Home Benessere Mal di testa e alimentazione: i migliori cibi per chi soffre di...

Mal di testa e alimentazione: i migliori cibi per chi soffre di cefalea

Il mal di testa o la cefalea sono disturbi legati a fattori psichici o squilibri organici che coinvolgono l’intero organismo. Stress, difficoltà digestive, affaticamento epatico e sindrome premestruale provocano una sintomatologia che richiede un’azione mirata e un’alimentazione equilibrata per ridurre la forza e la frequenza dei sintomi. Mal di testa e alimentazione sono più legati che mai.

Cibi per combattere la cefalea- foto riza.it

Una cattiva alimentazione si presta a diventare uno dei maggiori fattori scatenanti di emicranie e cefalee. Il legame tra l’assunzione di determinati alimenti e la comparsa del mal di testa si consolida nella sensibilità non riconosciuta di alcune sostanze o conservanti presenti nelle pietanze quotidiane.

Secondo alcuni studi, l’alimentazione provoca mal di testa e attacchi di cefalea negli individui predisposti a tale problema. Ma quali sono le sostanze predisponenti?

  • Nitrati usati per conservare salumi e insaccati
  • Tiramina presente nei formaggi stagionati
  • Glutammato di sodio usato nei dadi e zuppe pronte
  • Tannini del vino rosso

Ma se è vero che alcuni cibi scatenano veri e propri attacchi di cefalea è altrettanto reale che il mal di testa può essere evitato proprio grazie ad alcuni alimenti. Si tratta di una lista di rimedi naturali capaci di prevenire e lenire la cefalea, a prescindere dal grado di intensità e durata. Il mal di testa dopo mangiato, svegliarsi con il mal di testa e sensazione di vomito saranno un vago ricordo!

Patata

Potassio contro le cefalee- foto antonioruggiero.com

L’esperta di alimentazione Erin Palinski sottolinea come il mal di testa in alcuni casi possa essere causato da una carenza di potassio. Un contorno a base di patate, magari cucinate e consumate con la buccia, riesce a prevenire la cefalea in maniera ottimale. Largo allora a patate al cartoccio o baked potatoes.

Anguria

Anguria contro la disidratazione- foto unadonna.it

Quando si pensa all’anguria viene subito in mente il suo consistente apporto di acqua. Secondo la nutrizionista Stella Mersovas consumare cibi ricchi d’acqua come l’anguria potrebbe ridurre la possibilità di un mal di testa legato alla disidratazione. È per questo che frutta e verdura costituiscono la base fondamentale per costruire un regime alimentare sano ed equilibrato.

Mandorle

Magnesio contro il mal di testa- foto cure-naturali.it

Le mandorle sono fonti naturali di magnesio, una sostanza utile per rilassare la tensione a carico dei vasi sanguigni e prevenire il mal di testa. Gli esperti consigliano di aggiungere alla dieta alimenti ricchi di magnesio come albicocche secche, mandorle, avocado, riso integrale e legumi.

Semi di sesamo

Semi di sesamo per sconfiggere l’emicrania- foto viversano.net

Cibi come i semi di sesamo, ricchi di vitamina E, promettono di aiutare le donne a stabilizzare i livelli di estrogeni durante il ciclo, migliorare la circolazione e lenire il mal di testa.

Spinaci

Spinaci contro la cefalea- foto misya.info

L’esperta Erin Palinski suggerisce di preparare le ricche e gustose insalate con foglie di spinaci freschi anziché con la lattuga per abbassare la pressione sanguigna responsabile del mal di testa e prevenire eventuali attacchi di cefalea.

Banane

Vitamina B6 contro l’emicrania- foto gabriellafrancesconi.it

Quale frutto si presenta più ricco di potassio e vitamine della banana? Il mal di testa può essere sconfitto grazie al mix di vitamina B6 e potassio che assicura l’accrescimento dei livelli di serotonina a livello del cervello, un’importante una riduzione di dolore e la prevenzione del mal di testa.

Semi di limo

Omega 3 contro il mal di testa- foto cure-naturali.it

I semi di lino vengono associati a numerosi benefici per la salute grazie al consistente apporto di acidi grassi Omega 3 che conferiscono all’organismo. Si tratta di sostanze dalle proprietà antinfiammatorie che aiutano a combattere le emicranie.

Zenzero

Zenzero proprietà- foto portalebenessere.com

Le proprietà antiinfiammatorie e antidolorifiche dello zenzero sono ormai riconosciute come rimedio naturale adatto in caso di nausea, mal di testa e mal di gola. La pianta erbacea delle Zingiberaceaeper allevia il mal di testa grazie all’apporto di sostanze che leniscono la sensazione di dolore intenso. Una buona tisana allo zenzero, un ottimo condimento crudo e una bontà caramellata aiutano a impedire al mal di testa di impossessarsi della giornata.

Peperoncino

Capsaicina contro il mal di testa- foto giardinaggio.it

Il gusto piccante e il colore prepotente del peperoncino costruiscono la facciata di un alimento inaspettatamente utile per contrastare il mal di testa e per alleviare il dolore. Gli effetti positivi del peperoncino sono dovuti al suo contenuto di capsaicina, una sostanza che agisce come antinfiammatorio e antidolorifico naturale per mal di testa, mal di schiena o mal di denti.

Mais

Mais per lenire le cefalee- foto lagemmadellavita.com

Il mais può essere utile per prevenire il mal di testa per via del suo contenuto di vitamina B3: supporta la funzionalità dei vasi sanguigni e calma i nervi. E così il mais, esattamente come i fagioli, le patate e i pomodori, risulta particolarmente efficace in caso di mal di testa legati allo stress.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 1 Media: 2]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui