Home Al Femminile Donna Mal di piedi da tacchi alti? Ci pensa il filler foot mania

Mal di piedi da tacchi alti? Ci pensa il filler foot mania

Avete la passione per i tacchi alti ma portarli vi causa il classico mal di piedi?
Oggi c’è una soluzione alla portata di ogni donna, in grado di sfatare una volta per tutte il celebre proverbio che recita “chi bella vuole apparire, un po’ deve soffrire”.

filler-foot

La medicina estetica ha infatti promosso una nuova tecnica, che sfrutta pratiche poco invasive e di sicura efficacia, applicate da anni per migliorare l’aspetto del corpo.
La soluzione per il dolore ai piedi causati dalle scarpe è il “Filler foot”, un rimedio basato sull’iniezione di acido ialuronico sotto la pianta del piede, per creare un cuscinetto naturale e riassorbibile con il tempo.
Questa tecnica, ideata nelle cliniche di bellezza di New Delhi, sta riscuotendo un enorme successo tanto che si parla ormai di vera e propria “Filler foot mania”.

Una seduta di Filler foot ha un costo di circa 600 euro e l’effetto protettivo sui piedi ha una durata di circa 9 mesi, dopo i quali i cuscinetti si riassorbono naturalmente ed è possibile procedere con nuove iniezioni.
Le interessate possono richiedere maggiori informazioni su questa tecnica in tutti i centri estetici specializzati, ma per avere un quadro chiaro e completo dell’offerta sul mercato si consiglia di compiere previamente una ricerca su internet, consultando ad esempio le proposte di filler su Groupon, Groupalia o altri servizi online , in modo da poter scegliere l’offerta più conveniente per le proprie esigenze.

L’importanza dei piedi e la metatarsalgia

I piedi sono una parte del corpo spesso trascurata dalle persone, che non considerano l’importanza che ricoprono per il mantenimento del benessere fisico.
Il mal di piedi, dovuto ai tacchi alti ma non solo, è un disturbo molto comune in donne di tutte le età e anche negli uomini dai 40 anni in su.

La forma di dolore più comune è la metatarsalgia, caratterizzata da un fastidio più o meno forte alle estremità causato dalla compressione del nervo plantare digitale dovuta a scarpe scomode, tacchi alti o postura errata, oppure da condizioni di sovraccarico dei piedi a causa della presenza d un avampiede rotondo e convesso.
Il disturbo si manifesta con dolore intermittente e bruciore sotto la pianta del piede, accompagnati da una diminuzione della sensibilità delle dita. Nelle fasi più acute questo fastidio può rendere difficoltosa la deambulazione e la corsa.

I vantaggi del Filler foot

Il Foot filler rappresenta oggi la soluzione più efficace per questo problema. Il trattamento si svolge in regime ambulatoriale, non è chirurgico ed è dunque poco invasivo.

L’inserimento attraverso iniezioni di un rinforzo plantare che protegga il metatarso dal sovraccarico, sfrutta un composto gelatinoso molle e molto denso, ovviamente biodegradabile. Questa terapia non richiede anestesia, ma può essere utilizzato un desensibilizzante per evitare eventuali fastidi. Una seduta dura circa 20 minuti e può riguardare l’applicazione di filler a un solo piede oppure a entrambi.

La sostanza più utilizzata per creare questi sostegni è l’acido ialuronico, da diversi anni impiegata nella medicina estetica per riempire e distendere le rughe, per correggere le cicatrici e in generale per “riempire” le imperfezioni della pelle.

Il sollievo dato dal Filler foot si percepisce immediatamente e il paziente può tornare subito alla propria vita quotidiana, camminando e correndo correttamente. Finora non sono stati riscontrati effetti collaterali negativi in seguito all’applicazione dei cuscinetti biodegradabili e la maggior parte delle donne che li hanno provati si ritengono soddisfatte dei suoi effetti benefici sul piede.

Questo trattamento consente inoltre a tutte quelle donne che, per gusto personale o per obblighi di lavoro devono portare scarpe col tacco per lungo tempo, di alleviare l’inevitabile dolore ai piedi che ne consegue e affrontare la giornata all’insegna del benessere fisico e, di conseguenza, di una maggiore serenità emotiva.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui