Collegati con noi

Low Pressure Fitness: cos’è questo allenamento ipopressivo?

Low Pressure Fitness: cos’è questo allenamento ipopressivo?

Il metodo Low Pressure Fitness costruisce una serie di esercizi di postura e respirazione che promette di restituire risultati straordinari in termini di rieducazione posturale, tono muscolare dell’addome e della zona pelvica e riduzione del punto vita in soli 20 minuti di allenamento per due giorni a settimana.

Low Pressure Fitness- foto womenstuff.co.za

Il Low Pressure Fitness è l’evoluzione di anni di ricerca e sviluppo delle tecniche ipopressive ovvero tecniche di allenamento posturale e metodi di respirazione nate per migliorare le disfunzioni del pavimento pelvico nel post-parto negli anni ’80 nell’Europa del nord.

La differenza fra il Low Pressure Fitness e gli esercizi ipopressivi risiede nella capacità degli esercizi del metodo di andare oltre l’efficacia del singolo movimento grazie a un protocollo ben preciso.

Gli esercizi di respirazione e posturali del Low Pressure Fitness agiscono sui maggiori gruppi muscolari per migliorare il tono dei muscoli più profondi mediante la diminuzione della pressione addominale.

Di fatto gli esercizi Low Pressure Fitness sono facili da svolgere visto che non necessitano di attrezzi particolari, ma solo di un po’ di spazio e un tappetino yoga.

Low Pressure Fitness: vantaggi e benefici

Il programma di allenamento punta ad abbassare la pressione intra-addominale con esercizi ipopressivi allo scopo di diminuire la spinta causata dalla cattiva gestione della pressione sugli organi addominali e pelvici.

Il Low Pressure Fitness è indirizzato a tutte le donne giovani, sportive e attive, chiunque abbia problemi con gli organi pelvici e le persone che devono migliorare la postura per problemi di mal di schiena, diaframmatici o perdita del tono dei muscoli addominali profondi.

Gli esercizi ipopressivi dell’allenamento Low Pressure Fitness sviluppano benefici immediati in termini di rieducazione posturale, aumento della capacità polmonare, aumento del tono muscolari degli addominali e del suolo pelvico, miglioramento della prestazione sportiva e riduzione della circonferenza del punto vita.

Low Pressure Fitness VS strategie di allenamento tradizionali

Il metodo di allenamento diminuisce la pressione intra-addominale attraverso la respirazione attraverso movimenti e posture studiate.

Va da sé che l’aumento del tono dei muscoli addominali profondi e del pavimento pelvico avviene attraverso la diminuzione della pressione toracica, conseguente allungamento del diaframma e sollevamento di tutti gli organi addominali e pelvici.

Questo significa che il Low Pressure Fitness lavora sugli addominali senza contrarrei muscoli in maniera volontaria durante l’apnea, giacché gli unici tessuti che si contraggono sono il gran dentato e gli intercostali esterni.

Nonostante esistano programmi di allenamento per la postura e allenamenti studiati per allenare respirazione e forza di addominali e core, non esiste nulla che diminuisce la pressione intra-addominale usando la respirazione e correggendo la postura se non un Low Pressure Fitness corso.

Il programma aiuta a prevenire e correggere prolassi degli organi pelvici, incontinenza urinaria, cedimento della parete addominale, motilità intestinale e così via.

È sufficiente un allenamento di 20 minuti di esercizi ipopressivi continui, due volte la settimana, per vedere in soli due mesi miglioramenti evidenti e una diminuzione della circonferenza del punto vita.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

Laureata in Informazione e sistemi editoriali, amante della cultura orientale e appassionata di benessere, salute e fitness.

Lascia un comento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti questi consigli