Home Salute Malattia mani-piedi-bocca: cause, sintomi e cure

Malattia mani-piedi-bocca: cause, sintomi e cure

La malattia mani-piedi-bocca o MMPB è un’infezione virale che si manifesta per l’appunto su mani, piedi e bocca. È una malattia esantemica che colpisce i bambini fino ai 5 anni di vita.

Malattia esantemica- foto ru.publika.md

Iniziamo col dire che, proprio come tutte le altre malattie esantemiche, anche la malattia mani-piedi-bocca manifesta con la comparsa di un’eruzione cutanea diffusa, ma a livello delle estremità del corpo.

Questa malattia non è preoccupante e sparisce spontaneamente, ma potrebbe portare a una disidratazione preoccupante nei bambini piccoli.

In pratica il bambino non riesce a mangiare e a bere per via della febbre e questo abbassa drasticamente il livello di idratazione nel corpo.

Malattia mani-piedi-bocca: Cause

Contagio- foto nlc.hu

La malattia mani-piedi-bocca è considerata una patologia virale in quanto nasce da un’infezione provocata da virus.

  • Coxsackie A16 – Questo virus fa parte della famiglia dei Picornaviridae ed è l’agente infettivo più rilevato in tali casi.
  • Enterovirus 71 –Le infezioni da Enterovirus 71 sono asintomatiche e più rare, ma decisamente più pericolose.

Contagio

Partiamo dal presupposto che la malattia che colpisce bocca, mani e piedi non ha nulla a che fare con la patologia afta epizootica che colpisce gli animali. In più si diffonde attraverso la trasmissione umana.

Tra le persone più colpite ci sono i bambini con età inferiore ai 5 anni, vale a dire l’età in cui non hanno ancora sviluppato un’immunità contro i virus responsabili della malattia mani-piedi-bocca.

In termini di incidenza quindi la malattia esantemica si manifesta meno frequentemente tra gli adolescenti e non è poi così rara la malattia mani-piedi-bocca tra gli adulti.

La malattia è molto contagiosa e questo contagio può avvenire attraverso modalità differenti che implicano un contatto intraumano:

  • Oggetti contaminati – Il virus può infettare stoviglie, posate e superfici varie e quindi penetrare nel corpo se vi è stato un contatto accidentale con i materiali infetti.
  • Contatto diretto – La trasmissione può avvenire per via orale, vale a dire attraverso starnuti, contatto oro-fecale e piccole goccioline di saliva.
  • Rottura vescicole – La rottura delle vescicole che compaiono sulla pelle può fare strada verso la diffusione del virus.

La facilità di contagio permette al virus di penetrare negli organismi sani e per questo la malattia mani-piedi-bocca ha un contagio anche tra i genitori (che la sviluppano in forma lieve).

In questo senso, considerando la natura della malattia mani-piedi-bocca, la riammissione all’asilo avviene dopo la scomparsa della febbre. Diverso è il caso del nido, dove è richiesta l’assenza di ulcere in bocca.

C’è da dire che il corpo umano sviluppa l’immunità verso il virus dopo aver sconfitto la malattia che colpisce mani, bocca e piedi, ma non nei confronti di tutti i virus potenzialmente responsabili.

Malattia mani-piedi-bocca in gravidanza

Gravidanza- foto pixabay.com

La malattia interessa i bambini, ma non è detto che non possa coinvolgere anche gli adulti con una forma mani-piedi-bocca lieve (mal di gola, esantema ridotto e febbre lieve).

Diventa un po’ più problematico quando la malattia mani-piedi-bocca leggera si manifesta nelle donne in gravidanza in quanto potrebbe provocare l’idrope fetale (eccesso di liquido nel corpo del bebè) e l’aumento del liquido amniotico.

Come si sviluppa?

Questa malattia su piedi, mani e bocca ha un decorso caratterizzato dal periodo di incubazione, dalla comparsa dell’esantema e dalla guarigione.

Da quando vi è stato il contagio, il virus impiega un tempo che va dai 3 ai 6 giorni per manifestarsi con i suoi sintomi tipici.

L’arrivo della febbre prima e la comparsa dell’esantema e tutti i sintomi correlati dopo durano più o meno 7 giorni.

In ultimo i problemi a bocca, mani e piedi causati dalla malattia promettono di sparire nell’arco di 7-10 giorni, anche se il virus può persistere ancora un mese prima di essere espulso attraverso le feci.

Malattia mani-piedi-bocca: Sintomi

Febbre- foto mitarashidango.site

La malattia mani-piedi-bocca è una malattia esantemica con un quadro sintomatologico molto preciso che ne permette una diagnosi precisa e immediata.

  • Febbre – La febbre a 38 gradi è il primo campanello d’allarme, anche se non si manifesta nei casi asintomatici.
  • Vescicole – Le vescicole tondeggianti, grigiastre e piene di liquido compaiono dentro e fuori la bocca prima e sulle guance dopo per poi apparire sul palmo delle mani e sulla pianta dei piedi.
  • Esantema – Le macchie rosse diffuse che compaiono sul corpo sono l’elemento caratteristico di tutte le malattie esantemiche.
  • Inappetenza – Lo stato febbricitante e la comparsa di vescicole in gola e in bocca creano un fastidio e un malessere generale tali da ridurre il senso di appetito.

In alcuni casi i sintomi principali della malattia mani-piedi-bocca possono essere accompagnati da mal di gola, mal di testa, congiuntivite ed episodi diarroici.

Complicanze

La malattia esantemica su bocca, mani e piedi scompare spontaneamente entro 2 settimane senza causare problemi, ma la situazione potrebbe complicarsi e richiedere il parere medico.

Bisogna contattare il pediatra quando il bambino presenta febbre che non scende da giorni malgrado gli antipiretici, non mangia a causa del dolore alla bocca e mostra i sintomi legati alla disidratazione.

Le complicanze più gravi si verificano a causa della diffusione di altri virus sottostanti a infezioni più pesanti per il sistema immunitario non ancora sviluppato del bambino.

La malattia può provocare disidratazione, complicanze neurologiche, meningite asettica, problemi polmonari, disturbi cardiaci e infezioni secondarie.

Diagnosi

Varicella- foto zaotravlenie.ru

La diagnosi della malattia mani-piedi-bocca è abbastanza precisa, ma potrebbe manifestarsi in una maniera tale da creare qualche dubbio.

A quel punto il medico ricorre a una diagnosi differenziale diretta a escludere altre problematiche con sintomi simili come la varicella, la stomatite aftosa, l’herpes o la dermatite da contatto.

La varicella si manifesta con febbre alta e vescicole pruriginose su tutto il corpo, la stomatite aftosa è caratterizzata da afte su cavo orale, lingua, labbra e guance, l’herpes labiale presenta vescicole pruriginose localizzate sulle labbra mentre la dermatite da contatto presenta macchie che provocano prurito.

Lo specialista potrebbe ricorrere agli esami del sangue, al tampone faringeo e/o all’esame colturale su un campione di feci.

Malattia mani-piedi-bocca: Cura e trattamento

Pediatra- foto subscribe.ru

La malattia mani-piedi-bocca si risolve spontaneamente nell’arco di 2 settimane, ma è possibile ricorrere a qualche rimedio naturale o farmaco per alleviare i sintomi.

Rimedi naturali

I rimedi naturali contro la malattia mani-piedi-bocca aiutano a gestire il quadro sintomatologico e vivere meglio fino alla guarigione completa.

È necessario riposare, assicurare un rifornimento di liquidi corretto, fare gargarismi con acqua e limone e consumare cibi morbidi e freddi.

Inoltre è possibile sfruttare l’azione lenitiva e antinfiammatoria di pomate o spray a base di piante officinali come l’Echinacea o propoli.

Terapia farmacologica

Il medico può prescrivere una terapia farmacologica a base di paracetamolo destinata ad abbassare la febbre.

Nei casi rari di manifestazioni cutanee pruriginose, inoltre, è possibile ricorrere a farmaci antistaminici o cortisonici leggeri.

Nella malattia mani-piedi-bocca è inutile sia l’antibiotico perché si tratta di una malattia virale che l’antivirale perché potrebbe essere troppo aggressivo per il bambino.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui