Home Al Femminile Meditazione contro l’insonnia (esercizio pratico)

Meditazione contro l’insonnia (esercizio pratico)

C’è chi soffre d’insonnia a livello cronico e chi invece si trova ad avere a che fare con questo disturbo in maniera sporadica. Esistono tanti rimedi naturali e non contro l’insonnia. In base alla gravità del problema ognuno farà uso di ciò che ha bisogno per ritrovare il proprio equilibrio e appropriarsi delle ore di sonno.
Oggi voglio mostrarvi una piccola meditazione contro l’insonnia. Partiamo dal presupposto che lo scopo della meditazione è quello di liberare la mente e che l’insonnia molto spesso ha come condizione quella di una mente stracolma di pensieri. La meditazione quindi è già di per se un ottimo rimedio contro il problema.
Vi ho già parlato dei motivi per cui meditare fa bene alla salute, oggi però voglio proporvi un esercizio pratico da utilizzare quando non riuscite a prendere sonno.

meditazione contro l'insonnia_opt

Esercizio pratico: meditazione contro l’insonnia!

1. Preparatevi alla meditazione bevendo una buona tisana che concilia il sonno, come ad esempio un infuso di camomilla. Coricatevi tre ore dopo l’ultimo pasto, così da evitare che il corpo sia appesantito e in fase di digestione. Fate una bella doccia calda e indossate qualcosa di comodo e largo.
2. Se vi piace meditare con il supporto di qualche strumento, vi consiglio caldamente di NON UTILIZZARE candele e incensi. Visto che il vostro scopo è quello di addormentarvi, non è prudente usare fiamme o oggetti che potrebbero incendiare. Usate piuttosto una musica rilassante.
3. Iniziate la meditazione quando i bambini sono a letto e nessuno può interrompervi. Fate tutto ciò che dovete prima di iniziare. Andate in bagno, caricate la sveglia… tutti i vostri piccoli rituali prima di coricarvi insomma. Lo scopo è quello di non farvi venire un pensiero di qualcosa che vi siete dimenticati proprio nel bel mezzo della pratica.
4. Iniziate a concentrarvi sul vostro respiro. 
5. Spostate l’attenzione sui piedi, le caviglie, i polpacci, le cosce, il ventre ecc. Fino ad arrivare alla testa. Immaginate che il vostro respiro arrivi proprio in quel punto. Sentirete man a mano i vari muscoli rilassarsi. Allontanerete lo stress della giornata.
6. Se vi addormentate prima di aver terminato l’esercizio, tanto meglio. Lo scopo è proprio questo. Ricordatevi che questa meditazione non ha uno scopo particolare, l’unico vostro fine è quello di dormire.
7. Probabilmente qualche pensiero si affaccerà. Allora in quell’esatto momento smettete di concentrarvi sul punto del corpo in cui siete arrivati e visualizzate un fumo nero uscire dalle vostre narici. Rappresenta i pensieri negativi. Quando sentite che vi siete liberati del pensiero, riprendete da dove avevate interrotto. Se arrivate alla testa vuol dire che non vi siete ancora addormentati. L’esercizio non ha fallito, dovete solo proseguire. Iniziate la discesa e ripetete fino a quando non arrivate alla punta dei piedi. Potreste scoprire di percorrere l’intero sentiero più volte. Questo succede perché non siete ancora riusciti a rilassarvi del tutto. Proseguite fino a quando è necessario.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 2 Media: 4.5]
ClaudiaL
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui