Home Al Femminile Come praticare la meditazione camminata

Come praticare la meditazione camminata

Lo scopo della meditazione è essenzialmente uno: essere consapevoli del presente. La meditazione camminata vi permette di essere nel QUI e ORA senza prendere le distanze dal mondo, continuando ad interagire con la realtà ed essere allo stesso tempo, centrati, liberi e in pace con voi stessi. Non crediate che la meditazione camminata sia una delle tante pratiche new-age che vanno di moda oggi 😉 Antica, molto antica… perfezionata già 3.000 anni fa dai monaci buddhisti. Fu lo stesso Siddharta (o meglio conosciuto sotto il nome di Buddha), con i suoi lunghi pellegrinaggi in India,  a dare il via a questa pratica tutt’altro che “modaiola”.

Utilizzo da anni la meditazione camminata, e lo ammetto, la preferisco anche alle classiche pose meditative. Ogni momento è buona per metterla in pratica e riesce a darmi un grande senso di equilibrio anche quando vorrei scappare da una situazione a gambe levate 😀 . Iniziai a sperimentarla da ragazzina quando dovevo farmi la mia solita passeggiata dalla fermata dell’autobus alla casa dove abitavo. Il tempo passava, ma non lo perdevo. Riuscivo ad apprezzare la semplicità di un momento per così dire vuoto. Sembrerà un controsenso, ma più ero consapevole dei miei passi e più il tempo scorreva bene, non sentivo la fatica ne la noia. Credevo che avrei potuto fare chilometri sfruttando la meditazione camminata. No, non ho mai provato quindi non so se è vero. Ma se lo faceva Siddharta nei suoi pellegrinaggi, perché non potrei farlo IO o VOI? 😀 Scherzi a parte,  è arrivato il momento di vedere quali sono i benefici di questa tecnica.

Benefici della meditazione camminata

  •  Permette di essere sempre presenti, in ogni momento. La maggior parte delle nostre giornate scorrono via, senza averle in realtà vissute. Quando ci rendiamo conto di questa cosa, non è frustrante? Non vorremo tornare indietro a riviere la nostra giornata in maniera più piena, prendendo magari altre decisioni? Utilizzando la meditazione camminata ogni volta che abbiamo la possibilità di fare una passeggiata, scopriremo l’importanza del QUI e ORA. Riusciremo un po alla volta a ritrovare la nostra consapevolezza.
  • Allontana i pensieri futili. Tutti noi abbiamo la testa piena fino all’orlo di idee, paure, ansie o più comunemente sensazioni assolutamente inutili a noi stessi. Quando diveniamo consapevoli dell’attimo che stiamo vivendo, questi pensieri cessano (o almeno si placano) e riusciamo a vivere una mezza pace mentale. Dico mezza perché la pace mentale è una condizione permanente, in cui l’uomo consapevole vive. Un’esercizio di meditazione camminata può solo darci un’assaggio. Ma è sempre un inizio 😉
  • Aiuta ad affrontare meglio le situazioni. Facciamo un esempio pratico e un tantino banale. Ci stiamo dirigendo ad un’appuntamento con il nostro capo per discutere di un progetto che, nel bene e nel male, sconvolgerebbe il nostro immediato futuro. Camminiamo con la testa tra le nuvole, pensiamo a tutto ciò che potrebbe andar storto, a cosa dire, pensiamo al nostro discorso… arriviamo la che il nostro cervello è esaurito da tutti i discorsi che ha fatto con se stesso e… è in preda all’ansia perché ha già vissuto con il pensiero tutti i peggiori finali. Come affrontiamo l’incontro? Certo non bene. Con la meditazione camminata, riusciremo invece a escludere tutti questi pensieri, a concentrarci, ad essere semplicemente consapevoli di quel momento, senza fare congetture.

Possiamo riassumere questi tre punti in una sola parola: consapevolezza. 

Come si fa la meditazione camminata

Abbiamo visto quando e perché farla. Non ci resta che capire il “come”. Oggi vi sto per proporre una meditazione camminata un po diversa dal solito, perché dobbiamo utilizzare l’energia dei quattro elementi (terra, aria, acqua e fuoco) e dei colori abbinati. Il consiglio che vi do è quello di allenarsi prima tra le pareti di casa, in modo da capire bene il procedimento, poi potrete sfruttare questa meditazione ogni volta che volete.

  1. Alzati in piedi e rimani fermo con i piedi paralleli. Trova il tuo equilibrio. Fai dei bei respiri profondi e svuota la mente.
  2. Sposta il piede sinistro (o quello destro, come preferisci) in avanti, appoggiando prima il tallone e dopo la pianta del piede. Quando è ben radicato a terra, visualizza come una casella verde sotto il tuo piede, percepisci l’energia dell’elemento terra.
  3. Non devi pensare ad altro, devi solo sentire l’energia dell’elemento terra. Porta avanti il piede destro (o il sinistro, in base a come sei partito) e usa lo stesso procedimento. Invece della casella verde, visualizzane una gialla. Che rappresenta l’elemento aria.
  4. Percepisci l’energia di questo elemento e procedi con il colore azzurro, per l’acqua e successivamente il colore rosso per l’elemento fuoco. Dopo riparti da capo.
  5. Quando arriva il momento di fermarsi, visualizza che entrambi i piedi sono radicati nel tuo elemento (in base al segno zodiacale).

è importante esercitarsi tra le pareti di casa perché le prime volte, sarà difficile coordinare i passi alla visualizzazione ed essere, nello stesso momento, consapevole dei quattro elementi.
Quando riusciremo a svolgere la meditazione camminata con scioltezza, saremo pronti a praticarla in ogni momento della nostra vita. Se lo desideriamo possiamo ritagliare una fetta del nostro tempo (ogni giorno o una volta a settimana) per fare la meditazione camminata in mezzo alla natura. Può essere un parco pubblico o un bosco, non fa differenza.

Provate la meditazione camminata e ditemi: vi è davvero servita? Siete riusciti ad essere consapevoli del momento e avete provato un po di quella pace mentale tanto desiderata?

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui