Home Rumors L’obesità fa male al cervello

L’obesità fa male al cervello

obesità e danni al cervelloSono stati alcuni scienziati della università di Washington a scoprire che l’obesità fa male al cervello. In particolare influisce sui neuroni dell’ipotalamo, la zona del cervello dedicata proprio al controllo del peso. Gli studiosi di Seattle, città delle Università, capitanati da Keffrey Flier della Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston (Usa), hanno scoperto questa situazione grazie a esperimenti di laboratorio.

Ma cosa hanno scoperto esattamente? che una dieta ricca di grassi saturi, cioè una dieta in grado a condurci direttamente verso l’obesità, danneggia i neuroni presenti nell’ipotalamo. E lo fa in maniera irreversibile. I grassi, infatti, scatenano una serie di processi infiammatori che alla lunga danneggiano permanentemente i neuroni portando le persone obese verso un grave handicap.

In un primo periodo i neuroni riescono a proteggersi da soli e evitano di rimanere danneggiati. Ma a lungo andare non ce la fanno e rimangono danneggiati. Irreversibilmente. È come se la quantità di grassi ingeriti forzasse la natura dei neuroni e impedisse loro di ricostituirsi naturalmente.

In particolare questo è avvenuto nei topi. Dei piccoli topi di laboratorio (poverini) sono stati costretti ad una alimentazione forzata decisamente ricca di grassi allo stesso livello di quelle che conducono le persone all’obesità. E i topi non hanno più avuto rinnovo dei neuroni. Questo si verifica anche nell’uomo ed è una condizione molto seria che deve farci riflettere.

I ricercatori hanno spiegato che alimentare i topi con una alimentazione ricca di grassi, non solo ha condotto alla morte certa alcuni neuroni, ma ne ha impedito la rigenerazione naturale. Quindi nessuna nuova cellula, ma solo quelle vecchie, per lo più sciupate.

Questo ci fa riflettere: il cervello non è in grado di aiutarci a combattere l’obesità. Probabilmente saremo costretti a una terapia farmacologica. Perché l’obesità è una malattia e va trattata come tale.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui