Home Benessere Mal di testa: come farlo passare con i rimedi naturali

Mal di testa: come farlo passare con i rimedi naturali

Chi non ha mai sofferto di mal di testa? Questo problema può manifestarsi con diversi gradi di intensità, può avere diverse cause e può localizzarsi in diverse parti del cranio. Quando il dolore arriva imperante è possibile mettere in pratica alcune tecniche per farlo passare in fretta, salvo diventare cronico. Le cause del mal di testa cronico potrebbero essere molto più importanti ed è per questo che sarebbe bene rivolgersi a un esperto per indagare a fondo sulle cause che lo hanno originato.

Come far passare il mal di testa- foto benessere.io

La cefalea o mal di testa, è un problema molto comune nelle persone. Sono presenti diversi livelli di intensità di questo disturbo. Tra le varie tipologie di mal di testa rientra anche la fin troppo conosciuta emicrania. Ossia una forma cronica di cefalea. Sfortunatamente non è possibile conoscere la durata di questo problema, dato che in alcuni soggetti dura dei giorni, mentre in altri solo alcune ore. Purtroppo spesso, è una forma di mal di testa cronico che si presenta regolarmente, compromettendo la qualità generale della vita di una persona.

Sintomi dell’emicrania

Questi sintomi sono inclusi nell’emicrania. Possono essere avvertiti singolarmente oppure tutti insieme. Per tanto andiamo a vedere quali sono questi effetti correlati al mal di testa cronico:

  • Gambe addormentate, oppure le braccia
  • Luci accecanti (flash)
  • Sensazione di nausea
  • Udito sensibile
  • Vomito
  • Vedere le così dette mosche, nonché macchie scure nel campo visivo
  • Vista sensibile (fotosensibilità)

Consultando uno specialista sarà possibile trovare un po’ di sollievo, tramite la prescrizione di alcuni farmaci suggeriti dal medico. Vi sono anche i rimedi naturali per affrontare l’emicrania, ma niente di affidabile al 100% solamente ripieghi temporanei.

Questo argomento potremmo riaprirlo più avanti, per il momento passiamo alle cause dell’emicrania.

Emicrania: cause

La medicina al momento non ha tutte le risposte per quanto riguarda le cause dell’emicrania. Alcuni fattori sono stati scoperti, mentre tanti altri no. In pratica molti aspetti sono ancora un mistero. Basiamoci su quello che la medicina a scoperto:

  • Ereditaria a livello genetico. In famiglia qualcuno ne soffre, papà, mamma, nonni, etc.
  • L’ambiente. In questo aspetto è ancora più imprevedibile la comparsa di emicrania. Solitamente basta anche un cambio di stagione per veder subito comparire il mal di testa.
  • Cause ormonali. Il ciclo mestruale per esempio, spesso legato a mal di testa o emicranie. La cosa è molto soggettiva.
  • Alimentazione sbagliata. Anche in questo caso la cosa è molto soggettiva. Anche se molto spesso diverse persone accusano l’emicrania dopo aver consumato molto caffè, cioccolata, oppure formaggi.
  • Stress. Qualsiasi forma di stress può essere indice di un emicrania imminente.
  • Farmaci. Per coloro che soffrono l’emicrania, l’assunzione di determinati prodotti farmaceutici può essere causa di attacchi continui di tale disturbo.
  • Alcol. Veramente sconsigliati in caso di mal di testa, gli alcolici sono tra le prime cause dell’emicrania o cefalee di varie entità.
  • Insonnia. Una delle altre cause che possono dare vita all’emicrania.
  • Sesso o sforzo non previsto. In entrambe le situazioni pur essendo molto diverse fra loro, i mal di testa lancinanti potranno fare comparsa.

Queste sopra menzionate, sono solamente alcune delle cause che riguardano la comparsa dell’emicrania. Eseguire dei controlli dal proprio medico di fiducia per diagnosticare una qualsiasi correlazione con le cause riportate nell’elenco qui sopra.

Se il dolore si presenta come un fenomeno isolato e sporadico allora è possibile sfruttare il potenziale di tutti i classici rimedi naturali dal potere antinfiammatorio e antidolorifico per poterlo debellare sul nascere.

Mal di testa: le tecniche per farlo passare

È possibile liberarsi del mal di testa, emicrania e cefalea allo stato iniziale con poche e semplici mosse, rimedi naturali che promettono di far passare anche il dolore più localizzato. Come? Si tratta di tecniche di massaggi o piccole pressioni localizzate per rilassare le parti dolenti.

Massaggi e pressioni contro il mal di testa- foto spasardegna.com
  • Mal di testa dietro agli occhi – Questo diffusissimo mal di testa forte deriva dall’accumulo di catarro o da una condizione di sinusite. Fare delle semplici pressioni profonde ma delicate sulla base della fronte in prossimità della fine delle sopracciglia da entrambi i lati può aiutare a gestire la situazione.
  • Mal di testa alla base del cranio – Quando il dolore è localizzato alla base del cranio è possibile poggiare entrambe le mani sulla zona e massaggiare delicatamente l’occipite con movimenti circolari. La leggera pressione potrebbe rilassare i nervi tesi della zona.
  • Mal di testa sulle tempie – Il dolore alle tempie in caso di mal di testa è molto comune. In questo caso è possibile massaggiare delicatamente le due fossette presenti al lato del cranio ed effettuare movimenti lenti e circolari.

Mal di testa: Rimedi naturali

Le piccole pressioni e i movimenti circolatori possono essere un valido supporto per altri rimedi naturali per il mal di testa:

Come guarire dal dolore – foto donnamoderna.com
  • Aromaterapia – Gli odori usati in aromaterapia possono essere impiegati per calmare il dolore, magari sfruttando le proprietà di arancia, citronella eucalipto, lavanda e menta piperita sotto forma di oli essenziali e candele.
  • Riposo – Secondo alcune fonti, il dolore svanisce prima se si riesce a dormire a pancia in su ovvero in posizione supina.
  • Acqua calda – Molto spesso una cascata di acqua calda su collo e schiena riescono ad allentare la tensione dei muscoli, alleviando il dolore.
  • Patata – Il rimedio della nonna è perfetto contro la pesantezza agli occhi causata dal mal di testa, magari dopo ore e ore al pc o una lunga e impegnativa giornata di lavoro. Basta prendere due patate grosse e pulirle con uno strofinaccio fresco, sbucciare e tagliarle a fette di circa mezzo centimetro di altezza. A questo punto è necessario stendersi sul letto, ridurre al minimo le fonti di luce presenti e porre le fette di patate su fronte, tempie e occhi, magari fermandole con una fascia elastica, una bandana o un foulard. Restare in posizione 30 minuti è fondamentale.
  • Fasciatura alla testa – Avvolgere una benda stretta sulla testa aiuta a ridurre l’afflusso dei sangue al cuoio capelluto, diminuendo le pulsazioni tipiche di questa condizione.
  • Luci spente – Le lampade fluorescenti e le fonti luminose in generale possono scatenare o peggiorare il mal di testa.
  • Impacchi freddi – Si tratta di uno dei rimedi naturali usato contro il mal di testa da stress.
  • Tisane – Melissa, valeriana e camomilla inducono il rilassamento e allontana il dolore a carico della testa provocato da tensione e stress.

Mal di testa e tecniche di respirazione

Uno dei rimedi naturali per far passare il mal di testa è una tecnica di respirazione che proviene dalla pratica yoga, la disciplina che allinea corpo e mente attraverso la respirazione. Il dolore può essere gestito provando a respirare con tecnica, come con questo particolare esercizio:

  • Occhi chiusi, dritti con la schiena, ma rilassati
  • 4 respiri un po’ più ampi del normale
  • 1 respiro pieno e profondo
  • 4 respiri un po’ più ampi del normale
  • 1 respiro pieno e profondo
  • 4 respiri normali (un po’ più ampi del normale)
  • 1 respiro profondo
  • 4 respiri normali e un pochino più ampi del normale
  • 1 respiro carico e pieno

L’esercizio mira ad educare a inspirare partendo dall’addome e far “risalire” il respiro al torace, per poi espirare lentamente.

I metodi per combattere il mal di testa

Il freddo, la stanchezza, lo stress, un’alimentazione sbagliata, sono tante le cause che possono causare l’insorgere del mal di testa, in tutti i casi però il risultato è sempre lo stesso: un dolore continuo dietro agli occhi, alla nuca o sulla fronte che ci impedisce di fare qualsiasi altra cosa.

Oltre alle medicine esistono tanti altri metodi utili per sconfiggere il mal di testa, si tratta prima di tutto di rieducare il corpo e la mente a ritrovare il benessere perduto. Tanti in Italia i centri di eccellenza che praticano le tecniche e le cure per eliminare dalla vita delle persone questo fastidioso disturbo. Vediamone dunque alcuni.

Il metodo Souchard

Il metodo Souchard è un metodo di rieducazione posturale globale ed è basato sull’acquisizione da parte del corpo del suo equilibrio oltre che sulla rieducazione della sensazione di autopercezione della colonna vertebrale. Questo metodo è stato ideato dallo studioso francese Philippe Souchard per dare sollievo al mal di testa occorre prima di tutto mantenere una postura corretta. Il corpo infatti reagisce ad una serie di aggressioni interne e ambientali con delle compensazioni, ossia assumendo posture sbagliate. Per guarire totalmente il mal di testa è necessario riequilibrare globalmente il sistema. L’obiettivo dunque  non è solo alleviare il dolore, ma eliminare alla radice le cause del malessere. Il metodo prevede singole sedute dove il paziente viene disteso o appoggiato alla parete e seguito da esperti.

Il metodo Mézières

Il metodo Mézières utilizza una serie di esercizi per distendere le fibre muscolari allo scopo di ripristinare la simmetria del corpo e sconfiggere l’emicrania. Il metodo prende il nome dal suo inventore, la fisioterapista francese Françoise Mézières, secondo la quale il corpo è suddiviso in quattro catene muscolari, per sconfiggere la cervicale basterà sciogliere i nodi muscolari e ritrovare il benessere corporeo. Praticato da fisioterapisti elimina la cefalea causata dalla cervicale.

Il metodo Feldenkrais

Il metodo Feldenkrais unisce movimento, sensazione e pensiero per educare il paziente a mantenere la corretta postura. Spesso infatti il mal di testa è causato da posizioni scorrette che provocano tensioni muscolari su collo e schiena e correggere queste posizioni è molto positivo. Il metodo è praticato con lezioni individuali o collettive e garantisce buoni risultati anche in termini di benessere generale del corpo.

Il metodo Alexander

Il metodo Alexander punta a rieducare la postura e ridurre le tensioni sui muscoli di schiena, collo e testa. La tecnica è praticata da fisioterapisti qualificati e ogni lezione dura sui 45 minuti,  occorrono circa sei lezioni per avvertire sollievo dalla cefalea.

Il metodo McKenzie

Il metodo McKenzie punta ad eliminare per sempre il mal di testa attraverso una serie di esercizi posturali. Secondo l’ideatore di questa tecnica la cefalea per la maggior parte è di origine meccanica, ed è la conseguenze di posture o movimenti errati. Si procede perciò alla rieducazione di postura e alla correzione di posizioni, ma vengono insegnate anche tecniche di pressione e di manipolazione.

Ginnastica posturale, il rimedio naturale contro il mal di testa

Mal di testa- foto benessereblog.it

Tra i rimedi naturali contro il mal di testa spicca la ginnastica posturale perché promette di tenere a bada le fonti di stress e combattere il dolore a carico della testa senza ricorrere all’uso di farmaci come ansiolitici, antidepressivi, antiepilettici e betabloccanti.

La ginnastica posturale è un esercizio fisico capace di sviluppare una migliore capacità polmonare e un buon rilascio di endorfine, producendo così un effetto eccitante e analgesico. In sostanza, una migliore ossigenazione dell’organismo corrisponde a una migliore circolazione del sangue, la causa più probabile di mal di testa.

Chiaramente l’opportunità di gestire il mal di testa con esercizi di ginnastica posturale deve essere valutata caso per caso, perché lo sforzo fisico potrebbe peggiorare la situazione soprattutto in caso di emicrania in fase acuta.

Ginnastica posturale: i migliori esercizi

Ma quali sarebbero gli esercizi di ginnastica posturale utili a combattere il mal di testa? In generale, gli esercizi fisici dovrebbero essere d’aiuto al problema, insegnati e guidati da un professionista e successivamente svolti autonomamente a casa per controllare la postura anche nelle comuni attività quotidiane: faccende domestiche, guida automezzi, ambiente di lavoro, riposo notturno e molto altro.

Nel caso di emicrania e cefalea di tipo tensivo l’approccio olistico può riuscire ad agire sulla biomeccanica dell’organismo. È importante allineare colonna e testa per evitare che i muscoli cervicali sovraccarichi si trasformino in un fattore che può accentuare la frequenza e l’intensità i picchi di dolore di cefalee e mal di testa.

Rilassamento

Quando collo, scapole e muscoli alti della schiena si irrigidiscono per via dello stress è necessario intervenire sulla parte alta del collo per evitare mal di testa, nausea, formicolii e indebolimento degli arti superiori. Da momento che il collo si presenta come il punto che collega la testa al resto del corpo è chiaro che è in quel punto che si scaricano tutte le tensioni.

Riallineamento

La tecnica posizione Mézières di quadrupedia riesce a distendere tutta la colonna vertebrale grazie all’angolo di 90° che si forma tra coscia e addome. Basta mantenere tale posizione per circa 20/40 secondi, facendo attenzione a piegare leggermente le ginocchia e ad appoggiare le mani a terra perpendicolarmente alle spalle. L’esercizio permette di riallineare le vertebre, anche più volte nell’arco della giornata.

Distensione

Creando un angolo di 90° tra coscia e addome è necessario piegare un po’ di più le ginocchia, staccare le mani da terra, sollevare leggermente il busto e lasciare oscillare le braccia, senza incurvare la zona lombare. Le 20/30 ripetizioni eseguite durante la giornata permette di rilassare spalle, scapole e collo e di eliminare le tensioni sulla nuca.

Cosa mangiare?

