo per trattare zone difficili da raggiungere e il getto d’acqua multiplo che massaggia delicatamente le gengive.

Il quadrante di controllo permette la regolazione della pressione dell’acqua, aumentando o diminuendo l’intensità.

Caratteristiche tecniche:

  • Brand – Oral- B
  • Modello – Waterjets
  • Peso – 1,2 Kg
  • Dimensioni – 24 x 20 x 18 cm
  • Caratteristiche speciali – Tecnologia con microbollicine, 4 testine, 2 modalità di pulizia e regolazione getto d’acqua
Oral-B Oxyjet Idropulsore con Sistema di Pulizia in Profondità e Tecnologia con Microbollicine, 4 Testine
  • Idropulsore Oxyjet di Oral-B, la marca di spazzolini più usata dai dentisti nel mondo
  • Aiuta a migliorare la salute delle gengive arricchendo l’acqua di microbollicine di aria purificata
  • Pulizia degli spazi interdentali: rimuove delicatamente i residui di cibo
  • Pressione del getto d’acqua regolabile con possibilità di aumentarne o diminuirne l’intensità tramite il quadrante di comando
  • Contenuto: 1 sistema di pulizia Oxyjet, 4 testine Oxyjet

Idropulsore Panasonic EW1211W845 – Il modello senza fili con microbolle d’aria e acqua

L’idropulsore Panasonic EW1211W845 è un modello senza fili e ricaricabile che elimina i residui di cibo dagli spazi interdentali e dalle tasche parodontali grazie alle microbolle d’aria e acqua.

È possibile scegliere tra 2 modalità di getto d’acqua: uno potente e ad alta pressione e pulsante per pulire i denti e uno di acqua e aria intermittente per pulire i solchi parodontali e massaggiare le gengive.

Si possono impostare 3 livelli di regolazione: “Getto” per la rimozione dei residui di cibo, “Normale con aria” per massaggiare le gengive e sciacquare e “Delicata con aria” per un massaggio più leggero.

L’impugnatura ergonomica e antiscivolo, il serbatoio da 130 ml e il supporto di ricarica da tavolo completano il profilo di un modello davvero completo rispetto al prezzo di vendita.

Caratteristiche tecniche:

  • Brand – Panasonic
  • Modello – EW1211W845
  • Peso – 299 g
  • Dimensioni – 29 x 19 x 12 cm
  • Caratteristiche speciali – 2 modalità di getto d’acqua, 3 livelli di regolazione, impugnatura ergonomica, serbatoio da 130 ml e supporto di ricarica da tavolo
Offerta
Panasonic EW1211W845 Irrigatore Orale Senza Fili a Tripla Azione, 3 Modalità di Getto Acqua/Aria, Beccuccio Rotante, Ampio Serbatoio, Design Ergonomico, Bianco e Blu
  • Pulizia completa di: superficie dei denti, spazi interdentali, tasche parodontali, gengive, apparecchi ortodontici
  • Getto d'acqua a 3 livelli di regolazione
  • Funzione antisettica Bubble Water Stream a microbolle d'aria e acqua
  • Capacità serbatoio d'acqua: 130 ml/durata: ca. 35 secondi
  • Beccuccio rotante per cambiare la direzione del getto
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Myriam Amato

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.
Tutti i post di Myriam Amato