Cibi amici e nemici di emicrania ed cefalea- foto ilsanoquotidiano.com

L’alimentazione come al solito concorre a migliorare lo stato fisico e di benessere generale dell’organismo. Cosa bisogna mangiare in caso di emicrania improvvisa? Madre Natura offre i rimedi naturali più efficaci contro il mal di testa.

Patata

L’esperta di alimentazione Erin Palinski sottolinea come il mal di testa in alcuni casi possa essere causato da una carenza di potassio. Un contorno a base di patate, magari cucinate e consumate con la buccia, riesce a prevenire la cefalea in maniera ottimale. Largo allora a patate al cartoccio o baked potatoes.

Anguria

Quando si pensa all’anguria viene subito in mente il suo consistente apporto di acqua. Secondo la nutrizionista Stella Mersovas consumare cibi ricchi d’acqua come l’anguria potrebbe ridurre la possibilità di un mal di testa legato alla disidratazione. È per questo che frutta e verdura costituiscono la base fondamentale per costruire un regime alimentare sano ed equilibrato.

Mandorle

Le mandorle sono fonti naturali di magnesio, una sostanza utile per rilassare la tensione a carico dei vasi sanguigni e prevenire il mal di testa. Gli esperti consigliano di aggiungere alla dieta alimenti ricchi di magnesio come albicocche secche, mandorle, avocado, riso integrale e legumi.

Semi di sesamo

Cibi come i semi di sesamo, ricchi di vitamina E, promettono di aiutare le donne a stabilizzare i livelli di estrogeni durante il ciclo, migliorare la circolazione e lenire il mal di testa.

Spinaci

L’esperta Erin Palinski suggerisce di preparare le ricche e gustose insalate con foglie di spinaci freschi anziché con la lattuga per abbassare la pressione sanguigna responsabile del mal di testa e prevenire eventuali attacchi di cefalea.

Banane

Quale frutto si presenta più ricco di potassio e vitamine della banana? Il mal di testa può essere sconfitto grazie al mix di vitamina B6 e potassio che assicura l’accrescimento dei livelli di serotonina a livello del cervello, un’importante una riduzione di dolore e la prevenzione del mal di testa.

Semi di limo

I semi di lino vengono associati a numerosi benefici per la salute grazie al consistente apporto di acidi grassi Omega 3 che conferiscono all’organismo. Si tratta di sostanze dalle proprietà antinfiammatorie che aiutano a combattere le emicranie.

Zenzero

Le proprietà antiinfiammatorie e antidolorifiche dello zenzero sono ormai riconosciute come rimedio naturale adatto in caso di nausea, mal di testa e mal di gola. La pianta erbacea delle Zingiberaceaeper allevia il mal di testa grazie all’apporto di sostanze che leniscono la sensazione di dolore intenso. Una buona tisana allo zenzero, un ottimo condimento crudo e una bontà caramellata aiutano a impedire al mal di testa di impossessarsi della giornata.

Peperoncino

Il gusto piccante e il colore prepotente del peperoncino costruiscono la facciata di un alimento inaspettatamente utile per contrastare il mal di testa e per alleviare il dolore. Gli effetti positivi del peperoncino sono dovuti al suo contenuto di capsaicina, una sostanza che agisce come antinfiammatorio e antidolorifico naturale per mal di testa, mal di schiena o mal di denti.

Mais

Il mais può essere utile per prevenire il mal di testa per via del suo contenuto di vitamina B3: supporta la funzionalità dei vasi sanguigni e calma i nervi. E così il mais, esattamente come i fagioli, le patate e i pomodori, risulta particolarmente efficace in caso di mal di testa legati allo stress.

Emicrania possibile prevenzione

labirintite 2

Scoperte le cause che danno vita generalmente all’emicrania, evitarle potrà rivelarsi veramente positivo e ridurre così i casi di frequenza degli attacchi. Ricordiamo che una cura definitiva non esiste ancora al momento. Ecco 4 regole da seguire per cercare di tamponare il problema:

  1. Attività fisica. Il movimento sembrerebbe che tuteli da possibili attacchi di mal di testa cronici oppure no. Quindi passeggiate, giri in bicicletta, corsa, etc. Sono tutti validi rimedi contro l’emicrania
  2. Evitare l’utilizzo di farmaci ed integratori, salvo ricetta medicaEccetto che non vi sia una terapia da seguire, evitare l’assunzione di farmaci ed integratori, i quali possono essere tra le cause del mal di testa cronico.
  3. Restare sereni. La calma e la serenità, sono la chiave per stare bene. Le arrabbiature ed il nervosismo incidano molto sul mal di testa.
  4. Alimentazione sana. Il cibo è una delle molte vie che il mal di testa trova per attaccare una persona. Basterà non integrare più salumi e insaccati, formaggi stagionati, dadi e zuppe pronte e vino rosso.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui